Consigli per i problemi di stomaco del cane

È abbastanza comune che i cani soffrano di qualche disturbo legato all’apparato digerente, nel corso della loro vita. E, anche se nella maggior parte dei casi si tratta di patologie lievi e passeggere, è sempre meglio ricorrere al veterinario se il problema persiste o si ripete. Comunque, se il vostro cane ha problemi di stomaco, ecco qui alcuni semplici consigli.

Segnali e cause di problemi digestivi nei cani

I segnali più frequenti che indicano che un cane ha problemi di stomaco possono essere:

cane con problemi di stomaco

Autrice: LuAnn Snawder Photography

In generale, questa sintomatologia tende ad essere provocata da:

  • Alimenti in cattivo stato
  • Ingerire eccessive quantità di cibo
  • Allergie
  • Virus o batteri
  • Stress
  • Ansia

Se il vostro cane ha problemi di stomaco, ecco alcuni suggerimenti per cercare di risolverli. In ogni caso, consultate sempre il veterinario.

Una dieta adeguata per cani con lo stomaco delicato

Di fronte a questa situazione, sono molte le cose che potete fare per evitare al vostro peloso questi problemi digestivi.

Ad esempio, potete somministrargli una dieta in linea alle sue necessità e rispettando sempre le dosi giornaliere raccomandate. Dovete tener conto di fattori quali:

  • Età
  • Dimensioni
  • Livello di attività fisica dell’animale

Qual è l’alimentazione più opportuna per un cane con lo stomaco sensibile?

Bisogna considerare altre caratteristiche particolari del proprio animale quando si parla di alimentazione e problemi allo stomaco. L’ideale, di fronte a questa situazione è che nella sua dieta non manchi una buona dose di fibre. In questo modo verrà assicurato un buon funzionamento intestinale.

Quindi, per sapere qual è l’alimentazione di cui ha bisogno il vostro amico a quattro zampe in ogni fase della sua vita, rivolgetevi al vostro veterinario di fiducia. O chiedetegli che vi consigli uno specialista in alimentazione animale.

E sebbene esistano cibi appositamente pensati per animali dalla digestione sensibile, prima di acquistarli consultate sempre un professionista per determinare se si tratta della scelta più adeguata per il vostro cane.

Altre questioni da tenere in considerazione se il vostro cane ha problemi di stomaco

Ecco altri aspetti da tenere in considerazione quando un cane soffre di problemi digestivi: 

  • Assicurarsi che abbia sempre a disposizione una buona quantità di acqua pulita e fresca. Tenete presente che se il cosiddetto “elemento vitale” è sporco, o se presenta resti di cibo, può essere focolaio di diverse infezioni. D’altra parte, l’acqua non dev’essere troppo fredda, poiché può provocare problemi allo stomaco.
  • Evitare che si abbuffi. Magari per ansia, o stress, alcuni cani ingeriscono molto rapidamente troppo cibo. Il modo migliore di prevenire questo comportamento è suddividere la loro alimentazione quotidiana in vari pasti. L’ideale sarebbe suddividerlo in tre razioni quotidiane. Se il motivo dell’abbuffarsi è il fatto che convive con altri cani e mangiano tutti insieme (e teme di restare senza cibo), l’ideale è alimentarlo separatamente.
  • Non apportare cambiamenti bruschi alla sua dieta, se non su raccomandazione del veterinario o del nutrizionista. Il fatto è che i pelosi sono particolarmente sensibili alle alterazioni nella loro abituale alimentazione.

Altri consigli per evitare alterazioni digestive nei cani

Tenete presente anche questi consigli, al fine di evitare problemi gastrointestinali nel vostro cane:

  • Non permettete che mangi spazzatura o altri rifiuti, oppure vari tipi di oggetti. Ci sono animali che tendono a divorare tutto quello che trovano sul loro cammino per strada, al parco o nei cestini. Fate particolare attenzione se il vostro peloso ha questa abitudine ed eviterete così molti dei problemi di stomaco.
  • Tenetelo lontano da sostanze che possono provocare avvelenamento. È il caso dei pesticidi, dei veleni per topi, degli antigelo e anche di alcune piante e medicinali. Se l’animale presenta vomito e diarrea e temete che sia stato intossicato, cercate di capire cosa ha ingerito e portatelo d’urgenza dal veterinario.