Diventare parrucchiere per cani: 7 consigli

23 Luglio 2019
Se state valutando l'idea di diventare parrucchieri per cani o aggiungere il servizio di toelettatura ai vostri negozi di animali, in questo articolo troverete alcuni consigli per iniziare nel modo migliore.

Coccolare gli animali va di moda di questi tempi, come dimostra la crescente popolarità dei centri di benessere per animali. Diventare parrucchiere per cani permette di offrire servizi che vanno da un taglio del pelo alla moda fino alla pedicure, passando per trattamento di massaggi e aromaterapia, e persino trattamenti facciali e tatuaggi per animali!

Diventare parrucchiere per cani

Nella maggior parte dei casi, i cani hanno bisogno solo di un semplice bagno, di tosare il pelo, tagliare le unghie e altri servizi da toelettatura all’antica. In qualsiasi caso, un parrucchiere per cani deve amare profondamente gli animali, avere molta pazienza e instaurare una buona relazione con i suoi clienti a quattro zampe, ma anche con i loro padroni.

Per chi desidera diventare parrucchiere per cani, a seguire lasciamo alcuni consigli basilari.

1. Iniziare indagando sul mercato nella propria area

Bisogna valutare l’ammontare degli introiti necessari per mandare avanti l’attività e quanto bisognerà far pagare per i propri servizi. All’inizio può essere un po’ difficile determinare una strategia di prezzo adeguata. Potete iniziare dando un’occhiata alla concorrenza e valutare la base dei clienti potenziali.

È altrettanto importante valutare il mercato dell’area in termini di competenza potenziale, la propria posizione e se si dispone di fondi sufficienti per le spese iniziali, perché, almeno all’inizio, sarà un’attività costosa.

2. Valutare la propria salute fisica e la propria forza

Dato che si tratta di uno sforzo prettamente fisico, che esige di sollevare animali e di realizzare altre attività che richiedono forza e resistenza, dovete valutare se siete capaci di farlo. Ricordate di tenere a mente altri fattori di salute: se soffrite di asma, artrite o allergie agli animali. Se così fosse, forse diventare parrucchiere per cani non è una grande idea.

Tosatura del pelo del cane cocker

3. Gli spazi a disposizione

La struttura ha abbastanza spazio per ospitare un servizio di toelettatura per animali? Bisogna anche equipaggiarsi in modo appropriato, preferibilmente con pavimenti mattonati o altri resistenti all’acqua, tubature adeguate, facile accesso alle strutture per il bagno e prese elettriche posizionate in modo sicuro, tra altre caratteristiche. La pulizia e la sicurezza sono di vitale importanza.

4. Formazione e competenze per diventare parrucchiere per cani

Non sono necessarie licenze né un’educazione formale per diventare un parrucchiere per cani. Molti, infatti, si affidano alle competenze apprese durante il lavoro per sviluppare le proprie abilità. Tuttavia, è altamente consigliabile seguire un percorso educativo e ottenere una certificazione professionale per una maggiore conoscenza e professionalità, così da poter offrire un servizio sicuro ed efficiente ai propri clienti a quattro zampe.

Su internet si trovano diversi corsi, oltre a programmi di educazione permanente ed enti professionali che erogano un’istruzione integrale per la toelettatura degli animali, percorsi dopo i quali può essere rilasciata una certificazione.

Tra le tecniche che bisogna imparare si trovano:

  • Comportamento e controllo dell’animale.
  • Manovre di sicurezza.
  • Caratteristiche delle diverse razze e tipi di animali.
  • Riconoscere le condizioni di salute da riferire al veterinario dell’animale.
  • Riconoscere i disturbi cutanei dell’animale.
  • Conoscenza specifica sui parassiti, come zecche e pulci.
  • Procedimenti per fare il bagno.
  • Spazzolatura del pelo.
  • Asciugatura e taglio del pelo.
  • Come usare e dove ottenere i prodotti e altri articoli di igiene adeguati.
Tagliare il pelo del cane

5. Prodotti e attrezzature necessari per diventare parrucchiere per cani

Prima di iniziare, dovrete fare scorta di alcuni prodotti e attrezzature per offrire questo tipo di servizio. Cercate i seguenti materiali e i relativi costi:

  • Almeno un tavolo da tosatura.
  • Vasca da bagno con accessori da doccia.
  • Forbici e forbicine.
  • Tosatrice elettrica.
  • Tagliaunghie.
  • Phon.
  • Gabbie.
  • Shampoo e balsamo per animali.
  • Spazzole e pettini.
  • Pettorine.
  • Museruole.
  • Scalette per cani.
  • Scaffali su cui riporre i vari oggetti.
  • Profumi per animali.
  • Nastri.

6. Indagare sulle licenze e i permessi

Sebbene in alcuni paesi non siano richieste licenze professionali, la propria città o municipio potrebbe esigere certi permessi commerciali. Consultate gli uffici governativi della città, paese o provincia per sapere quali documenti sono richiesti. Un’altra ottima risorsa è la camera di commercio locale.

7. Stipulare un’assicurazione

L’assicurazione è indispensabile, poiché persino il parrucchiere per cani più competente, prudente e responsabile non è immune dal lesionare, senza volere, gli animali a causa di incidenti. Considerate anche le possibili reazioni allergiche degli animali ai prodotti e altri scenari potenzialmente pericolosi.

Dovete verificare per tempo quale assicurazione è richiesta per una piccola attività. Trattandosi di un’attività commerciale molto specializzata, che presenta una potenziale percentuale di incidenti e lesioni, è importante stipulare l’assicurazione giusta.

Wolf A. (2018) Puppy´s First Grooming. Recuperado de https://www.thebalancecareers.com/puppy-s-first-grooming-2660524

Give Your Career a Fresh Look (s.f.) Recuperado el 14 de Mayo de 2019 de https://careers.petsmart.ca/job/abbotsford/pet-groomer-trainee/19608/6864927

Online Pet Grooming Program (s.f..) Recuperado el 14 de Mayo de 2019 de https://www.pennfoster.edu/programs-and-degrees/veterinary-studies/pet-grooming-certificate