I cani e la stregoneria: un ripasso storico

4 Febbraio 2018

Fin dai tempi remoti, il cane è stato il fedele compagno dell’uomo. Il cosiddetto “migliore amico dell’uomo”, ha accompagnato il proprio padrone in vari compiti, anche in quelli più inusuali. Oggi vi faremo un piccolo ripasso storico sui cani e la stregoneria. Constaterete che questi animali nel passato erano molto di più di una semplice compagnia.

I maghi e le streghe hanno lavorato a stretto contatto con i cani. Infatti, c’è molto da dire sugli amici a 4 zampe e la stregoneria. E’ necessario analizzare nel dettaglio i precedenti storici di questa tematica per capire come è nato questo legame.

La stregoneria è sempre stata associata agli animali. Ricordatevi che questi emanano un’energia molto particolare, molto diversa da quella delle persone. L’energia degli animali era usata nella stregoneria per fini diversi.

Un ripasso storico: i cani e la stregoneria

Gli animali si connettono in un modo molto particolare con il mondo esoterico. Tuttavia, i cani hanno una storia a parte con la stregoneria. Per parlarne, dobbiamo fare molti passi indietro nella storia degli uomini.

lupo bianco sdraiato

Innanzitutto, è necessario fare una distinzione tra due tipi di magia: la magia bianca e la magia nera. Nel primo caso, i cani vengono considerati dei semplici collaboratori.

La magia bianca ha lo scopo di portare alla luce diverse azioni tramite dei fini puri. La magia nera, invece, ha dei fini più oscuri. 

Interazione tra cani e stregoneria

Che rapporto hanno i cani con la stregoneria? Quali benefici possono apportare in questa relazione così particolare?

Gli animali si caratterizzano per la loro enorme sensibilità. I cani in particolare, si connettono maggiormente con l’essere umano. Fin dall’antichità, gli stregoni hanno usato questa particolare connessione basata sull’energia e la protezione.

Esoterismo e stregoneria

Nel mondo esoterico, i cani sono portatori di energia positiva. Questa veniva utilizzata dagli stregoni come fonte di protezione. Il cane aveva, secondo alcune teorie, la capacità di bloccare l’energia negativa. Ecco come questi animali collaboravano con questi esseri particolari.

Altre sensazioni

Gli stregoni hanno sempre creduto che i cani potessero percepire le emozioni e le sensazioni extrasensoriali, quindi hanno cercato di connettersi con delle forze superiori mediante la percezione di questi animali. Proprio per questo, è indispensabile capire nel dettaglio il loro linguaggio.

In genere, questi animali non si sconvolgono di fronte a questi fatti. Tuttavia, non accade lo stesso quando si tratta di magia nera. In questi casi, si compiono certi rituali nei quali i cani non vengono favoriti. Si cerca tramite loro di offrire un’energia pura e divina per contrastare gli effetti degli atti oscuri da parte dello stregone.

I cani non vengono associati alla magia nera. La capacità di interferire con questo tipo di magia è relazionata ai gatti

Che tipo di cane viene scelto?

Uno stregone non è in grado di stabilire una connessione con qualsiasi tipo di cane. L’animale dovrà appartenere ad un ambiente in cui ci sia energiaSi tratta di cani domestici o che abbiano stabilito un contatto con il mondo umano.

bambina che abbraccia cane davanti alla finestra

Molte persone usano l’energia emanata dai propri cani affinché li protegga.

Uno stregone sarà in grado di addestrare i cani a contrastare l’energia negativa che entra nella casa. Tuttavia, per ottenere ciò, si deve compiere un minuzioso e attento rituale energetico. Al giorno d’oggi, sono molte le persone che credono negli effetti della magia.

Per concludere, possiamo dire che i cani hanno sempre fatto parte della vita umana. Molti credono nell’immenso potere canino di allontanare le vibrazioni negative.