Anubis: il cane che ha percorso 11.000 km per trovare casa

18 febbraio, 2017

Vi sono migliaia di storie su cani che hanno dovuto patire molto dolore ed ingiustizie, ma che hanno un finale felice. È il caso di Anubis, il cane nato in Egitto e che adesso vive allegramente negli Stati Uniti. Volete sapere come ha percorso undicimila chilometri per trovare casa? Ve lo raccontiamo a seguire.

La storia di Anubis: il cane che ha viaggiato da Il Cairo al Texas

Anubis era un cane che viveva nella capitale egizia e che abbaiava quando c’era qualcosa che non gli piaceva (come fanno tutti i cani). Una notte, una persona che non voleva sentirlo abbaiare gli diede una tremenda bastonata, al punto da lasciarlo senza muso.

L’animale vagò ferito per le strade (non si sa per quanto tempo) finché una volontaria di un canile lo trovò sotto la sua automobile. Gli vennero offerte le cure d’emergenza necessarie e, dopo che guarì, iniziarono a cercargli una casa. Non avrebbero mai immaginato che la sua nuova famiglia si trovava niente meno che ad undicimila chilometri di distanza da Il Cairo.

Kelly Hutson è una donna che vive in Texas, Stati Uniti, amante degli animali e che era desiderosa di adottare un cane. Quando venne a conoscenza sui social network della storia di Anubis… “si innamorò a prima vista” e chiese di farlo viaggiare fino a casa sua, nel Nord America.

Dato che non disponeva dei mezzi economici per pagare il trasporto, si unì a gruppi di volontari di diverse parti del mondo, i quali si incaricarono del cane nel suo lungo passaggio tramite vari paesi. Così come vi stiamo dicendo, Anubis, il cane più “famoso”, faceva brevi viaggi dopo i quali veniva accolto da una famiglia “di passaggio” il tempo necessario per raccogliere altri soldi e continuare il tragitto.

Alla fine e dopo una breve sosta in un canile negli Stati Uniti, la sua nuova padrone lo andò a prendere in macchina dopo aver guidato per 10 ore di seguito. Il cane si relazionò molto bene con tutti i suoi “padroni temporanei” e da quando è arrivato in casa degli Hutson è circondato d’amore e cure.

Storie di cani (II): il pitbull salvato ed adottato da un poliziotto

Un giorno la caserma di Hillsborough (in Florida, Stati Uniti) ricevette una telefonata che avvisava di un cane investito sul ciglio di una strada. Un agente chiamato Tim Wren, amante degli animali, andò in suo soccorso e da allora la vita di entrambi cambiò per sempre.

Il cane di razza pitbull era stato investito da un’automobile ed era stato abbandonato nel mezzo della strada (con il rischio di essere nuovamente investito). Il poliziotto intervenne con azioni di primo soccorso per poi portarlo alla clinica veterinaria più vicina.

Con le cure mediche necessarie, il cane si salvò, ma non solo: trovò anche un padrone che lo riempie di coccole. Il pitbull è pienamente grato a quest’uomo che è comparso durante l’orrore e che gli ha restituito fiducia nella razza umana.

Come adottare un cane malato o ferito?

Queste due storie di cani ci dicono molto: possiamo farci carico di un cane che non è sano o non è più cucciolo (quello che la maggior parte delle persone preferisce). Se state pensando di adottare un animale domestico, vi consigliamo di cercare prima tra quelli randagi, anche se malati, con qualche problema fisico o quelli a cui resta poco tempo da vivere. Sarete la loro salvezza per il resto della loro esistenza!

Di certo avrete dubbi e paure, poiché non è lo stesso portare a casa un cane sano che uno con qualche malattia o problema. Per questo motivo, vi saranno di grande utilità alcuni consigli:

pitbull

  • Informatevi bene sulle sue condizioni: se il cane è affetto da una patologia, è necessario ed indispensabile conoscerne il trattamento e se ci sono possibilità di guarigione. Bisogna anche sapere se la malattia è contagiosa e come si ripercuoterà sulla vita dell’animale.
  • Trovate un veterinario di fiducia: date la preferenza a quello che si è incaricato all’inizio del cane o che ha familiarità con il problema. Ci sono molti veterinari specializzati in diverse patologie.
  • Investite sulla sua salute: sebbene tutti gli animali domestici abbiano bisogno di cibo, trattamenti o visite dal veterinario, dovete sapere che un cane malato, con problemi fisici o ferito, implicherà una spesa maggiore.
  • Non lesinate amore: infine, vi consigliamo di essere il più affettuosi possibile con il vostro nuovo amico. Come avete letto nelle storie che vi abbiamo raccontato oggi, questi cani hanno dovuto vivere momenti molto spiacevoli che hanno messo a repentaglio la loro vita. Sarete ricompensati con molto più amore di quello che potete immaginare.

Anubis, il cane “viaggiatore”, ed il pitbull salvato da un poliziotto, sono i protagonisti di due storie che ci dimostrano come l’amore possa salvare una vita e muovere le montagne.

Fonte dell’immagine principale: http://www.elperiodico.com