Consigli per far mangiare i gatti in modo sano

· 20 agosto 2018

Dalla notte dei tempi, i gatti sono animali carnivori. Allo stato brado, la loro alimentazione si basa fondamentalmente su roditori e piccoli uccelli. Cioè, carne cruda. Questa informazione va tenuta sempre a mente, se volete far mangiare i gatti in modo sano.

Infatti, anche a casa, è necessario soddisfare i loro bisogni nutrizionali per aiutarli a mantenere il loro organismo sano ed equilibrato. Dunque, è fondamentale che il vostro micio ingerisca tutte le proteine ​​e il grasso animale di cui ha bisogno. In questo articolo vi spiegheremo come comportarvi per far mangiare i gatti in modo sano.

Perché i gatti hanno bisogno di proteine animali?

Vediamo subito i benefici delle proteine ​​animali, fondamentali per questi mammiferi carnivori:

  • Aiutano a formare la struttura di tendini, ossa, legamenti, pelle e unghie.
  • Sviluppano funzioni del metabolismo e del sistema immunitario.
  • Permettono di mantenere una massa muscolare ottimale.

È molto importante, per la salute del gatto, che le proteine vengano fornite in quantità e qualità adeguate. Se sono di bassa qualità o il loro consumo è scarso, il gatto perderà massa muscolare.

6 consigli far mangiare i gatti in modo sano

1. Dieta a base di carne

La carne è la base della dieta di qualsiasi gatto. Un esemplare adulto ha bisogno di almeno il 25% di proteine ​​nella sua dieta quotidiana. Questa percentuale deve aumentare fino al 30% nelle gattine gravide e nei cuccioli. La loro dieta naturale si basa anche su un elevato consumo di grassi animali, una fonte di energia assolutamente insostituibile.

Gattino afferra carne da un tavolo

Vi consigliamo di investire in alimenti di alta gamma, poiché contengono nutrienti bilanciati con più proteine ​​e grassi animali, ma meno carboidrati.

Per garantire queste proporzioni è consigliabile controllare le etichette delle tabelle nutrizionali, al momento dell’acquisto in negozi e supermercati. Questa decisione avrà un impatto sulla salute e sul benessere a lungo termine del vostro felino.

2. Alternate cibo secco e umido per far mangiare i gatti in modo sano

Vi raccomandiamo che i gatti consumino una percentuale maggiore di mangime che, essendo un alimento secco, permetterà al gatto di masticare e quindi di eliminare il tartaro dai denti. Questo tipo di cibo viene fornito in formati specifici in relazione all’età e al livello di attività del gatto. E la parte migliore è che non hai bisogno di essere scaldato né cucinato.

Gatto grigio mangia leccandosi i baffi sul tavolo

Oltre al mangime, è consigliabile includere nella dieta anche del cibo umido, un alimento che è molto più attraente per il gatto, per il suo sapore. Questo tipo di prodotto è raccomandato perché include il 70% di acqua, che facilita un’idratazione ottimale. Un fatto molto positivo, poiché i gatti di solito bevono meno acqua del necessario.

3. Controllate l’idratazione dell’animale

Un livello adeguato di liquidi aiuta i reni a funzionare bene. Permette anche una corretta regolazione della temperatura corporea. Per garantire entrambe le funzioni, è bene che i vostri mici abbiano sempre sufficiente acqua pulita e fresca.

Un’idratazione insufficiente o scarsa nei felini domestici può causare seri problemi di salute. Come danni ai reni, la formazione di cristalli nelle urine e la più nota disidratazione.

4. Evitate il cibo umano e gli avanzi

Come abbiamo visto, i gatti hanno esigenze nutrizionali molto diverse da quelle umane. Fornire cibo inadeguato può causare ostruzione intestinale, vomito o diarrea. Inoltre, può causare l’obesità, un problema molto comune tra i gatti domestici.

5. Dividete il cibo in porzioni piccole per far mangiare i gatti in modo sano

In generale, i gatti non mangiano tutto il cibo che hanno a loro disposizione. Pertanto, se il gatto non è obeso o non tende a mangiare tutta la pappa in una volta, potrete lasciarla nel piatto per quando ha fame.

Un’altra opzione è quella di nutrirlo in momenti specifici per controllare il suo peso. La tendenza all’obesità può essere rilevata osservando le costole: queste dovrebbero sempre essere coperte da un sottile strato di grasso e allo stesso tempo dovrebbero essere percepite al tatto.

6. Controllate la formazione di boli di pelo nello stomaco

Il gatto ha l’abitudine di pulirsi da solo leccandosi tutto il corpo. Questo è uno dei motivi per cui è normale che inghiotta i peli rimasti sulla lingua. Con il tempo, si formeranno dei boli di pelo, andandosi a sistemare in fondo allo stomaco. In genere, questo agglomerato viene eliminato attraverso il vomito o le feci.

Tuttavia, se diventano molto grandi possono causare un blocco nel tratto intestinale. Potrete però facilitare la rimozione di questi boli dando all’animale un mangime ricco di fibre, spazzolandolo ogni giorno e portandolo da un parrucchiere felino per una sfoltitura della pelliccia.