Consigli per la cura dei gatti anziani

10 aprile, 2016
 

Esattamente come le persone e i cani, anche i gatti, quando arrivano ad una certa età, hanno bisogno di cure specifiche. In questo articolo vi daremo alcuni consigli su come prendervi cura dei gatti anziani.

Alimentazione

Quando un gatto arriva agli 8 anni, si consiglia di elaborare per lui una dieta che tenga in considerazione le necessità relative alla sua età. A livello nutrizionale, infatti, queste cambiano con il passare degli anni.

Bisogna fare attenzione a limitare i livelli di proteine di buona qualità, tenendo in considerazione che i gatti hanno bisogno anche di un alto contenuto di calorie per evitare di dimagrire eccessivamente.

Livelli più alti di antiossidanti aiuteranno a ridurre alcuni  cambiamenti derivati dall’invecchiamento dell corpo e alcuni principi nutritivi, come le vitamine del complesso B, stimoleranno adeguatamente i reni, rendendoli più efficienti.

Ricordate che prima di prendere qualsiasi decisione riguardo al cambiamento di dieta del vostro gatto, è sempre meglio consultare un veterinario.

gatto grigio morde una mano

La cura dei denti

I problemi ai denti e alle gengive aumentano man mano che il gatto invecchia: per questo motivo i gatti anziani possono essere incapaci di masticare alimenti duri. In questo caso dovrete cominciare a somministrare al vostro gatto alimenti più morbidi.

 

È quasi inevitabile che la salute orale si deteriori con la vecchiaia. Potrebbero anche rendersi necessari trattamenti o interventi chirurgici. Sappiate però che l’invecchiamento dei denti può essere ritardato eseguendo una buona pulizia, non dando dolci al felino ed effettuando la profilassi almeno una volta all’anno.

Cambiamenti nella routine dei gatti anziani

Ci sono molte cose che si possono fare per rendere la vita dei gatti anziani più semplice. Man mano che diventano meno capaci di difendere il loro territorio da altri gatti (se gli permettete di uscire), munirsi di una lettiera da interni potrebbe fare la differenza.

Molti gatti inoltre giovano delle fibre che ottengono mangiando erba, quindi potreste cercarne una che gli piace e portargliela di tanto in tanto.

I gatti anziani amano le comodità e passeranno molto tempo a dormire in luoghi caldi e comodi; assicuratevi quindi che abbiano un luogo adatto per riposare.

gatto arancione mangia erba

Pulizia generale e cura degli artigli

Se il vostro gatto non si pulisce, significa che c’è qualche problema, come ad esempio una malattia dentale o un dolore al collo; questo problema potrebbe anche essere dovuto alla vecchiaia. In climi caldi, un pelo sporco e ingarbugliato può portare a un’infestazione di vermi potenzialmente letali. I gatti anziani possono aver bisogno ad un certo punto di aiuto per la pulizia.

 

Anche le unghie devono essere controllate regolarmente, perché se il gatto smette di usarle, queste cresceranno smisuratamente, causando ferite nei cuscinetti e sulle zampe.

Guardate se si idrata con frequenza

Questo può essere un segnale di varie malattie comuni che si possono sviluppare nei gatti anziani come il diabete, l’ipertiroidismo e le malattie renali, pertanto l’aumento della sete è un segnale importante da tenere in considerazione.

Con un gatto che vive in casa, in generale, è abbastanza facile rendersi conto dei cambiamenti nel consumo di acqua. Le alterazioni nel modo e nella frequenza in cui si idrata possono essere particolarmente visibili se, ad esempio, il gatto comincia a bere in luoghi in cui prima non lo faceva.

State attenti alla perdita di peso

Questo è un altro segnale chiave che può essere difficile da individuare. I gatti dal pelo lungo possono infatti perdere una quantità significativa di peso corporeo senza che ce ne rendiamo conto. Molti credono che la causa della perdita di peso sia imputabile ai parassiti, ma nei gatti anziani questa è una spiegazione poco probabile.

Ci sono problematiche molto più serie come l’ipertiroidismo, il diabete o il cancro, che possono spiegare una perdita improvvisa di peso.