Consigli per far accoppiare i cani con successo

In seguito agli attuali prezzi dei cani di razza, non è raro che gli amanti di questi animali li facciano accoppiare per poi venderne i cucciali ed ottenere, così, un guadagno extra. Al fine di far accoppiare i cani con successo, bisogna prendere in considerazione diverse variabili, tra le quali l’atteggiamento della femmina. Vi sono animali con caratteristiche diverse, con migliori o peggiori attitudini e capacità di prendersi cura dei loro cuccioli una volta nati.   

Il ciclo ormonale

Un altro aspetto importante per sapere come far accoppiare con successo i cani è conoscere in modo adeguato il ciclo ormonale delle femmine.

Alcuni consigli per poter individuare il momento migliore per far accoppiare due cani con successo sono:

Cane nel bosco

  • Qual è la durata del calore delle femmine? Alcuni credono che le femmine entrino in calore ogni 6 mesi. La verità è che dipende da vari fattori, tra i quali la razza. I Barboncini, ad esempio, entrano in calore ogni 250 giorni, ovvero ogni nove mesi circa.
  • Il ciclo ormonale delle cagne non è uguale a quello delle donne. Non hanno nulla in comune e non bisogna confondere il calore con il ciclo mestruale.
  • Il ciclo mestruale di una cagna dura 9 giorni, con un intervallo che va dai 3 ai 17 giorni. Questo tempo viene chiamato “proestro”. Dopodiché, l’animale entra in calore.
  • 8 o 9 giorni dopo l’inizio del ciclo è il momento ideale per far incontrare i due cani. È in questo periodo, infatti, che la femmina è più fertile.
  • Gli istinti animali sono saggi. La femmina accetterà il maschio solo se il suo corpo è preparato per un accoppiamento efficace.
  • Si consiglia di portare la femmina nel territorio del maschio, cosa che lo renderà più tranquillo.
  • Il processo di accoppiamento di solito dura dai 15 ai 20 minuti. Si consiglia, tuttavia, di lasciare insieme i due animali per diverse ore, così che possano avere vari incontri sessuali ed esserci maggiori probabilità di successo.
  • Se la cagna non ha avuto precedenti rapporti sessuali, è possibile che allontani il maschio per inesperienza.

Risultati fallimentari

Talvolta, nonostante si facciano incontrare i cani nel momento giusto, l’accoppiamento non sortisce alcun effetto. Perché succede? Il motivo più probabile è l’inesperienza dei cani. In questo caso, bisognerà ricorrere all’inseminazione artificiale che consiste nell’ottenere lo sperma del maschio, attraverso la masturbazione manuale, e trasferirlo nella femmina tramite una sonda.

Per un accoppiamento efficace, si consiglia di chiedere aiuto ad una persona con esperienza, così che possa realizzare un procedimento adeguato.

I tempi

Solo 16 giorni dopo l’accoppiamento inizieranno a crearsi delle piccole protuberanze. Il ventesimo giorno inizieranno a formarsi gli embrioni e dopo 25 giorni sarà possibile realizzare una prova di palpazione per sapere se il procedimento ha avuto successo. La normale durata della gravidanza di un cane va dai 52 ai 72 giorni.

Si consiglia di realizzare diverse ecografie durante la gestazione, per verificare che tutto proceda nel modo adeguato. Si può realizzare la prima ecografia dopo la quinta settimana, ovvero quando iniziano a formarsi i feti. In seguito, si può sottoporre l’animale ad un’ecografia ogni quindici giorni, così da tenere sotto controllo l’evolversi della gestazione.

Errori frequenti nel far accoppiare i cani

Le persone che non sanno come far accoppiare i cani commettono spesso diversi errori. Uno di questi è non considerare le condizioni di salute quando si scelgono i due animali. In seguito a ciò, si trasmettono certe malattie ai cuccioli oppure l’accoppiamento non va a buon fine.

Un altro motivo che porta al fallimento dell’incontro sessuale è di certo l’infertilità che è spesso un problema latente nei cani.

Si consiglia sempre di chiedere aiuto ad uno specialista. L’esperto sottoporrà entrambi gli animali agli esami necessari, per verificarne l’idoneità. Inoltre, darà alcuni consigli su come farli accoppiare.

Cane meticcio

Altri aspetti da tenere in considerazione prima di far accoppiare i cani con successo

Bisogna considerare anche altri aspetti quali l’igiene, l’alimentazione e la preparazione della femmina.

Vediamo alcuni consigli sulla pianificazione

  • È consigliabile che la futura madre sia stata deparassitata prima dell’accoppiamento. Deve esserlo anche dieci giorni successivi al concepimento, per evitare la trasmissione indesiderata dei parassiti che possono uccidere i feti.
  • L’animale deve seguire un’alimentazione sana durante la gravidanza. L’idea è di mantenere sana la madre così che possa somministrare ai cuccioli i nutrienti necessari.
  • È importante che l’accoppiamento e il parto avvengano in luoghi sani, puliti ed igienizzati.

In linea di massima, è molto positivo accompagnare la cagna durante il processo, per poterla aiutare qualora ne avesse bisogno.

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche