Giochi d’intelligenza per cani

I cani sono animali molto intelligenti. Tuttavia, hanno bisogno di sviluppare ed incrementare le loro abilità attraverso giochi di intelligenza per cani, soprattutto con lo scopo di aumentare l’apprendimento e l’allenamento del loro cervello, dei loro muscoli e dei riflessi.

Tenete sempre a mente che, per essere dei buoni educatori, dovrete essere a conoscenza delle necessità del vostro cane, in modo particolare di quelle relative al suo sviluppo. A questo scopo, esistono alcuni giochi che potranno fare al caso vostro.

Sopravvivenza e istinto

All’interno del suo ambiente naturale, ciascun animale è responsabile della sua stessa sopravvivenza, e dovrà utilizzare tutto il suo ingegno per garantirsi alimenti, un rifugio e sicurezza.

Per fare ciò, giocano un ruolo estremamente importante il potere del cervello e la capacità di prendere decisioni rapidamente, come nel caso in cui l’animale debba selezionare una preda, nascondere i propri cuccioli, ecc. Molte delle attività realizzate dagli animali selvatici sono infatti volte ad acuire i propri sensi, trasformandosi in perfetti predatori.

Nel caso degli animali domestici, le cose funzionano diversamente. Non avendo la necessità di cercare del cibo, un rifugio o protezione, per allenare le loro abilità e potenziare le loro capacità i cani si troveranno a dover sviluppare attività alternative.

cane-giocattolo

Fortunatamente, al giorno d’oggi si trovano in commercio svariati “giocattoli di intelligenza” per cani; se però non avete intenzione di spendere molto o siete amanti del fai da te, è possibile realizzarne alcuni personalmente.

Maestri dell’apprendimento

I cani sono gli animali che dispongono della maggior varietà di giochi, sport e opzioni d’insegnamento e formazione. A tal proposito, ci sono molte alternative tra cui potete scegliere.

Alcune idee pratiche e facili

Uno degli aspetti più importanti per l’apprendimento del cane è la necessità di mantenere l’animale occupato quando si trova all’interno di un luogo chiuso, soprattutto se è costretto a passare molto tempo da solo.

Un giocattolo che sicuramente apprezzerà e che non richiede un grande controllo da parte del padrone è il “Dog Smart”. Il gioco si compone di una tavola in legno formata da alcune piccole buche, ognuna delle quali è chiusa da un tappo; all’interno delle fessure viene inserito il cibo preferito del cane, il cui compito sarà quello di recuperarlo. L’animale non potrà avere accesso al manicaretto fino a quando non troverà un modo per estrarre i tappi.

Non vi preoccupate, anche se all’inizio il cane potrebbe impiegare del tempo per capire la dinamica del gioco, non si tratta di un’attività complicata. Lasciatelo dunque libero di concentrarsi e non vi spazientite se all’inizio non ci riesce; ricordate che anche la frustrazione fa parte del processo di apprendimento.

Tuttavia, non c’è necessariamente bisogno di acquistare un Dog Smart: per realizzare il gioco basterà semplicemente nascondere un dolcetto dentro ad un qualsiasi contenitore, posizionandolo in un punto che non sia né troppo vicino né troppo all’infuori della portata del vostro animale. Il suo olfatto e la sua determinazione saranno sufficienti per fargli trovare la soluzione e raggiungere il bocconcino.

giochi-di-intelligenza

Se lo desiderate, potrete aumentare il livello di difficoltà del gioco, utilizzando due recipienti diversi per nascondere il premio. Per esempio, potreste mettere il dolcetto in un cubo all’interno di una scatola più grande.

Un altro interessante gioco, creato per stimolare il cane a risolvere i problemi, consiste in una specie di abaco che, al posto delle palline di legno o plastica, è composto da un meccanismo che fa scendere una caramella ogni volta che il cane attiva una determinata sequenza. L’idea alla base del gioco è che il cane muova le palline contenenti le piccole ricompense fino a farle cadere alla base del giocattolo, così da poterle finalmente mangiare.

A poco a poco, il vostro cane si abituerà ad ogni gioco che gli proporrete: per questo è fondamentale trovare sempre nuove maniere per stimolarlo; altrimenti, correrete il rischio che si annoi e non risponda alle attività con lo stesso entusiasmo, oltre ad accaparrarsi subito la ricompensa.