La storia di Toby: “quando l’ho trovato era disidratato”

Di storie di cani che sono stati abbandonati dal proprio padrone e hanno trovato in seguito una seconda opportunità, è pieno il mondo. Forse possono servire come esempio e, speriamo, invertire la triste realtà dell’abbandono. Oggi vogliamo parlarvi di Toby, un Boxer che il padrone ha lasciato legato ad un palo.

La storia di Toby: un cane che ha avuto una seconda opportunità

Le difficoltà di Toby iniziarono quando la famiglia di cui era convinto di far parte, traslocò e lo lasciò legato ad un palo. I padroni non tornarono mai più a prenderlo: l’animale continuava ad aspettare.

Fonte dell’immagine: pagina facebook di Yamil Lasso

La storia è accaduta nella città di Bogotà, in Colombia, in una località chiamata San Cristóbal. Una donna ha avuto pietà del cane e ha cominciato a cercargli una nuova famiglia attraverso le reti sociali.

Nel frattempo Toby era stato slegato e girellava per le strade insieme ad un senza tetto, deperendo giorno dopo giorno.

Oggi vi raccontiamo la storia di Toby, un cane Boxer che ha trovato una seconda chance dopo essere stato abbandonato dai padroni. Lo avevano lasciato legato ad un palo a Bogotà, la capitale della Colombia.

Una foto su Facebook ha cambiato il destino di Toby

La situazione di Toby cambiò all’improvviso quando Yamil Lasso vide la foto del cane su Facebook. La decisione di adottarlo fu istantanea.

Il fatto è che Toby gli ricordava moltissimo il suo cane Sam, anche lui di razza Boxer. “Sembrano fratelli” pensò Lasso, che lavora come ingegnere e web designer.

Alcuni abitanti del quartiere si incaricarono di convincere il senza tetto a rinunciare al cane e ad affidarlo a Lasso che poteva offrirgli condizioni di vita migliori.

Il recupero di Toby

L’uomo andò a prendere subito Toby e per prima cosa lo portò in una clinica veterinaria perché il cane sembrava avere più di un problema di salute.

Era disidratato, denutrito, presentava ulcere sulla pelle. I testicoli avevano un taglio da parte a parte e i canini erano stati dimezzati.

Infine, dopo 15 giorni di ricovero ed essendo in via di guarigione, l’animale entrò nella sua nuova casa e fece la conoscenza di Sam, il suo futuro amico a quattro zampe.

La nuova vita di Toby

Dopo le prime scenate di gelosia da parte di Sam, con il passare dei giorni i due Boxer diventarono inseparabili. Adesso vivono felici con la loro famiglia umana.

A quanto pare Toby si è presto adattato alla nuova casa. Lasso non smette di dire quanto sia soddisfatto di avergli dato l’opportunità di rinascere a una nuova vita.

Speriamo che la storia di Toby non serva solo a sensibilizzare sull’importanza di adottare un animale abbandonato, ma anche ad aumentare il senso di responsabilità dei padroni verso il proprio animale da compagnia.

Iniziative a favore degli animali in Colombia

Anche se la nuova vita di Toby è frutto di un’iniziativa personale, è bene notare che in Colombia ultimamente sono nate diverse iniziative a favore della protezione degli animali.

Ad esempio è di recente approvazione una legge contro il maltrattamento animale. Sono previsti multe e carcere per chi esercita violenza verso questi esseri innocenti.

Il comune di Bogotà ha annunciato un investimento di circa 23 milioni di euro, al fine di promuovere temi come l’adozione, la sterilizzazione, la custodia responsabile degli animali da compagnia e la lotta al maltrattamento degli animali nelle sue diverse forme.

Alcuni dati sui cani di razza Boxer

Fonte dell’immagine: pagina facebook di Yamil Lasso

Dotati di un potente senso dell’olfatto e di grande coraggio, i Boxer si sono guadagnati una buona fama come cani da terapia e da salvataggio.

Fedeli, vigili, curiosi e attivi, sono cani docili e incapaci di aggredire la propria famiglia umana. Tendono a essere un po’ iperprotettivi e reagiscono immediatamente di fronte alla presenza di estranei.

Infine, per quanto siano estremamente pazienti con i bambini, potrebbero essere un po’ bruschi quando giocano. Conviene quindi prestare attenzione alle interazioni tra il Boxer e i vostri figli.

Fonte delle immagini: pagina facebook di Yamil Lasso

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche