9 animali che attaccano le colture agricole

La maggior parte dei parassiti che colpiscono le colture agricole sono insetti, funghi e batteri. Il rischio maggiore è il facile contagio e la diffusione di malattie all'interno della coltura.
9 animali che attaccano le colture agricole

Ultimo aggiornamento: 03 luglio, 2021

I campi agricoli sono importanti aree di produzione che consentono la generazione di una grande quantità di cibo. Che tu ci creda o no, la maggior parte della frutta e della verdura che consumiamo ogni giorno proviene da questi luoghi. Questo è il motivo per cui una delle principali sfide degli esseri umani è combattere gli animali che attaccano le colture agricole. 

Alcuni di questi esseri viventi sono così pericolosi da poter distruggere lo sforzo di mesi di lavoro in pochi giorni. Animali come uccelli, roditori, insetti e altri mammiferi sono le principali cause di questo tipo di parassiti. Ti consigliamo di continuare a leggere l’articolo se vuoi conoscere queste macchine di distruzione.

1. Afide (Aphis gossipii)

Questi insetti, principalmente di colore verde e di dimensioni quasi microscopiche, sono il peggior incubo degli agricoltori. Si distinguono per essere polifagi, il che significa che possono mangiare tutto ed infettare tutto. Questi piccoletti sono in grado di succhiare la linfa dalle piante, indebolendole e, a seconda del danno, facendole appassire.

Oltre ai danni che possono causare a piante e colture, questi invertebrati sono trasmettitori di malattie. Per questo motivo, sono considerati importanti vettori di virus e funghi. Viste in un altro modo, oltre ad arrivare e mangiare le piante, finiscono anche per farle ammalare.

Un gruppo di afidi.

2. Mosca della frutta (Ceratitis capitata e Drosophila suzukii)

Questa è la mosca che abbiamo visto più di una volta nel cesto della frutta. Sebbene non tutte le specie di questo gruppo abbiano le stesse caratteristiche, hanno in comune un grande appetito e divorano i frutti alla rinfusa. Questo tipo di insetti attacca principalmente i frutti dolci e, in questo modo, li fa maturare e cadere prima del tempo.

Uno degli animali che distruggono i raccolti agricoli.

3. Ragno rosso (Tetranychus urticae)

Appartenente al gruppo degli acari, questo aracnide danneggia le colture in modo generale. Attacca sia le foglie che i loro frutti, scolorendoli e marcendoli nel processo. Gli esemplari adulti si riproducono così velocemente da poter causare gravi danni in breve tempo.

Grazie alla capacità di produrre ragnatele e al suo caratteristico colore rosso, questa specie si è guadagnata il soprannome di ragno rosso.

Ragno rosso su una pietra.

4. Mosca bianca (Bemisia tabaci)

Conosciuto anche come mosca bianca (slilverleaf in inglese),  è un insetto in grado di infettare una vasta gamma di colture. È un parassita molto temuto per la sua grande resistenza agli insetticidi.

La mosca bianca è vorace, poiché le sue larve hanno bisogno di molto cibo per poter crescere, quindi assorbe molta linfa, che gli fornisce zucchero. Per questo motivo, le piante appassiscono e influenzano la produzione di frutta.

Una mosca bianca su una foglia. Uno degli animali che attaccano le colture agricole.

5. Piccione viola (Patagioenas flavirostris)

Sebbene gli insetti siano i principali animali che attaccano le colture agricole, non sono gli unici. Ci sono anche uccelli come questo, che si dedicano ad attaccare i polloni di mais e sorgo. Anche se non possiamo biasimarli, questi tipi di uccelli si nutrono di cereali, quindi i campi agricoli sono luoghi perfetti per procurarsi il cibo.

Questo è uno degli animali che attaccano i raccolti.

6. Corvo imperiale o piapia (Psilorhinus morio)

Psilorhinus morio è un bellissimo corvo che include alcuni frutti nella sua dieta. Mangia mais e piselli, avocado e zucca. Per questo motivo, viene indicato come un parassita per alcune colture. Tuttavia, la realtà è che svolge semplicemente il suo ruolo all’interno dell’ambiente: disperdere i semi.

Uno degli animali che attaccano le colture agricole.

7. Pappagallo dalla testa blu (Pionus menstruus)

Si tratta di un pappagallo piuttosto interessante, in grado di mangiare chicchi di mais, sorgo e alcuni frutti come banane e pixbae. Questo uccello di 15 centimetri è in grado di danneggiare e rovinare interi raccolti.

A causa della sua colorazione e del caratteristico colore blu sulla sua testa, è anche chiamato pappagallo dalla testa blu.

Un paio di pappagalli.

