Malattie trasmesse dagli insetti

12 Marzo 2019
Gli insetti, questi piccoli abitanti del pianeta Terra, possono trasmettere delle malattie, alcune delle quali mortali

Conoscete le malattie trasmesse dagli insetti? Il mondo della numerosa e variegata classe degli Insecta non smette mai di sorprenderci e conserva ancora molti segreti – e persino specie – da scoprire. Alcuni dei suoi membri trasmettono malattie all’uomo e ad altri animali.

In questo articolo, parleremo delle malattie trasmesse dagli insetti.

Le malattie trasmesse dagli insetti

La febbre dengue, il virus zika, la febbre gialla, la chikungunya, la malaria o la febbre del Nilo sono alcune delle patologie che trasmettono certe specie di zanzare e che producono un gran numero di morti umane in tutto il pianeta ogni anno.

Oltre ai Culicidae, ci sono altri insetti che causano malattie di varia gravità in diverse regioni del mondo.

Queste malattie riescono a diffondersi a causa delle condizioni di vita povere della popolazione e della mancanza di igiene.

Tra queste patologie vi è la malattia di Chagas, conosciuta anche come tripanosomiasi americana. La malattia di Changas viene trasmessa, principalmente, dalle feci e dall’urina dei triatomi, alcuni insetti pterigoti popolarmente chiamati vinchi o rincoti, tra le altre denominazioni.

Sebbene si tratti di una malattia localizzata, specialmente nella zona continentale dell’America Latina, si stima che oltre 6 milioni di persone infette siano distribuite anche in Nord America e in alcuni paesi dell’Europa e del Pacifico occidentale. Finora non esiste un vaccino per combatterla.

Ulteriori informazioni sulla malattia di Chagas

Si tratta di un’infezione che può essere fatale ed è causata da un protozoo chiamato Trypanosoma cruzi. Nella fase acuta, che può essere silenziosa, o con sintomi non specifici, questi microrganismi circolano in gran numero attraverso il sangue.

Insetto pulce

Durante la fase cronica, i parassiti della malattia di Changas possono generare problemi irreversibili al sistema nervoso, all’apparato digerente e al cuore. Esiste anche il rischio di morte improvvisa a causa di aritmia o insufficienza cardiaca.

Durante il giorno i parassiti rimangono nelle fessure o nei buchi delle case costruite in modo precario. Durante la notte mordono le loro vittime per nutrirsi del loro sangue e poi defecare vicino al morso.

L’infezione si verifica quando la persona si gratta il morso e trascina le feci verso di esso, o verso la bocca, gli occhi o qualsiasi ferita della pelle. Ma la malattia di Changas può essere trasmessa anche attraverso trasfusioni di sangue, trapianti di organi, da madre a figlio – attraverso la placenta – o mangiando cibi o bevande contaminati.

Le malattie trasmesse dagli insetti sono molte e più o meno pericolose. Conosciamo insieme alcune di queste patologie.

L’oncocercosi, la malattia trasmessa dalle mosche nere

L’oncocercosi o ‘cecità fluviale’ è un’altra delle malattie trasmesse dagli insetti. Questa patologia è causata dal nematode Onchocerca volvulus, che si diffonde attraverso il morso delle mosche nere infette.

Mosca nera

Le Simulium spp si sviluppano nei fiumi e nei torrenti delle aree tropicali, dove la popolazione si dedica principalmente all’agricoltura. Quando mordono gli uomini infetti, ingeriscono – insieme al sangue – i parassiti che poi trasmettono ad altre persone.

Le larve (microfilarie) si muovono attraverso il tessuto sottocutaneo e si depositano, soprattutto, nella pelle e negli occhi.

Le persone colpite soffrono di prurito e lesioni cutanee e agli occhi che possono causare vari problemi visivi e persino cecità.

Questa patologia è presente nei paesi dell’Africa sub-sahariana. Sono stati registrati casi anche in Yemen, Brasile e Venezuela. Non esiste un vaccino noto per prevenirla.

La leishmaniosi, un’altra delle malattie trasmesse dagli insetti

Più di 90 specie di flebotomine sono responsabili della trasmissione della leishmaniosi attraverso un protozoo del genere Leishmania. La malattia è presente in diverse aree dell’Asia, dell’Africa, dell’America e dell’Europa.

Flebotomino

Questi insetti ematofagi, che appartengono a una sottofamiglia di nematodi diptera della famiglia Psychodida, infettano, attraverso i loro morsi, una malattia che si manifesta principalmente in tre modi:

  • Leishmaniosi cutanea. È la più frequente. Le persone colpite soffrono di lesioni cutanee, solitamente ulcere, che provocano cicatrici per tutta la vita.
  • Leishmaniosi viscerale. Presenta un quadro – altamente fatale se non trattato – con episodi irregolari di febbre, perdita di peso, epatosplenomegalia e anemia.
  • Leishmaniosi mucocutanea. Provoca la distruzione totale o parziale delle mucose del naso, della bocca e della gola.

La malattia del sonno

Chiamata anche tripanosomiasi africana umana, è causata dal morso della mosca tse-tse, originaria dell’Africa.

È una patologia dei tropici, potenzialmente fatale se non trattata, e generata da due tipi di parassiti: il Tripanosoma brucei rodeseense e il tripanosoma brucei gambiense.

Mosca tse tse

Il morso della Glossina sp genera un’ulcera arrossata. Con il passare dei giorni possono svilupparsi diversi segni della malattia. Tra questi:

  • Febbre
  • Infiammazione dei linfonodi
  • Dolori muscolari e articolari
  • Mal di testa
  • Irritabilità

Quando la malattia progredisce, il sistema nervoso centrale viene colpito e vengono generati cambiamenti di personalità, alterazioni dell’orologio biologico, convulsioni e problemi di movimento e del linguaggio.