Avere un cane migliora la salute mentale e fisica

· 23 luglio 2017

Adottare un cane non porta altro che benefici ai suoi proprietari. C’è chi sostiene che, più che un atto di altruismo, decidere di prendersi cura di un cane sia un atto di egoismo, dati gli enormi vantaggi che ciò comporta. Anche per la nostra salute.

L’appellativo di “migliore amico dell’uomo” è ben meritato. Il semplice fatto di contare sulla compagnia di un cane è già un bel guadagno.

Benefici in tutti gli ambiti, anche in quello della salute

I vantaggi che un cane apporta alla nostra vita e alla nostra salute sono numerosi e vari. Qui di seguito, ne esamineremo alcuni:

Riduzione dello stress e della pressione

Quando interagiamo con il nostro animale attraverso carezze o giochi o attraverso azioni semplici come portarlo a fare una passeggiata, i nostri livelli di stress diminuiscono e la pressione si abbassa. Allo stesso tempo aumenta la sensazione di benessere.

La lotta alla solitudine

Quando si ha bisogno di parlare con qualcuno, nessun essere vivente ascolterà con più attenzione e pazienza di un cane.

I cani riducono la sensazione di solitudine e sono un ottimo antidoto contro la depressione. Contare sulla compagnia di un cane allevia la sensazione di solitudine che possono avvertire le persone che, per una qualsiasi ragione, vivono da sole. Per chi soffre di problemi depressivi, la responsabilità che comporta il prendersi cura di un animale è una ragione in più per alzarsi e andare avanti.

L’autostima personale

Alcuni studi effettuati dalle università di Miami e San Luis hanno concluso che le persone che hanno cani aumentano progressivamente i loro livelli di fiducia e sicurezza in se stesse.

Maggiore attività fisica

Molte persone hanno come obiettivo quello di adottare una routine di esercizi fisici giornalieri. Tuttavia, per ragioni diverse (dall’affaticamento fisico reale alla mancanza di tempo e alla mancanza di forza di volontà), molte volte i loro piani non si concretizzano.

Dal momento in cui si decide di adottare un cane, uscire a camminare la mattina e a fine giornata cessa di essere facoltativo. I cani, essendo esseri viventi, hanno esigenze fisiologiche da soddisfare. Inoltre, esattamente come i loro padroni, hanno bisogno di attività fisica quotidiana per godere di buona salute, fisica e mentale.

Una migliore vita sociale

Le persone che hanno cani di solito sono molto popolari tra i loro amici e vicini. Emanano sicurezza, responsabilità, benessere e salute. Sono numerosi i film e le serie tv che mostrano come un “cliché” le relazioni amorose iniziate con una conversazione al parco.

Cliché o meno, è sicuramente vero che uscire a passeggiare con un cane apre un ventaglio di possibilità per avviare nuove relazioni. Inoltre, permette tali conoscenze tra persone con interessi affini.

Anziani

Per i più anziani della famiglia, prendersi cura di un animale può diventare una responsabilità molto utile, qualcosa da fare ogni giorno.

Favoriscono una rapida ripresa

Diversi studi lo hanno dimostrato. I padroni di cani che restano vittime di infarto o si sottopongono ad interventi chirurgici si riprendono più velocemente.

Un elemento di unione familiare

Dover badare al membro a quattro zampe del nucleo familiare sarà sempre una buona ragione perché gli “umani del branco” interagiscano di più tra di loro. Inoltre, i cani tendono a creare ambienti più distesi e rilassati. Anche se le marachelle dei cani possono scaldare gli animi, con il tempo tutti tendono a ridere delle pazzie dell’animale.

I cani e i bambini

Anche i benefici apportati dai cani alle famiglie con bambini piccoli (anche neonati) sono tangibili.

Andiamo oltre quanto detto precedentemente. Vediamo i vantaggi che i cani offrono ai piccoli di casa. Il convivere con un “fratello” canino favorisce:

  • Rafforzamento del sistema immunitario. I tempi in cui i pediatri non vedevano di buon occhio la presenza di animali domestici nelle case con bambini piccoli stanno ormai rimanendo sempre più isolati nel passato.
  • Una ricerca pubblicata sul Journal of the American Medical Association ha stabilito che i bambini che crescono insieme ad animali domestici soffrono fino al 50% in meno di allergie. La ragione è semplice: i batteri degli animali contribuiscono a rafforzare il sistema immunitario.
  • Offrono una formazione complementare. I bambini sviluppano, man mano che si occupano dei cani, senso di responsabilità, amicizia, amore e lealtà. Allo stesso tempo, gli animali fungono da “mezzi” per obiettivi pedagogici specifici. Cioè, superare il timore di parlare in pubblico o migliorare la lettura a voce alta.