Segnali di invecchiamento nei cani

18 novembre, 2015
 

È denominato invecchiamento il progressivo deterioramento delle cellule dovuto al passare del tempo, fenomeno a cui ogni essere vivente deve andare incontro.

È di vitale importanza comprendere le diverse attenzioni che l’organismo richiede una volta raggiunta una certa età, poiché le sue necessità cambiano a mano a mano che si invecchia.

Per quanto concerne i cani, questo processo si presenta in periodi differenti in base alla dimensione e alla razza dell’animale. In questo articolo vi mostreremo alcuni segnali dell’invecchiamento nei cani.

Dovrete tenere a mente che, in base all’età, il vostro cane avrà bisogno di attenzioni mediche, di un’alimentazione e di attività fisica in linea con la sua età. Prestate dunque attenzione ai segnali che vi elencheremo, e potrete capire quando sarà il momento di prepararsi per prendersi cura al meglio del vostro amico a quattro zampe.

Una cosa da tenere a mente

Una cosa che bisogna tenere a mente è che, per qualche motivo, la durata media di vita dei cani grandi è considerevolmente inferiore rispetto a quella dei cani piccoli. Per questo motivo, se un cane di taglia gigante sarà considerato anziano a sei anni, alcuni cani di piccola taglia o cani miniatura cominceranno ad invecchiare a partire dagli undici o dodici anni.

Problemi agli occhi

labrador-anziano
 

Uno degli organi che risente maggiormente dell’avanzare dell’età è l’occhio, per cui cominceranno a presentarsi una serie di disturbi che potrete individuare per sapere se il vostro cane sta perdendo la vista.

  • Inciampa o cade ogni volta che spostate un mobile o cambiate di posto un oggetto.
  • Si gratta gli occhi con le zampe o contro sporgenze o mobili.
  • Presenta una placca bianca sopra la retina (cataratta).
  • Presenta un arrossamento nella zona e l’apparizione costante di cispe.

Fate molta attenzione a questo tipo di sintomi perché è molto comune che gli occhi siano compromessi durante l’invecchiamento, sia a causa del naturale consumo dell’organo che per l’esposizione costante a batteri e altri microorganismi (in questo caso l’igiene è di vitale importanza).

Cambiamenti nelle abitudini urinarie

Che si tratti di un aumento della frequenza con cui il vostro cane urina, o di una sua diminuzione considerevole, i cambiamenti nelle abitudini urinarie dei cani indicano di norma delle alterazioni nel dovuto funzionamento dei reni, o delle malattie nel condotto urinario.

Ciò significa che bisogna cambiare la dieta del cane, oltre a somministrargli medicamenti specifici. Nonostante questo genere di disturbi possano presentarsi in qualsiasi fase della vita, in media è più facile che avvengano dopo aver raggiunto un’età matura.

Problemi dentali

Si tratta di problemi strettamente legati al livello di igiene orale che avete impartito al vostro animale durante tutta la vita. Di solito a causa di un accumulo di tartaro cominciano a presentarsi vari disturbi come alito cattivo o caduta dei denti.

 

Allo stesso modo possono presentarsi infiammazioni nelle gengive e perdite di sangue, oltre all’apparizione di ascessi che, oltre ad essere dolorosi, consentiranno l’accumulo di batteri ed infezioni che potrebbero diffondersi in altri organi, come il cuore.

Dermatite e noduli

perros-mayores

Così come per i problemi ai reni, anche la dermatite può apparire in qualsiasi momento della vita di un cane. Durante la vecchiaia però questi animali diventano più suscettibili verso questo tipo di difficoltà, poiché il loro sistema immunitario si indebolisce.

Di norma tutti i problemi legati alla pelle comprendono secchezza, apparizione di protuberanze, eruzioni cutanee e infiammazioni. Di solito possono essere curati migliorando la dieta del cane ed aggiustandola d’accordo con le nuove necessità alimentari che richiede la pelle.

Cambi di peso

Alcuni cani sviluppano difficoltà nel mantenere un peso fisso, per cui possono ingrassare o dimagrire rapidamente.

In caso di dimagrimento, esso è in genere dovuto al consumo di una dieta inadeguata, e sarà opportuno che il cane ingerisca più calorie. Al contrario, i casi di obesità possono essere dovuti al fatto che l’animale non brucia abbastanza energia attraverso l’esercizio, in quanto a mano a mano che invecchiano i cani diventano più sedentari.

 

Dunque quando individuerete dei cambi drastici nella vitalità del vostro cane, dovrete portare pazienza ed adattarvi a lui, per poter supplire alle sue necessità più imminenti.

La cosa migliore che potete fare è consultare il veterinario, non solo per verificare la sua dieta, ma anche per sottoporlo ad una visita generale che vi permetta di controllare lo stato generale dei suoi organi. In questo modo potrete andare a trattare o prevenire eventuali problemi, garantendo una qualità di vita elevata anche in età avanzata.

Immagine gentilmente offerta da Rubén.