Gatto abbandonato aspetta il padrone per più di un anno

07 settembre, 2016
 

In una piccola località della Russia, un gatto abbandonato sta attirando la compassione della popolazione. Infatti, dopo essere rimasto solo qualche mese fa, aspetta imperterrito il ritorno dei suoi padroni. Succede a sudest dell’ex Unione Sovietica, a Belgorod. Queste immagini sono state condivise sulla piattaforma Vkontakte, un social molto popolare nel paese.

Tutto ebbe inizio quando i suoi padroni si trasferirono in un nuovo appartamento e decisero di abbandonare il gatto. Il micio, si racconta, corse dietro alla macchina dei suoi padroni, senza però riuscire a raggiungerla. Da quel momento ritorna tutti i giorni in quello stesso punto ad aspettare che i suoi padroni ritornino. Ogni abitante di Belgorod è talmente colpito dalla storia di questo felino che non perde occasione per lasciargli del cibo.

Similitudini e differenze tra cani e gatti abbandonati

capire-il-vostro-gatto

Come possiamo vedere, non solo i cani sono fedeli e mostrano il loro affetto verso gli esseri umani. I gatti, anche se in molti sono convinti del contrario, mostrano parimenti il loro affetto, l’amore e il sacrificio che sono disposti a commettere per stare con i loro padroni.

 

Tutti sappiamo che i gatti sono animali indipendenti, capaci di essere autosufficienti nella ricerca del cibo e che non tollerano rimanere al chiuso per molto tempo. Ciò non toglie però che il legame che instaurano con i loro padroni sia molto forte, tanto da arrivare a convincere anche i peggiori detrattori di questi bei felini.

Un gatto può nutrire grande affetto verso la persona che se ne prende cura e che gli manifesta tutto il suo affetto. Adora ricevere parole piene di amore e coccole. Bisogna dire, però, che la capacità di affezionarsi al padrone dipende da ciò che questi fa per conquistarsi l’affetto del gatto.

In questo senso, c’è una grande differenza tra gatto e cane. Quest’ultimo è predisposto a nutrire affetto verso qualsiasi padrone, indipendentemente da quanto possa essere disattento verso le sue necessità o persino crudele.

L’amore di un gatto è molto più speciale, perché il padrone dovrà guadagnarselo. Il micio proverà affetto solo verso le persone che lo tratteranno bene, che lo nutriranno, gli faranno le coccole e lo manterranno al caldo.

Affetto intenso del gatto abbandonato

I gatti possono amare il loro padrone con molta intensità, fino alla morte.

I gatti sono coraggiosi in molte occasioni e possono persino arrivare a mettere a rischio la loro vita se considerano il proprio padrone in pericolo. Sono molto percettivi rispetto ad altri animali e ciò gli permette di interpretare correttamente le situazioni che si verificano attorno a loro. Sono molto più fedeli di quanto possa sembrare o di quanto pensino alcune persone.

 

Come dimostrano la loro fedeltà?

I gatti possono svolgere attività e convivere sotto lo stesso tetto. In tal modo giocano, interagiscono, litigano e amano, generando vincoli indissolubili tra loro. Curiosamente però, il vincolo più intenso che il gatto possa avere è proprio quello con le persone. La relazione che questi felini instaurano con i propri padroni è superiore all’affetto che provano per gli individui della stessa specie.

Con il padrone malato

Pulizia gatto

Quali sono i limiti della fedeltà dei gatti ai propri padroni? Si tratta di un vincolo molto forte che non scompare fino alla morte dell’animale. In caso di malattia del padrone, i segnali di fedeltà del gatto sono molto forti. Il gatto cercherà di prendersi cura del suo amico offrendogli topi, scarafaggi e passerotti, ovviamente vivi. Per quanto sgradevoli possano sembrare questi “regali“, dobbiamo essere coscienti del valore che essi rivestono per l’animale, che cerca di prendersi cura di noi nel modo che conosce.

Nei casi di malattia del padrone, i gatti rimangono insieme alla persona malata dormendo in ogni momento al suo fianco, offrendogli compagnia e calore. Se intuiscono la mancanza di movimento, si avvicinano al loro padrone toccandolo con le zampe per ottenere una risposta positiva a questo movimento, in un tentativo di apportare “vita”.

 

Fonte dell’immagine principale: www.laopinion.com