Consigli per raffreddare l'acquario in estate

Per prendersi cura dell'acquario in estate vale la pena seguire alcuni consigli ed adottare delle misure economiche preventive che possono aiutarvi ad evitare il surriscaldamento.
Consigli per raffreddare l'acquario in estate

Ultimo aggiornamento: 04 giugno, 2021

Con l’arrivo della bella stagione diventa fondamentale prestare particolare attenzione alla temperatura dell’acqua delle vasche dei pesci, per evitare che si surriscaldino. In questo articolo, vi daremo degli utili consigli per raffreddare l’acquario in estate e prevenire così i rischi associati alle alte temperature.

Perché è essenziale raffreddare l’acquario in estate?

Questa necessità in estate potrebbe sembrare ovvia, ma in molti dimenticano che anche i pesci possono soffrire – molto! – a causa delle alte temperature. Non solo per il calore che devono affrontare quando vengono chiusi in un contenitore di vetro, ma anche per la riduzione della qualità dell’acqua.

Quando l’acqua dell’acquario inizia a riscaldarsi, l’ambiente diventa più favorevole alla proliferazione di alghe e microrganismi patogeni. D’altra parte, il calore accelera l’evaporazione, facendo sì che i gas disciolti nell’acqua si riducano rapidamente.

Le conseguenze dell’evaporazione e del calore portano ad una significativa riduzione della quantità di ossigeno disponibile nell’acquario, oltre a rendere l’acqua malsana. Di conseguenza, il pesce avrà difficoltà a respirare e sarà più vulnerabile allo sviluppo di malattie.

Pertanto, è fondamentale garantire che l’acqua dell’acquario si mantenga a temperature ottimali, comprese tra i 23 ° C e 27 ° C, sempre considerando le esigenze specifiche delle specie che vivono nella vasca. In che modo? Continuate a leggere.

Consigli per raffreddare l’acquario in estate

In realtà, non ci sono tanti modi per raffreddare l’acqua dell’acquario in estate, a differenza di quelli che ci sono per riscaldarla in inverno. Inoltre, i pochi sistemi di raffreddamento per acquari tendono ad essere molto costosi.

Successivamente, vedremo alcuni consigli molto utili per raffreddare la temperatura dell’acquario in estate:

1. I rimedi casalinghi possono aiutare, ma vale la pena fare attenzione

Molte persone sono inclini ad usare dei rimedi casalinghi per gestire la manutenzione dell’acquario in estate. L’installazione di piccoli ventilatori sul bordo dell’acquario è uno dei “trucchi” più utilizzati; ma l’aria che tocca la superficie dell’acqua deve essere sempre diretta verso l’esterno.

Questo metodo consente di rinnovare l’aria e impedisce l’accumulo di aria calda sulla superficie. Di conseguenza è possibile raffreddare la temperatura all’interno dell’acquario e prevenire la mancanza di ossigeno causata dal fenomeno dell’evaporazione.

Tuttavia, è estremamente importante saper differenziare le soluzioni intelligenti da alcuni metodi pericolosi. Ad esempio, non dovreste mai mettere del ghiaccio nell’acqua del vostro acquario: l’improvviso cambiamento di temperatura potrebbe causare uno shock e portare alla morte dei pesci.

Bambina che guarda il suo pesce rosso.


2. Cambiare l’acqua dell’acquario è un processo, siate pazienti

Uno degli errori più frequenti nella manutenzione dell’acquario in estate è cambiare tutta l’acqua in una volta sola. Nei giorni più caldi, l’acqua all’interno della vasca sarà inevitabilmente più calda dell’acqua naturale.

Se cambiamo tutta l’acqua in una volta, corriamo lo stesso rischio che comporta mettere del ghiaccio nell’acquario. In altre parole, potrebbe causare uno shock ai pesci che potrebbero morire a causa dell’improvviso cambiamento di temperatura nel loro ambiente. Pertanto, ricordate di cambiare gradualmente l’acqua nell’acquario.

3. Ottimizzare l’ossigenazione dell’acquario

Per chi vive in regioni molto calde, è fondamentale migliorare l’ossigenazione dell’acquario nel periodo estivo. Il modo migliore per ottenere questo risultato è installare un compressore d’aria, che migliorerà il flusso dell’acqua all’interno dell’acquario e garantirà l’adeguata disponibilità di ossigeno per il pesce.

Pesci nell'acquario.

Se avete deciso di installare un compressore con più uscite, vi consigliamo anche di posizionare delle pietre porose per migliorare la distribuzione dell’ossigeno.

4. Ridurre l’illuminazione per raffreddare l’acquario

L’elevata illuminazione aumenta la temperatura dell’acqua nel vostro acquario. Per questo motivo, in estate è fondamentale ridurre la quantità di luce diurna che investe l’acquario quotidianamente. Il limite massimo consigliato è di cinque ore di luce al giorno, sia solare che artificiale.

Si consiglia inoltre di distribuire delicatamente la luce per ridurre l’intensità che investe l’acquario. Tuttavia, se la temperatura si trova intorno ai 25 ºC, questa misura non è necessaria.

Potrebbe interessarti ...
Acquario marino in casa: un regno con diversi abitanti
I Miei AnimaliLeggilo in I Miei Animali
Acquario marino in casa: un regno con diversi abitanti

Avere un acquario marino in casa non è certo uno degli hobby più economici. Il montaggio e la manutenzione richiedono tempo e denaro.