8 consigli pratici per viaggiare con il gatto

29 Maggio 2018

I gatti sono animali molto sensibili e risentono parecchio di eventuali cambiamenti della loro routine. L’arrivo di un bebè o di un nuovo animale domestico, un trasloco o anche un viaggio possono disturbarli parecchio. Spesso si possono attenuare le conseguenze di queste situazioni, altre volte ciò è francamente impossibile. Se state pianificando di viaggiare con il gatto, eccovi alcuni consigli pratici per farlo senza problemi.

Viaggiare con il gatto: una missione impossibile?

A seconda del mezzo di trasporto che userete, viaggiare con il gatto sarà un’operazione più o meno difficile. Se scegliete l’auto, questa esperienza può diventare una vera Odissea. Seguite questi suggerimenti in modo che il vostro animale domestico superi senza stress questa esperienza e, allo stesso modo, non vi crei troppi grattacapi.

Trasportino

Oltre al fatto che la legge obbliga ad usarlo, non c’è modo migliore che permetta di viaggiare con un animale domestico. E ancor di più se si tratta di un gatto. Sono animali furbi, svelti e in grado di superare qualsiasi ostacolo. Trovate un trasportino adeguato e comodo, che sia della misura giusta per il vostro gatto, dove potrà muoversi e stendersi, senza problemi.

micio mette fuori la testa da un trasportino

Non fatelo mai scendere dalla macchina

Una volta che avrete fatto abituare il gatto al trasportino, dovrete posizionarlo correttamente nell’auto. Se realizzate alcune soste durante il viaggio, non lasciatelo mai scendere dalla macchina. Tenete pronta una lettiera coperta su cui l’animale potrà espletare i suoi bisogni e offritegli dell’acqua.

Ovviamente, per un problema di sicurezza, non abbandonatelo da solo in macchina. Se dovete andare in bagno o a comprare qualcosa, lasciate sempre qualcuno con il vostro animale domestico e, se siete soli, aprite i finestrini in modo che ci sia un ricambio d’aria costante.

Usate dei calmanti

Se il vostro gatto è troppo nervoso, potreste decidere di somministrargli dei sedativi. Vi aiuteranno a rendere il viaggio meno stressante. Inoltre, è possibile vaporizzare l’auto con feromoni per gatti che lo faranno sentire meno ansioso, aiutando l’animale a rilassarsi durante tutto il tragitto.

Evitate un pasto pesante

Si raccomanda che il gatto venga tenuto a digiuno almeno nelle 12 ore precedenti la partenza. In questo modo, eviterete che possa vomitare. Ricordate che gli animali non sono preparati per questo tipo di spostamenti.

Pillole contro la nausea

Se già conoscete le possibili reazioni del vostro amico a quattro zampe, come nausea o vertigini, può essere una buona idea usare dei farmaci adatti ad alleviare tali sintomi. Ovviamente non dovete mai, in nessun caso, dare all’animale delle pillole per uso umano. Consultate il vostro veterinario di fiducia che saprà indicarvi quelle più adatte.

lo sguardo assonnato di un micio

Evitate variazioni di temperatura

Anche se fa molto caldo o freddo fuori, durante il viaggio non dovrete mai esporre l’animale a sbalzi di temperatura. Cercate di mantenere, all’interno dell’abitacolo, una temperatura costante, senza esagerare con l’aria condizionata né con il riscaldamento.

Non dimenticate l’acqua

L’animale avrà bisogno di bere acqua durante il viaggio, perché l’ansia provocata dal viaggio, così come il caldo o il freddo che può fare in macchina, può causare secchezza delle mucose.

Carezze e coccole

Quando fate delle soste o quando raggiungete la vostra destinazione, non dimenticate di fare molte carezze al vostro animale da compagnia. Alla fine del viaggio, è giusto ricompensarlo per il fatto di essersi comportato bene. Tuttavia, se pensate di dargli un regalo o qualsiasi altro cibo che gli piace, aspettate un po’, in modo che passino gli effetti del viaggio o dei farmaci usati per calmarlo.

Altri aspetti da considerare

Ricordate che, ogni volta che viaggiate con un animale, dovrete rispettare le leggi sul traffico in merito a dove mettere il trasportino, come legarlo, oltre a portare con voi tutta la documentazione dell’animale.

Come avete visto, bastano davvero pochi accorgimenti per poter viaggiare con il gatto senza problemi. Potrete passare un fine settimana o un’intera vacanza insieme, senza dover rinunciare alla vostra reciproca compagnia.