Cosa sono i condroprotettori per cani?

14 agosto, 2020
I condroprotettori ci aiutano a prevenire o alleviare i problemi alle articolazioni dei nostri animali domestici. Si tratta di integratori alimentari ottenuti dalla pelle o dalla cartilagine di altri animali.

I condroprotettori per cani sono sostanze utilizzate come integratori alimentari per alleviare le lesioni articolari dei nostri animali domestici. A seconda dei casi, possono essere utilizzati quando la lesione articolare si è già verificata, oppure per evitarne la comparsa, o almeno per ritardarla.

Alcune razze di cani mostrano una certa predisposizione genetica a soffrire di problemi alle articolazioni, soprattutto quelli di grandi dimensioni e peso. Scopriamo cosa sono i condroprotettori per cani.

I condroprotettori saranno sempre di grande aiuto per i nostri animali domestici, perché promuovono il loro benessere aiutandoli ad avere delle articolazioni più forti e più sane.

Quando sono utili i condroprotettori per cani

L’età, l’attività fisica, il sovrappeso e la dieta giocano un ruolo importante nello sviluppo e nella salute del nostro animale domestico. Di conseguenza, anche nella comparsa di lesioni articolari. Ecco quali sono le patologie più comuni:

Artrosi, una delle patologie per cui si usano i condroprotettori per cani

L’artrosi è una malattia progressiva e degenerativa che colpisce le articolazioni, più comune nei cani anziani. Consiste nella distruzione della cartilagine che copre e protegge le articolazioni e talvolta intorno ad essa può formarsi una crescita ossea anormale.

Alcuni sintomi per identificare l’artrosi sono: zoppia, difficoltà ad alzarsi, rifiuto di fare passeggiate o rigidità nei movimenti quando si sveglia.

Artrite

Questa condizione è simile all’artrosi, in quanto provoca l’usura della cartilagine che circonda le articolazioni e un conseguente danneggiamento delle ossa. La principale differenza rispetto all’artrosi è che l’artrite non si manifesta a causa di problemi degenerativi ma è provocata da infezioni, traumi o malattie autoimmuni.

Displasia dell’anca

Come suggerisce il nome, la displasia dell’anca è una malattia genetica che colpisce la mobilità dell’anca. Si sviluppa a partire dai 5-6 mesi di vita del cane, ma è comune scoprirla quando è adulto, sempre a meno che non vengano effettuati dei test per avere una diagnosi precoce.

La displasia dell’anca è una condizione molto dolorosa per il cane, che a volte impedisce l’uso degli arti posteriori.

Traumi

Un trauma può essere causato da un colpo o da una brutta caduta e il quadro clinico varia in base alla sua intensità.

Se questa situazione colpisce l’articolazione, avremo un trauma articolare, che causa danni alla cartilagine e/o all’osso in misura diversa. Ci sono lesioni minori, ma ce ne sono anche di più complesse, che richiedono una guarigione più lenta o che durano tutta la vita.

In questi ultimi due casi, i condroprotettori per cani ci aiuteranno ad alleviare il dolore del nostro migliore amico.

Cane anziano su una coperta.


Principali tipi di condroprotettori per cani

I condroprotettori per cani generalmente contengono glucosamina e condroitina, che sono le componenti principali attraverso cui il corpo costruisce il collagene.

Di solito questi composti vengono generati in modo autonomo dalle cellule dei cani, ma quando ci troviamo di fronte a problemi articolari o il nostro cane sta invecchiando, la produzione di queste sostanze diminuisce.

In queste situazioni, l’utilizzo dei condroprotettori come integratore alimentare diventa fondamentale per la salute del nostro animale domestico. I condroprotettori vengono ottenuti da parti di animali come le orecchie, le zampe e la maschera del maiale, la trachea di agnello, maiale o vacca, la pelle di pollo e di cozze, vongole e polpi.

Di seguito parleremo in dettaglio delle sostanze presenti nei condroprotettori per cani che possono contribuire ad alleviare le malattie sopra descritte e quindi a migliorare la salute del nostro animale domestico:

Condroitin solfato

È una delle componenti strutturali dei tessuti connettivi come cartilagine, tendini, legamenti e pelle. Migliora la funzione articolare e riduce anche l’infiammazione e il dolore, idratando la cartilagine.

Glucosamina

È la componente principale della cartilagine ed è la molecola necessaria per produrre il glicosaminoglicano, responsabile della formazione e della riparazione della cartilagine.

La glucosamina migliora la mobilità articolare, allevia il dolore articolare e ritarda il deterioramento della cartilagine. Il solfato di condroitina insieme alla glucosamina può invertire la perdita di cartilagine.

Acido ialuronico

Si trova naturalmente nel corpo, principalmente nella pelle, nell’umore vitreo e nelle articolazioni. È concentrato principalmente nel liquido sinoviale e nella cartilagine.

Riduce il dolore e l’infiammazione dell’articolazione, ed anche in grado di aiutare il liquido sinoviale, fondamentale per il movimento.

Alimentazione per cani di grossa taglia. Cane che rosicchia un osso.


Come usare i condroprotettori

Di fronte a queste patologie, il parere del veterinario è fondamentale. Sarà lui a determinare di cosa soffre il nostro cane e ad indicarci il condroprotettore più adatto. Infatti, le dosi e la frequenza variano a seconda dei casi.

Generalmente, i condroprotettori si presentano sotto forma di compresse o in bustina, per cui si consiglia l’assunzione orale. In ogni caso, si tratta di integratori alimentari e non di un trattamento medico per risolvere i problemi articolari.

Sulfato de Condroitina, MedlinePlus. Recogido a 30 de Abril en https://medlineplus.gov/spanish/druginfo/natural/744.html

Ácido Hialurónico, NCBI. Recogido a 30 de Abril en https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6531630/