Perché i cani mangiano di meno in estate?

Perché i cani mangiano di meno in estate

Sicuramente avrete notato che anche i vostri cani mangiano di meno in estate. E’ possibile che esistano delle rare eccezioni, ma questa inappetenza estiva è ben nota e ampiamente documentata. In questo articolo esamineremo gli aspetti principali della questione, analizzando le ragioni di tale comportamento.

I cani mangiano di meno in estate: come mai?

Perché i cani mangiano di meno in estate

Com’è plausibile, alte temperature e fame sono legate assieme da una rapporto inversamente proporzionale. Più fa caldo, meno fame avrà il vostro amico a quattro zampe. Si tratta di un adattamento normale a una situazione ambientale che può nascondere dei pericoli per la salute dell’animale. Così come, nelle giornate più calde, i cani sono meno attivi ed appaiono svogliati, allo stesso modo diminuisce il fabbisogno energetico.

Se l’unica attività è quella di riposarsi all’ombra e sorseggiare acqua fresca, evidentemente, la sensazione di fame cala notevolmente. Nessuna sorpresa, comunque: è un comportamento che si ripete in molti mammiferi. Primi fra tutti, gli stessi esseri umani. Sudando sotto il solleone, i normali piatti caldi fanno spazio a limonate e granite.

Mettere il cane a dieta?

Se il vostro animale domestico dimostra di avere meno fame, ciò non significa che dobbiate ridurre, automaticamente, le quantità di cibo. Certo, se si riduce la sua attività fisica, dovrete tenerne conto nel preparare le porzioni. In questi casi, il cane non richiede meno cibo, bensì un tipo differente di alimenti. Un po’ come quando noi scambiamo un primo piatto pesante con una più leggera e fresca insalata.

Dovrete anche considerare i tempi dell’alimentazione. Offrire la pappa al vostro cane nelle ore più calde può essere inutile. Meglio allora lavorare con intelligenza sugli orari. Per esempio scegliendo di cambiare la distribuzione dei pasti. Una buona idea può essere quella di dargli da mangiare solo nelle ore più fresche della giornata. Ossia di mattina presto o di notte.

Alimentazione estiva per i cani

Ecco di seguito alcuni consigli se i vostri cani mangiano di meno in estate. Sono semplici, ma assai efficaci:

  • Acqua fresca in abbondanza. Croccantini e mangimi, a volte, possono essere molto asciutti e risultare poco appetibili. Soprattutto in giornate di straordinario calore. Se preferite mantenere, tutto l’anno, lo stesso cibo, allora il segreto sta nel fornire all’animale molta acqua. Utilizzate una ciotola di maggior dimensioni, aggiungete con frequenza nuova acqua fresca e controllate sempre che ce ne sia a sufficienza.

Perché i cani mangiano di meno in estate

  • Alternate mangime umido e secco. Parliamo delle classiche scatolette per cui i vostri cani vanno matti. Si tratta di alimenti che mantengono valori nutritivi adatti all’animale, con una composizione però meno densa. In tal modo, le pappe risulteranno più piacevoli per il vostro amico a quattro zampe. L’unica controindicazione è che, con tali prodotti, è possibile un aumento di peso. Alternate dunque la scelta di mangimi umidi con dei normali croccantini.

Consigli per far mangiare il cane d’estate

Abbiamo visto come affrontare il problema dell’inappetenza estiva nei cani. Vediamo, per completare il discorso, altri tre semplici consigli utili:

  • Frutta fresca. Se non avete voglia di passare ai mangimi umidi, potete aggiungere ai croccantini anche della frutta fresca. Contenendo elevate quantità di acqua ed altri liquidi, la pappa risulterà meno secca e più piacevole. Attenzione però: non tutti i frutti sono digeribili dal cane e, come nel caso dell’uva, a volta sono persino nocivi. Consultate il veterinario e scegliete frutta adeguata per il vostro amico a quattro zampe.
  • Cambiate gli orari. Come anticipato prima, è un’ottima idea anticipare o posticipare l’ora della pappa ai momenti meno caldi della giornata. Uno stratagemma davvero molto efficace.
  • Non scordate i gelati. Per poter dare del gelato al vostro cane, avete bisogno solo di acqua, yogurt e frutta. Mescolate il tutto e via, dentro il congelatore. Un’altra idea è fare dei ghiaccioli usando del brodo di pollo. Il vostro amico mangerà mentre si rinfresca.

Desideriamo ribadire un concetto fondamentale. Non dovete preoccuparvi se i vostri cani non mangiano durante l’estate. Una volta compreso che una riduzione dell’appetito è naturale, basterà seguire pochi pratici consigli per offrire sempre un’alimentazione adeguata al vostro animale. Tra le responsabilità di un buon padrone, quella di occuparsi di gestire l’alimentazione può essere problematica. Cercate sempre di garantire pasti equilibrati e variati, per poter proteggere la salute del cane in qualsiasi momento dell’anno.