L’alimentazione dell’anatra domestica

· 11 luglio 2018

Vi siete mai chiesti com’è l’alimentazione dell’anatra domestica? Questo simpatico e docile animale è famoso perché ha perso quasi completamente la capacità di volare. Non ha più abbastanza forza nelle ali, a differenza dell’anatra selvatica, che vola con vigore. Questo cambiamento si deve a un cambio evolutivo cruciale, mosso dall’opportunità di ricevere cibo dall’uomo.

Questi uccelli si trovano in tutto il mondo e hanno una natura pacifica, docile, allegra e tranquilla. Sono molto socievoli con l’essere umano e vivono in media da 9 a 12 anni. Ma vediamo, allora, come dovrebbe essere l’alimentazione dell’anatra domestica.

Cosa mangia un’anatra domestica?

Le anatre hanno una dieta molto ampia e richiedono una grande quantità di cibo. Vitamine, minerali, proteine ​​e carboidrati dovrebbero essere inclusi nella dieta. Non sono esigenti con il cibo e in molti casi è più facile mantenerli rispetto ad altri uccelli, come i polli.

È importante non dargli mai razioni troppo abbondanti, perché i mangimi trasformati sono fatti per far ingrassare questi uccelli e, inoltre, sono elaborati in modo non del tutto naturale.

Le anatre, durante le loro prime tre settimane di vita, devono ricevere un cibo speciale per i pulcini. Successivamente, si passerà al mangime per pollame. La loro dieta può essere basata su miscele specifiche, che possono essere integrate da semi, frutta e verdura. Si consiglia di dar loro da mangiare quattro o cinque volte al giorno.

alcuni anatroccoli bevono acqua

Tutto sull’alimentazione dell’anatra domestica

Analizzando l’alimentazione di questi curiosi animali domestici, ci sono degli elementi che non dovrebbero mai mancare nella loro dieta. Come, ad esempio:

1. Acqua

Dovete sempre garantirgli una sufficiente idratazione. Tenete presente che, poiché le anatre non hanno denti, usano l’acqua per favorire l’ingestione del cibo. Per questo motivo l’acqua non deve mai mancare. Si consiglia di mettere delle ciotole di acqua fresca e pulita vicino al cibo e cambiarle due volte al giorno.

L’abbeveratoio dovrebbe essere abbastanza profondo in modo che l’uccello possa immergere tutto il becco fino alle fosse nasali, facilmente e senza ostacoli.

Poiché l’acqua è così importante nelle loro vite e la disidratazione in questi animali è qualcosa di serio, è consigliabile avere un laghetto dove possano nuotare e bere. L’acqua in questo stagno deve essere rinnovata regolarmente.

2. Semi e cereali

I cereali sono la principale fonte di carboidrati per le anatre, in particolare riso, mais, orzo e avena:

  • Semi di soia. Sono una fonte di carboidrati proteici e vegetali. Dovrebbero essere aggiunti al loro solito mangime.
  • Semi di girasole. Certamente un’ottima fonte di proteine ​​e grassi. Facilitano la digestione.
  • Gusci d’uovo e ossa macinate. Servono per apportare minerali come, il calcio e le proteine.
  • Foglie di verdura e frutta. Sono fonti di vitamine. Vi consigliamo: foglie di lattuga, erba medica, cetriolo, carota, mela e uva tagliate a metà. Il consumo di frutta dovrebbe essere limitato, poiché un eccesso di zucchero potrebbe essere dannoso per la loro salute.
  • Uova e pesce cotti. Sono importanti fonti di proteine ​​animale.
un'anatra mangia dalla mano di una signora

Alimentazione in giardino

Quando le anatre vanno a fare una passeggiata nel giardino o nel cortile, possono trovare alimenti per integrare la loro dieta come:

1. Piccole pietre

A volte inghiottono sassolini che trovano in giro. Questi elementi aiutano a macinare i resti di cibo che potrebbe rimanere nell’esofago.

2. Insetti

A loro piace mangiare insetti come lumache, lombrichi o cocciniglie. Alcune persone addirittura li usano per eliminare i parassiti dal loro giardino, e quindi permettono di evitare l’uso di pesticidi.

Cibi da evitare nell’alimentazione dell’anatra domestica

  • Pane. È l’equivalente del cibo spazzatura per noi. Inoltre, provoca la decomposizione rapida dell’acqua. Sebbene il pane non sia raccomandato per l’alimentazione dell’anatra domestica, può essere offerto occasionalmente e solo di tipo integrale.
  • Patatine fritte. Un cibo molto dannoso per il sistema digestivo di questi uccelli.
  • Avanzi: le anatre non hanno un organismo adattato a digerire il cibo umano.
  • Piatti conditi: irritano lo stomaco dell’uccello.
  • Dolci: alimenti come popcorn, biscotti, soda e cioccolato possono essere molto dannosi per un’anatra.

È importante ricordare che una dieta ricca di carboidrati potrebbe far ammalare l’uccello causando una patologia chiamata “ala d’angelo”. Questa provoca la rotazione dell’ultima articolazione di una o entrambe le ali. Il risultato è che la vostra anatra smetterà di volare per sempre.