5 luoghi in cui il cane può prendere le zecche

24 gennaio, 2016
 

Sapevate che le zecche trasmettono microorganismi che possono causare malattie? Di seguito, vi diamo alcune informazioni su come comportarvi se il vostro cane ha preso le zecche, e quali sono i luoghi in cui solitamente queste si nascondono. Così avrete tutto ciò che vi serve per evitare che il vostro amico peloso venga infettato da questi fastidiosi artropodi.

Ragioni per evitare le zecche

sull'erba

Un cane affetto da zecche può sviluppare gravi malattie. Alcuni sintomi sono febbre, sonnolenza, perdita di appetito e di peso, ingrossamento delle ghiandole linfatiche, dolore alle articolazioni o difficoltà a camminare. Mentre gli antibiotici possono guarire alcune infezioni, la medicazione non sempre può eliminare completamente il problema. I cani possono ammalarsi di nuovo, persino dopo anni. Gli effetti di alcune infezioni trasmesse dalle zecche risultano permanenti, ad esempio, la Ehrlichiosi canina, che può causare cecità.

Altre di queste infezioni possono persino provocar la morte del cane, ad esempio la Boreliosi, che porta a condizioni critiche, come insufficienza renale e febbre maculosa delle Montagne Rocciose,  che potrebbe essere letale per gli animali.

 

Inoltre, ricordatevi che le zecche si trasmettono da un cane all’altro quindi, se avete a casa più di un cane, dovrete fare attenzione, giacché l’animale infetto contagerà gli altri.

Il vostro cane può avere bisogno di settimane, persino di mesi, per il trattamento e l’eliminazione di questi parassiti; quindi, vi consigliamo di usare qualche prodotto di protezione contro le zecche, per evitare che attacchino nuovamente la pelle del vostro piccolo amico.

Uccidere le zecche che sono già sul vostro cane è solo una parte della battaglia. Il repellente è molto importante per evitare che queste aderiscano e succhino il sangue, perché è proprio questo il momento in cui trasmettono gli organismi che causano le malattie.

I luoghi a cui dovete fare attenzione

sull'erba 2

Le zecche solitamente si trovano nei posti che frequentate con il vostro cane. Il parco, gli spazi aperti, i giardini, gli studi veterinari, e persino la vostra casa potrebbero essere il nascondiglio di questi artropodi. Ma non finisce qui: anche le persone potrebbero involontariamente essere portatrici di zecche. In genere, le zecche si aggrappano ai pantaloni, ai calzini e alle scarpe mentre passeggiamo in campagna, in spiaggia, o semplicemente per strada. Quindi, è  buona abitudine controllare gli indumenti accuratamente ogni volta che si rientra a casa, per evitare infezioni.

 
  • Al parco: giocare al parco col vostro cane è un modo molto gradevole per socializzare con altre persone ma, per le zecche, è una grande opportunità. Nei luoghi all’aria aperta, queste si sentono attratte dal calore e dall’odore dei cani, e cosi questi diventano facili prede di questi piccoli artropodi, che rapidamente aderiscono alla pelle e cominciano a succhiare il loro sangue. Le zecche solitamente si trovano fra i cespugli e sull’erba, però possono anche essere trasmesse di cane in cane.  Se andate a spasso con il vostro cane, controllate i posti in cui si addentra, e non dimenticate di utilizzare qualche prodotto per la prevenzione.
  • A casa: le zecche possono annidarsi anche in casa e, nonostante questa sia pulita, potrebbe essere contaminata da questi artropodi.
  • La cuccia del cane: le zecche possono trovarsi nella cuccia del vostro cane, soprattutto se questa si trova in giardino.
  • Pensioni per animali: è uno dei luoghi in cui il contagio è più frequente. Se vi vedete obbligati a lasciare il vostro cane in una di queste strutture, magari per andare in vacanza, controllate bene che sia un posto pulito, libero dalle zecche.
  • Dal veterinario: anche qui il vostro amico potrebbe essere esposto alle zecche. La sala d’attesa e frequentata da animali che si sono ammalati per colpa di queste. Fate attenzione alle condizioni igieniche della struttura, o provate ad andarci in un momento di scarso affollamento.

Infine ricordate: una zecca femmina può produrre da 3000 a 6000 uova. Perciò, appena ne vedete una sulla pelle del vostro animale, dovrete estrarla velocemente, portare il cane dal veterinario e pulire accuratamente la ferita, per evitare un’altra infezione.