Scottish Fold, il gatto dalle orecchie piegate

30 luglio 2015

Se siete degli amanti dei gatti, sicuramente lo Scottish Fold attirerà la vostra attenzione: questo gattino dal muso rotondo è caratterizzato dalle sue tipiche orecchie piegate in avanti, le quali gli conferiscono un aspetto dolce e incantevole.

Da dove vengono gli Scottish Fold?

scottish-fold-2

Come indica il suo nome, lo Scottish Fold proviene dalla Scozia. Nacque dal capriccio di alcuni contadini che vedendo una gattina con le orecchie piegate decisero di creare una razza che avesse le orecchie a quel modo, creando un incrocio con il British Shorthairs. Nel 1966 questa coppia di contadini (William e Mary Ross) registrò i loro primi gattini con il nome di Scottish Fold.

La razza scatenò subito entusiasmo e fu presto riconosciuta dagli organismi ufficiali inglesi, anche se nel 1974 fu proibita a causa di problemi di artrite che sembravano essere provocati dal gene dominante che causava la piega nelle orecchie, il fold.

Anni più tardi, alcuni esperti genetici statunitensi scoprirono che il problema era dovuto agli accoppiamenti fra animali di questa stessa razza. Incrociandola con altre razze, come con lo Scottish Straight (la variante dello Scottish Fold ma con le orecchie dritte), o con il British Shorthair, questi problemi non si presentavano. In origine entrambe le razze erano cacciatrici, ma furono in seguito addomesticate per diventare gatti domestici e per partecipare a concorsi di bellezza.

Qual è l’aspetto di uno Scottish Fold?

Lo Scottish Fold è un gatto di medie dimensioni, con zampe grosse e tonde, coda grossa, testa tonda, naso schiacciato e corto, zigomi sporgenti e la strana caratteristica di avere le orecchie piegate. Possiedono un collo forte e stretto e una muscolatura robusta e compatta, anche se di solito non pesano molto.

Hanno estremità proporzionate, anche se esistono casi di code molto corte e grosse e dalla punta tonda. Possiedono occhi grandi e rotondi, separati e del colore del manto del gatto. Il loro pelo è corto, elastico e molto morbido, anche se esiste una variante di questa razza dal pelo più lungo (Highland fold); lo Scottish Fold non ha un colore specifico, anche se i primi furono bianchi.

Qual è il carattere dello Scottish Fold?

Ci troviamo di fronte a una razza di gatto amichevole, dolce, tranquilla e affabile, che si lascia accarezzare senza opporre resistenza. Possiedono una voce dolce e melodiosa e non sono rumorosi, neppure le femmine quando sono in calore. Questa razza si ambienta bene nella famiglia e confida pienamente negli esseri umani.

Sono molto pacifici con altre razze ed altri animali, e non si innervosiscono quasi mai. Quando vari Scottish Fold vivevano insieme, si organizzavano in branchi eleggendo un leader, normalmente il padre, e ripetendo tutti i suoi gesti.

I parti in questa razza avvengono con tranquillità, le orecchie nei cuccioli sono inizialmente all’indietro e cominciano a piegarsi solo a partire dalla terza settimana, solamente però in presenza del gene dominante che determina il piegarsi delle orecchie nello Scottish Fold.

E la salute generale di questa razza?

scottish-fold-3

Lo Scottish Fold è un gatto forte e con una salute di ferro, resistente alle malattie. È però vero che ha una certa tendenza ad anomalie ossee genetiche gravi, prodotte dagli incroci fra i membri della stessa razza. Per questo motivo è proibito l’accoppiamento tra due Scottish Fold (in particolar modo tra due Scottish Fold dalle orecchie piegate); questi gatti devono infatti essere incrociati con i British Shorthairs.

Allo stesso tempo bisogna prestare particolare attenzione alle loro orecchie, visto che la loro strana piega è dovuta ad un accumulo di cerume; devono essere dunque pulite settimanalmente per evitare sordità, otite ed altre malattie uditive. Altre precauzioni necessarie riguardano lo spazzolarli settimanalmente nel caso della variante più comune dal pelo corto, oppure ogni giorno nella variante dal pelo lungo, per evitare che si formino nodi.

Guarda anche