Come sono i sogni dei cani?

Come sono i sogni dei cani cosa sognano

Anche se sembra difficile da credere, i sogni dei cani sono molto simili a quelli degli uomini. In realtà, ciò non deve sorprendere. Dal punto di vista strutturale, infatti, il cervello di un cane è abbastanza simile a quello di una persona.

I movimenti notturni involontari dei cani, da tempo suscitano la curiosità dei ricercatori di tutto il mondo. Ecco perché alcuni hanno deciso di monitorare i sogni dei cani attraverso vere e proprie investigazioni scientifiche. Una serie di studi realizzati grazie a dati raccolti tramite elettroencefalogrammi e altri test clinici.

I risultati dimostrano che i cani sognano. Inoltre, possono avere incubi. I sintomi di questa attività cerebrale è visibile: osservate attentamente il vostro cane e ve ne accorgerete. Alcuni agitano le zampe, altri stringono le mascelle o persino latrano. Altri ancora, semplicemente muovono gli occhi dietro le palpebre chiuse.

Cosa sognano i cani?

È impossibile sapere esattamente quali siano i sogni dei cani. Tuttavia, le mappe disegnate dagli encefalogrammi forniscono ai ricercatori una serie di elementi interessanti. Prima di tutto, queste rappresentazioni somigliano, e non poco, a quelle generate dalla mente umana. Ecco perché si può dedurre che il contenuto dei sogni canini sia simile a quello umano.

Come sono i sogni dei cani cosa sognano

Si può supporre che quando un cane agita le gambe, sta sognando di correre, giocare o cacciare. A volte le mascelle si attivano, come a simulare il pasto, magari un vero e proprio banchetto da sogno. Se presenta sofferenza e persino aggressività, probabilmente il vostro cane è vittima di un incubo.

È anche noto che, come noi esseri umani, i cani durante il riposo consolidano nella memoria le loro esperienze e apprendimenti. Ciò significa che il sogno dei cani non solo ha una funzione di ripristino, ma anche una riorganizzazione dei dati nel cervello.

Le fasi del sonno nei cani

Molti credono che durante il sonno, le principali funzioni del cervello diminuiscono. Accade però tutto il contrario e questo vale sia per gli esseri umani che per i cani. Addirittura, determinate attività cerebrali aumentano. Un fatto che si verifica durante la prima fase del sonno, chiamata “fase d’onda lenta” o SWS (Slow Wave Sleep).

Nei sogni dei cani, questa prima fase viene interrotta più volte dagli stadi REM (Rapid Eyes Movement), che prende il nome proprio dal rapido movimento degli occhi. Durante queste fase, le dinamiche cerebrali crescono sino a moltiplicarsi. È proprio in questa fase che il cane inizia a sognare.

Sarà dunque possibile notare alcuni movimenti, zampe, mandibola o occhi, che vivono l’intensa attività cerebrale nel sogno. Nella fase di sonno profondo, il cervello del vostro amico a quattro zampe si trova a lavorare più di quanto accade da sveglio.

Particolarità dei sogni dei cani

Non tutti i cani sognano nello stesso modo. La scienza ha dimostrato che la dimensione dell’animale è un fattore determinante. Infatti, i cani di piccola stazza sognano di più e più intensamente. Inoltre, i cuccioli fanno più sogni e la loro attività notturna è maggiore di quella dei cani adulti.

  • Un barboncino sogna ogni 10 minuti.
  • Un Golden Retriever sogna ogni 90 minuti, circa.

Tornando ai cuccioli, tutto sembra indicare che fanno più sogni perché sono in fase di sviluppo. Ciò significa che stanno acquisendo molte nuove conoscenze e molte nuove esperienze. Pertanto, il cervello ha più informazioni da elaborare durante le ore notturne.

Un sonno discontinuo

Come abbiamo visto, dunque, il sonno dei cani è diviso in varie fasi. Essi non si trovano costantemente solo in un’unica fase di sogno (la REM), ma attraversano vari momenti. Per esempio, se il vostro cane ha dormito per otto ore, la sua fase ‘sognante’ sarà stata di appena un terzo.

Come il lupo, il cane alterna fasi di sonno con attimi di veglia. E’ l’eredità di un antico predatore che si è però abituato a seguire le abitudini dei padroni umani. In genere, un cane dorme da 5 a 20 minuti con pause di veglia di 4-5 minuti. Durante la notte, questo ciclo continua senza soluzione di continuità.

Questa caratteristica è dovuta al fatto che i cani, anche se vivono con gli esseri umani, mantengono una genetica da cacciatori. Il loro istinto li costringe a rimanere in un perenne stato di vigilanza. A noi può sembrare qualcosa di stressante, ma è l’unica forma che questi splendidi animali hanno, per controllare il territorio giorno e notte.

È meglio non svegliarli

Ad ogni modo, affinché riposi in modo soddisfacente, è importante rispettare il sonno del vostro cane. Come padroni, è vostra responsabilità prendervi cura della loro salute fisica e mentale: permettete loro di riposare senza venire disturbati.

Come sono i sogni dei cani cosa sognano

Infatti, un cane normalmente amichevole e obbediente, può diventare aggressivo se viene svegliato. Interrompere bruscamente il riposo può persino provocare palpitazioni. Nel caso in cui senta paura o timore, può essere portato ad attaccare o mordere.

Un rischio che si può presentare se ciò avviene durante la fase REM o di sonno profondo (quando il cane emette piccoli suoni o realizza movimenti involontari). Se notate questi comportamenti e il respiro dell’animale è regolare e lento, lasciatelo riposare. Giocherete con lui in un altro momento.