8. Ratto di palude amazzonica (Holochilus sciureus)

Nell’elenco dei parassiti sono inclusi anche alcuni roditori. Questo ratto, chiamato ratto di palude, è una specie infestante di colture di riso.  Questi tipi di ratti rappresentano un grande rischio soprattutto in Venezuela.

Avendo una preferenza per gli habitat umidi e allagati, questo topo diventa il nemico perfetto per le colture.

9. Ratto di canna da zucchero (Sigmodon hispidus)

Questo roditore attacca preferenzialmente la canna da zucchero. Poiché ha bisogno di cibo ed acqua in abbondanza, per prendersi cura dei suoi piccoli preferisce i raccolti di canna per ottenere queste risorse. Inoltre, essendo un roditore, la sua dieta può essere basata anche su altri semi, quindi gli effetti non si concentrano solo sulle colture di canna da zucchero.

Un ratto di canna.

Ripercussioni dell’attacco alle colture agricole

Roditori e insetti possono distruggere fino al 20% o più dei raccolti. D’altra parte, è importante notare che perdere una percentuale di questo tipo può causare la perdita di redditività. Questo favorisce l’abbandono del raccolto, per evitare di dover far fronte alla spesa che viene causata se non si ha la possibilità di affrontare i parassiti.

Alla fine della giornata, gli animali cercano solo una fonte di cibo accessibile, motivo per cui vedono nei raccolti un autentico buffet. Inoltre, i cambiamenti nel loro habitat, le modifiche ambientali e il movimento delle specie hanno solo peggiorato questi comportamenti di per sé normali.

È vero che la produzione di cibo è un qualcosa di molto importante per la sopravvivenza dell’uomo; tuttavia, bisogna tenere conto che i parassiti nascono da modificazioni ambientali dove c’è un eccesso di cibo. 

Possiamo considerare questi animali che attaccano le colture agricole come esseri viventi che vogliono ottenere l’unica cosa per cui sono sul pianeta: sopravvivere. Sebbene siano disapprovati per la sfortuna di influenzare l’economia e la produzione dell’uomo, meritano rispetto come ogni altro essere vivente sul pianeta.

Potrebbe interessarti ...
Quali sono i peggiori parassiti per l’agricoltura?
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Quali sono i peggiori parassiti per l’agricoltura?

I parassiti non minacciano solo le persone e gli animali, ma anche l'agricoltura. Vediamo quelli più dannosi per i raccolti di tutto il mondo.



  • Parra, J. G., García, A. A., Poleo, C. J., & Fuentes, L. M. (2012). Aspectos reproductivos y daños causados por una comunidad de roedores en arroz bajo siembra directa en el sistema de riego río Guárico. Agronomía Tropical62(1-4), 163-170.
  • De la Cruz-Ramírez, A., & Sánchez-Soto, S. (2016). Estructura poblacional de roedores plaga en caña de azúcar (Saccharum spp.) en la Chontalpa, Tabasco, México. Agroproductividad9(7).
  • Romero-Balderas, K. G., Naranjo, E. J., Morales, H. H., & Nigh, R. B. (2006). Daños ocasionados por vertebrados silvestres al cultivo de maíz en la selva lacandona, Chiapas, México. Interciencia31(4), 276-283.
  • ChIRInoS, D. T., & Pouey, F. G. (2011). El manejo de plagas agrícolas en Venezuela. Análisis y reflexiones sobre algunos casos. Interciencia36(3), 192-199.
  • Peña, M. J., Castro, J. C., & Soto, A. (2013). Evaluación de insecticidas no convencionales para el control de Aphis gossypii Glover (Hemiptera: Aphididae) en fríjol.
  • Escudero, L. A., Walsh, D. B., & Batlloris, L. (2012). Drosophila suzukii, una nueva plaga de los frutales. Vida Rural, 18-22.
  • Argolo, P. S. (2012). Gestión integrada de la araña roja Tetranychus urticae Koch (Acari: Tetranychidae): optimización de su control biológico en clementinos (Doctoral dissertation, Universitat Politècnica de València).
  • Cuellar, M. E., & Morales, F. J. (2006). La mosca blanca Bemisia tabaci (Gennadius) como plaga y vectora de virus en fríjol común (Phaseolus vulgaris L.). Revista Colombiana de Entomología32(1), 1-9.
  • Monge, J. (2013). Lista actualizada de aves dañinas en Costa Rica (2012). UNED Research Journal5(1), 111-120.
  • Monge, J. Pasado, presente y futuro del manejo de vertebrados plaga en Costa Rica Past, Present and Future of the Management of Plague Vertebrates in Costa Rica.
  • Meza, J. M. (1999). PLAGAS DE VERTEBRADOS. Palmito de pejibaye (Bactris gasipaes Kunth): su cultivo e industrialización5, 154.