Furto di cani: come impedirlo?

09 dicembre, 2015
 

È l’incubo peggiore che attanaglia tutti i proprietari di cani. È orribile, però il furto di cani è un fenomeno in crescita. Nonostante le autorità competenti cerchino di porvi rimedio, è necessario che la prevenzione cominci da voi. 

Perché mai qualcuno ruberebbe il mio cane?

Se un malintenzionato ha puntato il vostro amico a quattro zampe sicuramente è per lucrarsi vendendolo o facendolo accoppiare.

Per questa ragione, i proprietari di cani “alla moda” (Bull Terrier, Chihuahua, Bulldog, ecc.) sono più vulnerabili. È molto probabile che un delinquente prenda di mira uno di questi cani piuttosto che un meticcio. La sempre più forte richiesta di queste razze, e il notevole guadagno che si otterrebbe dalla vendita, fomentano questa attività criminale.

Anche i cani molossi o appartenenti a quelle razze che una volte si definivano “pericolose” (Pittbull, Rottweiler , ecc.) vengono rapiti, per essere utilizzati come cani da combattimento o da sparring.

cane-aggressivo

È meno frequente il furto di cani da caccia (come per esempio i levrieri). Tuttavia, sono stati riscontrati casi di furto di levrieri, che venivano successivamente usati come cani da corsa.  

 

Un’altra ragione che spinge i delinquenti a sottrarre un cane è la richiesta del riscatto. Questo accade in due modi: o il malintenzionato aspetta che il proprietario cominci ad offrire una ricompensa o, più direttamente, chiede in cambio una quantità di denaro per liberare il cane senza fargli del male.

Per evitare l’insorgere di tali situazioni, non c’è niente di meglio che la prevenzione. Qui di seguito troverete una sorta di vademecum nel quale vi daremo alcuni consigli per prevenire questi ignobili furti. 

Come posso ridurre il rischio di furto del cane?

Nonostante il pericolo sia sempre in agguato, ci sono alcuni accorgimenti che possono ridurre il rischio di furto del vostro cane. Certo, alcuni consigli vi sembreranno ovvi, tuttavia se li riportiamo è perché spesso i proprietari ignorano tali accortezze basiche, mettendo a repentaglio la sicurezza del proprio animale da compagnia. Per esempio:

  • Mai e poi mai lasciare il cane fuori da un negozio o da un esercizio pubblico. Ricordate che”Vietare l’ingresso ai cani nei locali pubblici e quindi negli esercizi commerciali è illegale”. Il D.P.R. 320/54 Regolamento della polizia veterinaria ammette l’accesso ai cani nei locali pubblici  purché al guinzaglio.
  • Non lasciate mai il cane in macchina. Oltre ad essere una negligenza, è un gesto incivile che mette a repentaglio la vita del cane. È un vero e proprio reato per il quale potreste essere multati e denunciati.
cane-con-guinzaglio
 

  • Mantenete sempre gli occhi ben aperti, non perdete mai di vista il vostro cane, come se fosse un bambino piccolo. È vostro dovere evitare che si perda o che sia vittima di un incidente. Un padrone attento e responsabile è colui che vigila costantemente il proprio animale da compagnia (soprattutto fuori casa).
  • Non lasciatelo in giardino da solo, soprattutto se non lo vedete o se non lo potete raggiungere facilmente, perché ci sono porte o reti che ostacolano il passaggio.
  • Usate sempre il guinzaglio quando andate a spasso. Molte persone sono restie ad usare il guinzaglio tutto il tempo. Tuttavia è d’obbligo, a meno che non vi rechiate in un parco o in un luogo che conoscete perfettamente, nel quale potete avere perfettamente il cane sotto controllo.
  • Se lasciate il cane solo in casa, lasciatelo sempre dentro lontano dalle grinfie dei malintenzionati.
  • È molto semplice rubare i cuccioli, per questa ragione non abbassate la guardia se uno sconosciuto vi si avvicina e comincia ad accarezzarlo. Stringete forte il guinzaglio e non lasciate che lo sconosciuto lo tocchi.
  • Accertatevi di lasciare il vostro cane in buone mani. Che sia un dog-sitter, una residenza o perfino il veterinario… la prudenza non è mai troppa. Non immaginate nemmeno quante volte si smarriscono i cani lasciati nelle mani di persone terze.
 
  • Non fidatevi di chi vi dice di prendersi cura del vostro cane, anche se solo per poco tempo. È meglio passare per maleducati che mettere a repentaglio il benessere del vostro amico a quattro zampe.  
  • È meglio che i bambini non portino il cane in strada senza supervisione.
  • Non lasciate che il cane possa andare in strada.
  • Ricordate che dal 2005 il microchip per il riconoscimento degli animali è diventato obbligatorio in tutta Italia
  • Evitate di passeggiare in zone buie e poco affollate.

Nel malaugurato caso che rubino il vostro cane, ricordate di rivolgervi immediatamente alla Polizia o ai Carabinieri per presentare denuncia. Più tempo passa, meno possibilità avrete di recuperare il vostro amato cane.