Arricchimento ambientale per animali da allevamento

L'arricchimento ambientale per gli animali da allevamento consiste nel modificare il loro ambiente per renderlo più simile a un habitat naturale e migliorare la loro qualità di vita. In questo articolo ve ne mostreremo diversi tipi.
Arricchimento ambientale per animali da allevamento

Ultimo aggiornamento: 23 agosto, 2022

Tenere gli animali in cattività può risultare dannoso a lungo termine. Spesso gli ambienti in cui vengono tenuti sono radicalmente diversi dal loro ambiente naturale. Pertanto, quando l’ambiente è privo di stimoli o è troppo piccolo, gli animali iniziano a comportarsi in modo anomalo.

Questi cambiamenti comportamentali, dovuti allo stress e alla noia, a lungo andare compromettono la salute dell’animale. In alcuni casi possono comparire comportamenti aberranti come autolesionismo o comportamenti ripetitivi senza alcuna funzione apparente. Tuttavia, questi comportamenti sono evitabili.

Arricchimento ambientale: cos’è e a cosa serve

Etologia applicata negli animali da allevamento.

L’arricchimento ambientale consiste nel migliorare il benessere fisico e psicologico degli animali, individuando e fornendo loro gli stimoli ambientali necessari per migliorare la loro qualità di vita.

Le sue principali caratteristiche e obiettivi sono i seguenti:

  • Migliorare o salvaguardare la salute fisica e mentale aumentando il numero di comportamenti tipici della specie eseguiti dall’animale.
  • Aumentare l’uso positivo dello spazio in cui viene tenuto.
  • Prevenire o ridurre la frequenza di comportamenti anomali, come i movimenti stereotipati.
  • Aumentare la capacità individuale di affrontare le sfide poste dalla cattività.

L’arricchimento ambientale può migliorare il benessere generale degli animali in cattività. Questo perché vivono un habitat simile a quello che avrebbero in natura. Ciò si ottiene aumentando l’interazione positiva con l’ambiente in cattività, prevenendo comportamenti anormali. Esistono vari tipi di arricchimento, ognuno dedicato ad un aspetto specifico del comportamento animale.

Tipi di arricchimento ambientale negli animali da allevamento

L’arricchimento ambientale è una disciplina ampia a causa dei molteplici aspetti del comportamento animale. Di seguito spiegheremo le principali tipologie di arricchimento ambientale:

  • Cibo: nell’ambiente naturale, la maggior parte degli animali trascorre gran parte del proprio tempo e delle proprie energie per procurarsi il cibo. Tuttavia, molti animali da fattoria non hanno problemi a trovare cibo. È il caso dei vitelli: alla nascita vengono separati dalla madre e alimentati attraverso un secchio. Pertanto, questo impedisce loro di sviluppare correttamente il riflesso di suzione. Per evitare situazioni simili, alcune strategie di arricchimento ambientale propongono di rendere più difficile agli animali l’accesso al cibo. Ad esempio, promuovere, per quanto possibile, comportamenti naturali di ricerca del cibo, come il foraggiamento. Pertanto, nel caso dei vitelli, verranno alimentati attraverso contenitori simili a una mammella, per sviluppare normalmente questo riflesso.
  • Interazione umana: attraverso l’uso di tecniche di condizionamento, gli allevatori riescono a convincere gli animali a collaborare volontariamente durante gli esami veterinari. In questo modo, i professionisti eviteranno di immobilizzarli.
  • Stimolazione sensoriale: trovandosi in cattività e spesso in spazi ristretti, l’animale tende a perdere le sue capacità sensoriali. Tenete presente che nel loro ambiente naturale, gli animali interagiscono tramite l’uso dei sensi con quello che è un mondo in continuo cambiamento. Tuttavia, in uno spazio come la fattoria dove gli stimoli sono molto minori, è possibile che i loro sensi si atrofizzino.

Toelettatura

Un chiaro esempio è quello della toelettatura, ossia il comportamento in cui gli animali usano oggetti naturali per pulirsi. Alcuni studi hanno osservato che negli allevamenti intensivi, le vacche da latte strofinano i loro corpi su cancelli di metallo o altri oggetti per stimolare il proprio senso del tatto.

Pertanto, questo comportamento può essere facilitato negli allevamenti tramite l’uso di spazzole automatiche, che hanno dimostrato di migliorare la pulizia degli animali e in alcuni casi la produzione di latte.

Arricchimento ambientale negli zoo e negli animali domestici

Macaco giapponese allo zoo di Ueno.

Come breve conclusione di questo articolo, vorremmo sottolineare che l’arricchimento ambientale non è importante solo per gli animali da allevamento. Questa tecnica è di grande importanza negli zoo, dove i custodi la utilizzano per garantire il benessere degli animali in cattività.

Allo stesso modo, anche per gli animali da compagnia l’arricchimento ambientale è di grande importanza. Sebbene la maggior parte degli animali da compagnia viva senza problemi in ambienti umani, alcuni hanno bisogno di recuperare determinati modelli di comportamento relativi alla vita selvatica.

Potrebbe interessarti ...
La Commissione europea propone di porre fine all’allevamento in gabbia
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
La Commissione europea propone di porre fine all’allevamento in gabbia

Scoprite tutti i dettagli della proposta della Commissione Europea per eliminare l'allevamento in gabbia. Senza dubbio, è una grande sfida.



  • Duve, L. R., and M. B. Jensen. 2011. The level of social contact affects social behaviour in pre-weaned dairy calves. Appl. Anim. Behav. Sci. 135:34–43.
  • Loberg, J. y Lidfors, L. M. 2001. Effect of milkflow rate and presence of floating nipple on abnormal sucking between dairy calves. Appl. Anim. Behav. Sci. 72:189–199.