5 consigli per prendersi cura di un cane cieco

· 22 febbraio 2018

Nel corso degli anni, i sensi degli animali domestici possono finire col deteriorarsi, com’è normale. Parliamo, ad esempio, di vista e udito, quelli che possono maggiormente essere influenzati dall’età avanzata. Anche se molti pensano che avere un cane cieco sia un problema insormontabile, in realtà la vostra vita insieme può continuare più o meno allo stesso modo. Basta che consideriate alcuni elementi in aiuto dell’animale, come ad esempio l’eliminare oggetti che possono intralciare i movimenti del vostro miglior amico. In questo articolo vi daremo una serie di consigli per prendervi cura di un cane ipovedente.

Raccomandazioni per tenere un cane cieco

Ovviamente non è lo stesso avere un cane che è diventato cieco a causa dell’età o di una malattia, rispetto alla situazione in cui il vostro animale è nato già con questo problema. Tantomeno possiamo parlare di condizioni simili se il cagnolino è stato adottato da poco o, al contrario, ha vissuto tutta la vita con voi, nelle stessa casa.

Ad ogni caso, è essenziale che vi preoccupiate di offrire tutto ciò di cui hai bisogno e che le sue giornate siano le più tranquille e confortevoli possibili. Prestate attenzione ai seguenti 5 consigli utili per tenere un cane cieco nel miglior modo possibile:

1. Non preoccupatevi in modo eccessivo

Una delle prime reazioni dei proprietari, quando scoprono che il proprio cane è cieco, è proteggerlo in modo ossessivo da qualsiasi cosa. Insomma, senza rendersi conto che in molti casi quell’atteggiamento può avere conseguenze negative. Anche se l’animale non vede, può ancora vivere felicemente ed essere autosufficiente.

I cani non sono consapevoli del loro nuovo “stato” e si adattano per sviluppare gli altri quattro sensi. A sua volta, non dovete dimenticare che l’olfatto e l’udito sono molto più affidabili degli occhi, anche quando questi funzionano.

Pertanto, il vostro cane potrà continuare a vivere con normalità, a giocare, a odorare tracce, a dormire e farsi coccolare da voi… Perché per lui la vita è sempre la stessa, tranne che per un ‘dettaglio’: la cecità.

2. Apportate piccole modifiche alla vostra casa

Seguendo il consiglio precedente, non vale la pena ristrutturare per completo la casa e cambiare la posizione di tutti i mobili per evitare che l’animale inciampi contro quelli più sporgenti. Non dimenticate che il cane ha vissuto a lungo in quell’ambiente e si potrebbe dire che ogni sedia, tavolo o letto rappresenta un piccolo punto di riferimento Soprattutto dal momento che non vede come prima.

cane cieco sdraiato

Ovviamente dovete prestare attenzione e rimuovere quegli oggetti che potrebbero essere pericolosi per la sua salute, ma tutto il resto dovrebbe rimanere allo stesso posto. Cercate di mantenere sempre tutto in ordine e pulito e, se nell’appartamento ci sono delle scale, dovrete proteggere o chiudere l’accesso in modo che il vostro animale non cada e si faccia male.

3. Lasciate le sue cose nello stesso posto

I cani hanno bisogno di seguire una routine, che siano ciechi o meno, perché in questo modo sono più calmi e più obbedienti. Pertanto, non dovreste cambiare la posizione di ciò che usa più spesso. Come la cuccia, le ciotole di cibo e acqua, i suoi giocattoli preferiti, ecc. Questo porterà ad abituarsi e ad orientarsi maggiormente in casa.

Inoltre, sarebbe bello continuare a giocare con lui come era abituato prima. Per esempio, quando tornate dal lavoro o mentre innaffiate le piante. Ricordate che l’animale non capisce cosa gli è successo e per lui tutto rimane uguale, quindi non lasciate che si deprima per mancanza di affetto, attenzione o divertimento.

4. Portatelo al parco

Uno degli errori più comuni, tra i proprietari di cani non vedenti, è quello di non farli più uscire di casa, perché temono per la loro incolumità. Tuttavia, è molto importante che un animale in tale condizione continui a mantenere un contatto con gli altri in un parco o in uno spazio esterno.

cane cieco nel bosco

A loro volta, le uscite sono ideali per cambiare d’ambiente, scaricare energia, vincere la noia e, soprattutto, essere felici. Per evitare qualsiasi inconveniente, portatelo sempre al guinzaglio e fate attenzione quando attraversate la strada. Sarete la sua guida e i suoi occhi in ogni momento. Un modo per restituire l’affetto e le gioie che vi ha dato in tutti questi anni. E’ proprio nel momento del bisogno che si riconoscono i veri amici!

5. Aiutatelo a stimolare gli altri sensi

Avere un cane cieco è senza dubbio una sfida e non si può sapere come l’animale reagirà in determinati momenti. Affinché il vostro animale domestico non dipenda così tanto da voi, sarebbe bello insegnargli a usare maggiormente l’olfatto e l’udito. Sviluppando ulteriormente entrambi i sensi non noterete la differenza tra il presente e il passato.

Offrirgli oggetti con il vostro odore, nasconderli e invitarlo a trovarli, è un gioco semplice ma molto utile ed efficace. Parlate forte e chiaro, toccatelo spesso e fategli sentire che gli siete sempre vicini (così non sentirà mai paura). Alcune persone, ad esempio, decidono di indossare un campanellino o altri sistemi rumorosi. E’ una buona idea: così avviserete l’animale della vostra presenza e, grazie all’udito, saprà ubicarvi ogni volta che vi sposterete.