Perché il vostro gatto prima di bere sposta sempre la ciotola?

13 Dicembre 2016

I gatti spesso assumono comportamenti che noi etichettiamo come curiosi o strani. Uno di questi è la loro abitudine di spostare la ciotola dell’acqua, spesso rovesciandone il contenuto. Esistono diverse teorie che cercano di spiegare il motivo di questo comportamento. Scopritele con noi.

Ecco perché il gatto sposta la ciotola dell’acqua prima di bere

gatto-nella-lettiera

È un comportamento piuttosto comune, anche se non è detto che il vostro gatto passi il tempo a spingere la ciotola dell’acqua. Però, se vi piacciono questi animali, è molto probabile che lo abbiate già osservato, specialmente negli esemplari più giovani.

In genere, il micio comincia a sfiorare con la zampa l’acqua per poi muovere la ciotola, versandone parte del contenuto.

Tra le diverse teorie che cercano di spiegare questo strano modo di fare, una sembra avere più senso. Il gatto sposterebbe la ciotola nel tentativo di generare piccole onde nel liquido e poter così capire il livello dell’acqua. Questo gli eviterebbe di dover mettere la testa dentro la ciotola con il rischio di bagnarsi il naso. È importante precisare che i gatti hanno qualche difficoltà a mettere a fuoco gli oggetti molto vicini.

Il risultato è che dopo essersi bagnati il muso una volta, si ingegnano affinché non capiti una seconda. In poche parole, evitano di inciampare due volte sulla stessa pietra.

Sono diverse le teorie che tentano di spiegare perché i gatti abbiano l’abitudine di muovere la ciotola prima di bere. La teoria più accreditata interpreta questo gesto come un modo per verificare il livello dell’acqua, dal momento che i loro occhi non sono strutturati per mettere a fuoco oggetti a breve distanza.

Come funzionano gli occhi dei felini

Gli occhi dei gatti sono strutturati per vedere bene in penombra o in semioscurità. La loro visione notturna è 6 – 8 volte migliore della nostra. La causa va ricercata nei loro antenati che, per procurarsi il cibo, dovettero adattare gli occhi alla caccia notturna.

Inoltre, gli occhi dei gatti sono più grandi dei nostri, se messi in relazione alle dimensioni della testa. Anche questo particolare facilita la visione notturna, però – c’è sempre un però – a discapito della messa a fuoco a breve distanza.

I mici non sono in grado di mettere bene a fuoco un oggetto a meno di 30 centimetri. Ecco perché devono ingegnarsi, ad esempio cercando di capire a che livello stia l’acqua nella loro ciotola.

 Altre teorie

Ci sono altre teorie che spiegano l’abitudine del gatto di spostare il piattino dell’acqua prima di decidersi a bere. Eccone alcune:

  • Lo fa per capire la temperatura dell’acqua.
  • Si tratta di un comportamento istintivo per la pesca o il gioco.
  • Perché gli piace osservare il movimento del liquido contenuto.

Si dice inoltre che alcune razze feline (ad esempio il Norvegese delle foreste o il Maine Coon) abbiano mantenuto l’istinto di ripulire la superficie dell’acqua da foglie e insetti; oppure di rompere lo strato di ghiaccio che spesso ricopre l’acqua nelle fredde regioni da cui provengono.

Come comportarsi quando il gatto sposta la ciotola dell’acqua

gatto-beve-alla-ciotola

Quindi, visto che niente e nessuno è perfetto, se avete in casa uno di questi amici miagolanti, forse vi dovete abituare a vedere in alcuni punti il pavimento sempre un po’ bagnato, proprio dove il gatto ha la sua ciotola.

Se pensate, invece, che questo comportamento ecceda i limiti della normalità, provate a parlarne al veterinario.

Se vi dice che va tutto bene, la cosa migliore è rilassarsi e godersi questo buffo comportamento. Se preso con filosofia, forse vi aiuterà a distrarvi dai problemi quotidiani con un buon effetto anti stress.