Terremoto a Taiwan: cane tratto in salvo dalle macerie

Terremoto a Taiwan: cane tratto in salvo dalle macerie

Ultimo aggiornamento: 08 novembre, 2016

I disastri naturali incutono terrore. Negli ultimi anni sono stati tanti i paesi spazzati via e troppe le vite strappate a persone e animali. Anche solo il salvataggio di un amico a quattro zampe, è una notizia che riempie di gioia.

È noto che gli animali sentono l’avvicinarsi di un fenomeno naturale prima degli esseri umani. Diciamo che il cagnolino protagonista di questa storia non ha fatto in tempo a mettersi in salvo durante il terremoto. Per fortuna, l’episodio ha avuto un lieto fine.

Il terremoto

cane-poliziotto

Il fatto è accaduto a Taiwan, qualche mese fa. Un terremoto di magnitudo 6,4 ha colpito la città facendo danni ingenti. Come ben sappiamo, la magnitudo non sempre è collegata alla gravità dei danni.

Le infrastrutture e i materiali edili utilizzati contano molto; a Taiwan molti degli edifici non erano antisismici e sono crollati come castelli di carta. In uno di questi si trovava il nostro piccolo amico a quattro zampe.

L’angoscia di restare intrappolato

I cani hanno la capacità di prevedere i disastri, ma questo cagnolino, evidentemente, non si è reso conto di quanto stava accadendo; o forse non ha avuto modo di mettersi in salvo.

In ogni caso, prima che se ne rendesse conto, è rimasto sepolto dalle macerie. Che grande angoscia si deve provare!

Pare che l’edificio fosse costituito da appartamenti e il crollo ha causato la morte di sette persone e diversi feriti. Il cane ha avuto molta fortuna.

Il salvataggio

In breve tempo, una squadra di soccorso con cani addestrati ha raggiunto il luogo del crollo. Hanno cominciato a cercare e hanno sentito, sotto le macerie, il pianto del cane.

Lavorando alacremente sono riusciti a raggiungere l’animale, che è stato subito trasportato in un luogo più sicuro.

Il cagnolino è rimasto illeso, forse era un po’ frastornato e aveva qualche graffio, una cosa comprensibile in questi casi, ma si è subito ristabilito.

Il coraggio dei cani da salvataggio

A Taiwan, quando si è verificato questo disastro, almeno 23 cani hanno contribuito alla ricerca e al salvataggio di persone e animali.

I cani da salvataggio vengono appositamente addestrati e giocano un ruolo cruciale nella ricerca dei sopravvissuti. L’acuto senso dell’olfatto, l’agilità e l’addestramento ricevuto, li rendono collaboratori ideali.

Il loro lavoro non si limita alla ricerca dei sopravvissuti sotto le macerie, ma si applica ad altre situazioni di pericolo:

  • Salvataggio di persone sepolte sotto le valanghe.
  • Recupero in mare di naufraghi o bagnanti.
  • Salvataggio di persone rimaste bloccate in spazi ristretti.
  • Ricerca di persone smarrite nei boschi o salvataggio in caso di incendi boschivi.

 L’addestramento che ricevono è impegnativo, ma siamo certi che questi cani siano felici di salvare delle vite. Il loro coraggio è sotto gli occhi di tutti e spesso vengono premiati per il duro lavoro svolto. Sono un esempio per tutti noi e ogni giorno mettono a repentaglio la loro vita per il bene comune.
Ormai in quasi tutto il mondo si tiene in grande considerazione il contributo di questi animali: speriamo che ne vengano addestrati sempre di più ad un fine tanto nobile.

Nel frattempo, notizie belle come questa ci rendono felici. Cos’altro aggiungere per farvi capire quanto amiamo e stimiamo questi cani eroici? Forse bastano tre parole: grazie di cuore.

Fonte dell’immagine principale: http://www.telegraph.co.uk