Consigli per fare il bagno al cane

27 Giugno 2017

Anche se molti padroni scelgono di portare il cane da un professionista che si occupi della sua igiene, altri preferiscono occuparsene personalmente in casa. Questa potrebbe essere una bella esperienza! Nel seguente articolo vi presentiamo alcuni consigli per fare il bagno al vostro cane.

Cosa fare prima di fare il bagno al cane

La frequenza dei bagni dipende da molti fattori. Ad esempio, dal tipo di pelo, dall’attività che l’animale realizza, dalla razza, dalle dimensioni, dall’età e dal periodo dell’anno. Se il vostro animale passa molto tempo all’aria aperta, forse ha bisogno di essere lavato più frequentemente rispetto ai cani che vivono in appartamento e non escono in strada.

Dato che acqua e sapone possono far paura al vostro cagnolino, è fondamentale che vi si abitui e li associ ad un’esperienza piacevole. Potete sistemarlo nella vasca vuota così che smetta di avere paura, usare acqua tiepida dal basso verso l’alto e, alla fine, dargli un dolcetto.

Passaggi fondamentali per fare il bagno al cane

Quando arriva il momento di fare il bagno, potrebbe essere una sfida cercare di fare stare tranquillo il cane e tenerlo per pochi minuti sotto l’acqua. All’inizio potrebbe essere utile chiedere aiuto ad un familiare o ad un amico. Questi sono i passi da seguire per fare il bagno al vostro cane:

1. Scegliete il luogo adatto

Se l’animale è di taglia piccola, potete lavarlo nel lavandino della cucina, mentre se è di grandi dimensioni nella doccia o nella vasca. Se fa caldo, si consiglia di lavarlo fuori casa, mentre se fa freddo, sempre all’interno. Una volta che inizierete a bagnare e insaponare il cane, il fondo della vasca o il pavimento diventerà scivoloso e pericoloso. Quindi è meglio sistemarvi un asciugamano, in modo che possa salirci e sentirsi più sicuro. Se sapete che diventerà nervoso, è meglio scegliere un luogo chiuso da una porta, in modo che non possa scappare.

2. Preparate l’animale

Prima di fargli il bagno dovete pettinarlo, soprattutto se ha il pelo fitto o abbondante. Assicuratevi di rimuovere o districare le ciocche annodate. Se ve la sentite, potete tagliargli le unghie, anche se è meglio che questa operazione venga effettuata da un professionista, per non rischiare di ferirlo o di provocare infezioni.

3. Raccogliete tutti gli elementi necessari

Prima di cominciare il bagno, assicuratevi di possedere tutti gli oggetti necessari. Asciugamano, shampoo o sapone per cani, cotone, un dolcetto, una spugna, una spazzola, un panno, ecc. Se il cane diventa aggressivo, dovrete mettergli una museruola e tenerlo legato.

4. Sistemategli del cotone nelle orecchie

Se le orecchie si bagnano, potrebbero sviluppare infezioni. Per evitarlo, sistemate un tampone di cotone in ciascun orecchio, in modo da mantenere asciutti i canali uditivi. Non è necessario spingerli troppo in fondo: l’importante è che siano sufficientemente fermi.

5. Controllate la temperatura dell’acqua

I cani sono sensibili al caldo e al freddo. È meglio che l’acqua sia tiepida, così l’animale si sentirà più a suo agio. Quindi, cominciate a versargli acqua sul corpo, facendo particolarmente attenzione a non bagnargli il muso, le orecchie e gli occhi. È meglio partire dal collo e andare verso il basso. Potete usare una spugna o una spazzola affinché l’acqua penetri bene, se il pelo è fitto.

6. Applicate lo shampoo

Mescolatelo con un po’ d’acqua e strofinate per formare la schiuma. È sempre meglio usare le mani per spargere bene il prodotto, in modo che il cane non si spaventi e senta il vostro contatto diretto. È meglio insaponarlo in senso contrario alla direzione di crescita del pelo, per evitare i nodi. Fate attenzione alle zampe, che solitamente tendono ad essere particolarmente sporche.

7. Lavate il muso

Il muso del vostro animale tende a sporcarsi molto, ma non potete bagnarlo come il resto del corpo. Strofinate sul muso un panno umido per eliminare lo sporco e ricordate di non toccargli le orecchie.

8. Risciacquate

Utilizzando la pompa o un secchio, potete risciacquare l’animale con acqua tiepida, per eliminare ogni possibile residuo di shampoo.  Non dimenticate di risciacquare dal collo verso il basso.

9. Asciugate

La prima reazione del cane sarà quella di scrollarsi per togliersi  di dosso l’acqua. Lasciatelo fare, perché questo vi sarà utile nel processo di asciugatura. Se fa molto freddo, vi raccomandiamo di avvolgerlo in un asciugamano. Quindi, se ha il pelo molto folto, potete ricorrere ad un asciugacapelli.

10. Pettinatelo

Mentre lo asciugate, approfittate per pettinarlo e districare i nodi (ed evitare che se ne formino di nuovi). Ciò servirà anche a rendere il pelo più lucente.