9 curiosità sulle seppie

Le seppie sono animali così lontani dall'uomo (a livello biologico) che tutte le loro caratteristiche rappresentano una curiosità dopo l'altra. In questo articolo ve le mostriamo.
9 curiosità sulle seppie

Ultimo aggiornamento: 12 maggio, 2022

I cefalopodi sono molto più interessanti dal punto di vista dello studio che per quanto riguarda la cucina. Se non ci credete è perché non avete ancora letto le curiosità sulle seppie che abbiamo messo insieme questo articolo. Sono animali sorprendenti, che sembrano quasi tratti da romanzi di fantascienza per via della particolarità dei loro meccanismi di adattamento.

Nello specifico, le seppie sono molluschi cefalopodi la cui caratteristica principale è quella di avere un conchiglia dura interna chiamata osso di seppia. Scopriremo di più nelle righe seguenti, dove potrete trovare le caratteristiche e le curiosità di questa specie. Iniziamo.

Caratteristiche della seppia

Come abbiamo già detto, la seppia è un mollusco cefalopode che appartiene al genere Sepiida. Tutte le specie sono dotate di 8 braccia e 2 tentacoli retrattili che usano per catturare le prede. Le ventose si trovano sulle braccia e sulla punta dei tentacoli.

Come i suoi parenti stretti, come il polpo, è in grado di produrre inchiostro che espelle per nascondere la sua direzione di fuga in caso di pericolo.

Abita tutti gli oceani del mondo, ma di solito si trova nelle acque temperate e tropicali. Esiste una grande varietà di seppie: alcune specie sono bentoniche, altre vivono in acque profonde, alcune sono solitarie, mentre altre nuotano in gruppi, e così via.

Per quanto riguarda l’alimentazione, si tratta un animale rigorosamente carnivoro. Solitamente si nutre di piccoli molluschi e pesci presenti nel suo ambiente. Per catturarli, in genere si mimetizza su una superficie e aspetta di tendere un’imboscata alla sua preda intrappolandola con i tentacoli. Anche le seppie vengono predate e le specie che se ne nutrono includono delfini, squali, foche e persino altre seppie.

Curiosità sulle seppie

seppia officinale

Se ci si limita a una descrizione generale, le incredibili caratteristiche di questi animali non spiccano. Ecco quindi alcune curiosità che vi aiuteranno a capire quanto siano speciali le seppie. Non perdetevele.

1. Le seppie non nuotano, bensì galleggiano

La rigidità del loro guscio interno non gli consente di nuotare, quindi di solito per muoversi sfruttano la loro capacità di galleggiare, così come le correnti subacquee, tenendosi in equilibrio attraverso la pinna. Inoltre espellono l’acqua tramite il sifone per spingersi.

2. Sono in grado di cambiare lo spettro dei colori della loro vista

In origine si credeva che i polpi e i loro parenti non rilevassero i colori, ma solo la luce polarizzata. Tuttavia, uno studio ha rivelato che ciò che fanno in realtà è cambiare lo spettro di colori che sono in grado di vedere per adattarlo alla profondità alla quale nuotano.

Nelle zone costiere, la loro visione è prevalentemente verde, e cambia gradualmente in blu man mano che scendono nelle profondità del mare, dove la luce è più scarsa.

Differenze tra calamari e seppie

Conoscevate tutte queste curiosità sulle seppie? Più si studia, più emergono informazioni sorprendenti. Per questo motivo, vi invitiamo a non accontentarvi di queste curiosità e di mantenervi aggiornati sui nuovi studi al riguardo. State certi che le seppie continueranno a sorprendere gli esseri umani per molto tempo a venire.

This might interest you...
Gli occhi più belli e strani del mondo animale
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Gli occhi più belli e strani del mondo animale

Qui troverete gli occhi più belli e strani del mondo animale, ognuno di essi adattato per la sopravvivenza della specie nel suo ambiente.



  • Chung, W. S., & Marshall, N. J. (2016). Comparative visual ecology of cephalopods from different habitats. Proceedings of the Royal Society B: Biological Sciences283(1838), 20161346.
  • Feord, R. C., Sumner, M. E., Pusdekar, S., Kalra, L., Gonzalez-Bellido, P. T., & Wardill, T. J. (2020). Cuttlefish use stereopsis to strike at prey. Science advances6(2), eaay6036.
  • Chung, W. S., Kurniawan, N. D., & Marshall, N. J. (2020). Toward an MRI-based mesoscale connectome of the squid brain. Iscience23(1), 100816.