Crescere con un cane ci aiuta a calmare l’ansia

Tutti gli esperti in materia sono d’accordo: avere un cane fa bene alla salute. È stato scientificamente provato, infatti, che un cane è in grado di stimolare in noi la positività e di farci sentire bene con noi stessi, aiutandoci a controllare lo stress e l’ansia.

Accarezzare il nostro amico a quattro zampe è rilassante, allenta la nostra tensione quotidiana e genere pensieri ottimisti e positivi: in questo modo, possiamo evitare di ricorrere all’uso di altri tipi di sostanze, come il tabacco, il cibo spazzatura o l’alcool, per tenere sotto controllo lo stress.

Il piacere di tornare a casa ed essere accolti dal nostro cane

saluto-cane

Uno dei momenti della giornata che più ci confortano è di certo il nostro ritorno a casa, dove ad accoglierci ci aspetta il nostro amico peloso che salta dalla gioia di vederci e che scodinzola a più non posso: questa calda  e amichevole accoglienza ci fa sentire amati e aumenta la nostra autostima.

Avere un cane: un beneficio per i piccoli di casa

È stato dimostrato che i neonati che convivono con un cane hanno meno possibilità di sviluppare problemi respiratori o infezioni all’apparato uditivo: per quanto possa sembrare strano, la convivenza con questi animali aiuta a rinforzare il sistema immunitario dei piccoli di casa.

Le sostanze coinvolte in questo processo sono la serotonina e la dopamina, che influiscono su di noi facendoci sentire rilassati e riducendo in modo notevole i livelli d’ansia. Vivere con un cane, inoltre, ci rende meno vulnerabili alle allergie e nel caso di bimbi piccoli, solo un 20% di loro sviluppa qualche tipo di allergia.

I cani sono anche utilizzati in terapie assistite per bambini che presentano disturbi dello sviluppo: in questo caso gli animali sono in grado di potenziare la loro capacità di amare e di socializzare, facendoli sentire amati e riducendone i livelli di ansia. Questa influenza positiva è dovuta al fatto che i cani sanno captare molto bene i segnali della comunicazione umana. Avere un cane può addirittura stimolare la capacità di comunicare e conversare.

Gli effetti benefici che i cani hanno sui bambini sono numerosi: i nostri amici pelosi, infatti, sono in grado di imparare e strutturare condotte umane, captando i diversi stati emotivi ed agendo di conseguenza, a seconda delle informazioni che hanno ricavato. Nel caso di bambini malati, depressi o con problemi di comunicazione, questi adorabili animali , grazie al loro spirito d’osservazione, avvertono il problema e agiscono di conseguenza.

Per i bambini, però, i vantaggi che possono trarre dalla compagnia di un cane non finiscono qui: la convivenza con un animale, infatti, insegnerà loro ad assumersi le proprie responsabilità e a comportarsi in modo educato, oltre a fomentare l’amicizia e la capacità di comunicare con chi sta loro intorno.

Norme igieniche per la convivenza

Affinché la convivenza tra cani e bambini non causi problemi, è fondamentale che sia gli animali sia i piccoli siano stati debitamente vaccinati, altrimenti entrambi correrebbero il rischio di contagiarsi a vicenda con batteri e virus. Le norme igieniche e sanitarie a cui dobbiamo attenerci devono essere sempre rigorose, ma nel caso di bimbi piccoli o neonati la precauzione dev’essere massima.

Le migliori razze e taglie più adatte alla convivenza

cane-e-bambino

Se stiamo cercando un compagno di giochi per il nostro piccolo, la razza e la taglia sono fattori importanti da tenere in conto. Per quanto riguarda la taglia, non sempre è facile fare la scelta giusta, dal momento che le dimensioni non sono direttamente proporzionali al grado di affettività.

Spesso si pensa che una delle razze più adatte per fare compagnia ad un bambino sia quella degli Yorkshire Terrier, per il loro carattere allegro e per le poche cure di cui hanno bisogno. Tuttavia, sarebbe un errore pensare che questa sia la razza più adeguata a tale scopo dal momento che sono cani molto egocentrici che hanno bisogno di essere sempre al centro dell’attenzione: è chiaro, dunque, non sopporterebbero di vedersi rubare il protagonismo dal bambino.

Quale, allora, la razza più indicata? Il Labrador sicuramente è una delle più adeguate: il carattere nobile che caratterizza questo animale, il suo elevato senso della responsabilità, la sua predisposizione a giocare con i più piccoli e persino a sopportare di buon grado le marachelle dei bambini rendono il Labrador un compagno di giochi ideale per i nostri figli. Essendo un animale che mal sopporta la solitudine, inoltre, il beneficio sarà mutuo.

In questo articolo via abbiamo mostrato il modo in cui la convivenza di con un cane apporta benefici a tutti, grandi e piccini, aiutandoci a sentirci più felici, a superare le difficoltà e persino a sconfiggere malattie: cosa aspettate ad adottarne uno?