Conati di vomito nel cane: ecco cosa fare

· 3 agosto 2017

Non è un fatto strano vedere il vostro cane in preda a conati di vomito. Spasmi ripetuti e forti che provocano preoccupazione e spavento nei padroni. Sia per la paura che l’animale non possa respirare che perché possa soffrire di qualcosa di molto grave. In questo articolo vi parleremo di come riconoscere e differenziare i conati di vomito nei cani e come intervenire per aiutare il vostro amico a quattro zampe.

I conati di vomito sono causati da una contrazione dell’addome. Quando ciò accade, lo stomaco si attiva per cercare di espellere alimenti o altro che fuoriescono dalla bocca dell’animale, attraverso il vomito.

Perché i cani soffrono di conati di vomito?

Conati di vomito nel cane, ecco cosa fare
Foto di LuAnn Snawder Photography

Questi spasmi, spesso anche fortissimi, sono un tentativo del cane di vomitare. Non sempre, però, questo succede. In assenza di rigetto, ad ogni modo, la situazione è meno grave di quanto si pensi. Le ragioni principali per cui il vostro amico può soffrire di conati di vomito a vuoto, sono semplicemente due:

  1. Per il fatto che, avendo vomitato molto, il cane abbia lo stomaco completamente vuoto. Ciononostante, alcuni piccoli resti continuano a provocargli fastidio.
  2. Forse sta soffrendo di dilatazione dello stomaco.

I conati accompagnati da vomito sono però quelli più gravi. A volte sono il segnale di lesioni interne che devono essere rapidamente trattate.

Distinguere tra conati di vomito e tosse

I conati e la tosse presentano sintomi assai simili. Per questo diventa cruciale saper riconoscere le piccole differenze. A volte, la schiuma espulsa dalla bocca del cane è frutto dello sforzo fatto per tossire. Non è quindi vomito, come spesso si pensava in passato.

Uno dei sistemi più efficaci per distinguere tra conati e tosse è attraverso i suoni. Con la tosse è possibile notare un rumore più nasale e secco. Al contrario, i conati vengono accompagnati da suoni gutturali, con il rigetto di una maggior quantità di saliva.

E’ inoltre importante differenziare tra i conati di vomito e il rigurgito. Anche se in entrambi i casi l’effetto è l’espulsione di alimenti o altro dalla bocca, il rigurgito si produce senza spasmi né movimenti bruschi dell’addome.

Cosa fare in caso di conati di vomito?

Una volta riconosciute cause e sintomi di questa fastidiosa manifestazione fisica, occorre imparare a soccorrere e aiutare il vostro cane. Abbiamo spiegato, poco fa, che i conati più pericolosi sono quelli che vengono accompagnati dal vomito e dal rigetto di altra materia dallo stomaco. Vediamo allora come agire per alleviare e aiutare, in modo corretto, il vostro amico a quattro zampe:

Conati di vomito nel cane, ecco cosa fare
Foto di Christine und David Schmitt
  • Capire le cause dei conati. E’ possibile che sia stato dato all’animale del cibo inappropriato. Se notate che i conati si presentano con frequenza, quasi sicuramente l’animale è intollerante ad uno o più ingredienti di una determinata pappa. Altrimenti, se i conati si presentano al ritorno da una passeggiata, la causa potrebbe essere l’ingestione di qualcosa di tossico o velenoso. In parole povere, controllate sempre il vostro amico, se morde, mastica o mangia.
  • Prevenire il vomito. Se i conati assumono caratteristiche croniche, rivolgetevi al veterinario. Potrete somministrare al cane delle medicine specifiche che riducono la frequenza dei conati, riducendo la sofferenza e lo stress fisico nell’animale.
  • Mantenere alta l’idratazione. Se il cane vomita spesso, inevitabilmente perderà grandi quantitativi di liquidi e sali minerali. Siate sempre preparati per aiutare l’animale a mantenersi adeguatamente idratato.
  • Casi gravi. Rivolgetevi immediatamente al veterinario se il vostro cane soffre di conati più di una volta durante lo stesso giorno.

Anche nel caso di ingestione di oggetti occorrerà correre immediatamente dal medico veterinario. Esistono manovre per facilitare l’espulsione di oggetti anomali dallo stomaco che non potrete mai effettuare da soli, a casa.

Insomma, occorre aumentare notevolmente il vostro stato di attenzione. Nei casi più complicati, potrebbe presentarsi una dilatazione o anche una torsione dello stomaco, che possono essere addirittura letali per il cane. Non sottovalutate mai i sintomi dei conati di vomito. In presenza di questa patologia, ricordate che è un avviso plateale del fatto che qualcosa non va nell’organismo dell’animale. E siete proprio voi i responsabili della salute del vostro cane, pertanto non esitate a intervenire in modo rapido ed efficace.