Un pilota salva un cane

· 13 Gennaio 2016

Se siete di quelle persone che non vanno da nessuna parte se non in compagnia del proprio cane, allora questa storia vi affascinerà. Gli eroi esistono, anche nella vita reale e ogni giorno veniamo a conoscenza di gesti compiuti da esseri umani e da animali che hanno dell’incredibile. Soggetti che agiscono senza badare al proprio egoistico interesse, mossi solo dalla volontà di fare del bene. In questo articolo vi racconteremo la storia del pilota d’aereo che ha dirottato un volo internazionale per salvare un cane. 

Il fatto è accaduto in occasione del volo dell’Air Canada che da Tel Aviv era diretto a Toronto. Prima del decollo erano stati fatti tutti i controlli di routine e non era stato rilevato nessun malfunzionamento o guasto all’aereo.

Nessun passeggero si era accorto che nella stiva viaggiava anche un piccolo bouledogue francese di sette anni, di nome Simba.

Simba viaggiava con il suo proprietario German Kontorovich. Un amante degli animali che ha un vincolo speciale con il proprio amico a quattro zampe tanto che in un’intervista rilasciata alla CNN l’uomo ha dichiarato: “Il mio cane è come un figlio. È tutto per me”.

bulldog-francese1

Tutto sembrava procedere per il meglio, ma poco prima di sorvolare l’Atlantico il pilota si è reso conto che qualcosa non stava andando per il verso giusto. Il pilota dell’aereo aveva infatti rilevato un malfunzionamento del sistema di riscaldamento della stiva. Un guasto di poco conto che non avrebbe messo a repentaglio la sicurezza e la salute dei passeggeri.

Tuttavia, il pilota sapeva perfettamente che nella stiva la temperatura sarebbe scesa drasticamente sotto lo zero (durante un volo la temperatura esterna può raggiungere anche i 50 o 60 gradi sotto zero). La stiva in cui viaggiava Simba sarebbe congelata e non ci sarebbe stato scampo per il povero animale.

Una decisione eroica

Il pilota, cosciente delle conseguenze del guasto del riscaldamento della stiva, sapeva che Simba correva un grave pericolo, e ha preso una decisione che non tutti avrebbero avuto il coraggio di prendere.

Il coraggioso pilota ha deciso di dirottare il volo e di fare scalo a Francoforte, in Germania. Arrivati all’aeroporto tedesco Simba è stato visitato. L’animale stava bene solo grazie alla coraggiosa decisione del pilota eroe.

Durante lo scalo a Francoforte, sono stati effettuati tutti controlli meccanici per essere certi che tutto fosse in ordine e, dopo due ore, l’aereo ha potuto decollare di nuovo. Pur conoscendo il motivo del ritardo del volo, nessun passeggero si è lamentato. 

Simba e il suo padrone si sono imbarcati su un altro aereo più sicuro per l’animale.

cucciolo-pitbull

Ripercussioni

Il pilota eroe è stato oggetto di un’indagine per accertare i fatti, ragione per cui non è stata rivelata la sua identità. L’inaspettato atterraggio è costato alla compagnia circa 10mila dollari fra carburante e ritardi accumulati

Tuttavia, quando hanno chiesto al pilota di spiegare il perché del suo gesto, l’uomo si è limitato a rispondere “Sono responsabile di tutte le vite a bordo, che si tratti di uomini o di animali”. 

È un buon esempio di quello che riescono a fare le persone: a volte riusciamo a vedere aldilà del semplice dovere e a sacrificarci per proteggere i più bisognosi, soprattutto quando è una questione di vita o di morte.

Immagine per gentile concessione di Lluis Satorre Gonzalez.