Come prendersi cura di un cane sordo

· 17 febbraio 2018

Quando il vostro amico a quattro zampe raggiunge una certa età, è normale che alcuni dei suoi sensi inizino a mostrare segni di logoramento. Nel caso dei cani, bisogna tener presente che possono continuare la loro vita normalmente anche se richiedono piccole attenzioni aggiuntive, da parte di voi proprietari. In questo articolo vi daremo tutte le informazioni necessarie e i consigli utili per potervi prendere cura di un cane sordo.

Prendersi cura di un cane sordo: cosa sapere

La sordità è una condizione abbastanza comune nei cani. A partire dai 10 anni di età, può colpire un cane su cinque. Può essere totale o parziale, e in molti casi avanza in modo progressivo e inarrestabile.

La buona notizia è che i vostri animali domestici potranno vivere con normalità, grazie all’uso di altri sensi, assai sviluppati, come l’olfatto e la vista. Pertanto, non bisogna preoccuparsi in modo eccessivo nel momento in cui il veterinario confermerà che il vostro cane soffre di una qualche disfunzione dell’apparato uditivo. Per prendervi cura di un cane sordo, la prima cosa che dovete fare è lasciare da parte i pregiudizi.

Non abbiate paura: anche se non sente, il vostro miglior amico potrà ancora farvi compagnia ed essere felice. All’inizio sarà una sfida, ma con il tempo imparerete ad andare avanti assieme e recuperare la vita normale. Con un pizzico di pazienza in più, ma con lo stesso amore di sempre.

cane che appoggia la testa sulla gamba del padrone

Cure necessarie per un cane sordo

Il fatto che il vostro animale domestico abbia perso l’udito non significa che non sarà in grado di svolgere le attività a cui è abituato. Non dispiacetevi, non deprimetevi: aiutatelo piuttosto a mantenersi attivo e indipendente, allenando i sensi su cui può ancora contare, come la vista e l’olfatto.

1. Usate il guinzaglio o l’imbragatura

Forse nei primi giorni l’animale si sentirà un po’ disorientato perché non riesce a sentire cosa succede intorno a lui. Pertanto, vi consigliamo di portarlo sempre al guinzaglio in modo che sia sempre al vostro fianco e possiate controllare eventuali reazioni impreviste. Le situazioni più pericolose in questi casi potrebbero verificarsi se si tenta di attraversare la strada o camminare lungo una strada trafficata. Tenetelo con voi in ogni momento, sicuro di seguire il proprio padrone. Ricordate che se corre via, non potrà ascoltare il vostro richiamo.

2. Applicategli una targhetta identificativa

Alla classica targhetta, in genere collegata al collare, potrete aggiungere un’etichetta in cui si specifica che il cane è sordo. Nel caso in cui si perda, le persone che lo ritroveranno sapranno che si tratta di un animale ‘speciale’. Anche fargli indossare un’imbragatura colorata può essere d’aiuto.

3. Fategli indossare un sonaglio

I cani che non possono sentire, spesso non sanno o non possono abbaiare (dipende se l’animale è nato con questa condizione o se è diventato sordo dopo). Alcuni proprietari mettono una piccola campana al collare in modo che, se si allontana, anche voi potrete sentirlo o riconoscerlo.

4. Allenate gli altri sensi

Quando ci si prende cura di un cane sordo, è ovvio che non sarà possibile chiamarlo con il suo nome e, per farlo avvicinare, è necessario che vi veda o vi annusi. La buona notizia è che i cani sono molto bravi a ricordare gli aromi familiari. Ad esempio, all’ora di pranzo basterà inserire la pappa nella sua ciotola e attendere qualche istante. Dopo pochi secondi il vostro amico apparirà, attratto dall’odore del cibo umido o dal profumo, se è stato scaldato.

padrona che porge la ciotola al cane

Se volete che il cane vi presti attenzione, dovrete avvicinarvi a lui, in modo che possa riconoscere il vostro odore caratteristico. Potrete anche insegnargli il linguaggio dei segni che è semplice e può essere capito rapidamente. Molti di questi segni sono sicuri e possono essere utilizzati tutti i giorni.

5. Avvicinatevi a lui sempre da davanti

Non avvicinatevi mai a un cane sordo (che sia vostro o meno) da dietro, poiché potrebbe spaventarsi e attaccarvi. Avvicinatevi lentamente in modo che vi veda bene. Se sta dormendo e volete svegliarlo, evitate movimenti improvvisi o bruschi. Meglio accarezzarlo gentilmente e mettere la mano vicino al naso, in modo che possa identificare il vostro odore.

6. Giocate rispettando le sue condizioni

Nulla impedisce a un cane sordo di divertirsi come prima. Per esempio, i giochi di lancio della palla o di un ramo possono continuare. È solo una questione di scegliere sport e attività in cui l’animale deve vedervi e riconosce determinati segni familiari. Quando volete premiarlo, guardatelo negli occhi e fategli una carezza. Capirà perfettamente che siete fieri di lui.

Fonte dell’immagine principale: Dennis Hill