Guida all’adozione di un gatto di strada

29 Giugno 2019

Secondo diversi studi realizzati, ogni anno vengono abbandonati in Italia una media di 130.000 animali, tra gatti e cani. Se decidete di adottare un gatto di strada, dovete seguire alcuni suggerimenti.

Adottare un gatto di strada, una decisione ragionata

La prima cosa di cui dobbiamo tener conto è che la decisione presa deve essere responsabile e ben pensata. Un gatto che viene abbandonato in strada ha bisogno di aiuto, e la sua sfiducia verso chi lo avvicina, soprattutto a causa di quello che ha sofferto in passato, è a livelli massimi. È probabile che dietro ad un’apparente aggressività si nascondano i traumi vissuti. Un’alternativa all’adozione definitiva è quella provvisoria, adottarlo cioè per un tempo prestabilito, fin quando l’animale non trova una sistemazione definitiva.

gatto-strada

Fate sempre molta attenzione prima di “raccogliere” un gatto dalla strada: non è raro infatti che l’animale cerchi di mordere o graffiare chi lo avvicina. Un tono di voce pacato e un alimento gustoso possono aiutare nell’avvicinamento. Un altro consiglio utile è quello di chiedere il supporto di un veterinario o di uno specialista.

Un elemento indispensabile per raccogliere un gatto dalla strada è il trasportino. Una volta che sarete riusciti a prendere il felino, questo strumento vi servirà per portarlo a casa senza alcun problema.

L’arrivo in casa di un gatto preso dalla strada

I primi contatti del gatto con la sua nuova casa sono importantissimi. È fondamentale aprire le porte e lasciare tutti gli spazi aperti, in modo che l’animale possa esplorare l’ambiente una volta arrivato. Lasciate che vaghi per tutta la casa. Questo gli darà fiducia e sicurezza.

Un altro aspetto importante da tenere in considerazione è il non forzarlo ad uscire qualora si rifugiasse in qualche nascondiglio. Il bisogno di un rifugio, che sia sotto una sedia o un mobile, riflette una necessità molto comune nei gatti, che dobbiamo rispettare.

Le nostre parole devono servire a tranquillizzarlo e a fargli prendere confidenza. Di tanto in tanto ci dobbiamo avvicinare al suo nascondiglio, per far sì che familiarizzi con i suoi padroni e amici. Per i primi giorni, sarà sufficiente posizionare del cibo, dell’acqua e una lettiera nella stanza che il gatto ha scelto come nascondiglio. Presto arriverà il momento in cui saremo noi padroni a decidere quale sarà il posto che il gatto occuperà nella nostra casa.

Quando in casa ci sono altri gatti

Quando abbiamo in casa più di un gatto, le cose diventano un po’ più complicate. In questi casi inciderà molto il carattere individuale di ciascun felino – si tratta di una specie piuttosto diffidente per natura, specialmente se il nuovo arrivato è un randagio.

Per favorire questo primo incontro, il trasportino è lo strumento migliore. L’ideale è lasciare il gatto raccolto per strada al suo interno, collocandolo in una stanza importante della casa, dove possano accedere gli altri gatti. Durante i primi momenti, i gatti si annuseranno, si “presenteranno” e si faranno conoscere. Fino a che il gatto rimarrà nel trasportino, avrà la fiducia e la sicurezza necessaria per affrontare i primi contatti con gli altri felini.

Qualora l’accettazione sia positiva, sarà possibile far uscire il gatto dal trasportino, lasciando che approfondisca la conoscenza senza ostacoli, sempre però sotto la stretta sorveglianza dei padroni.

Altri suggerimenti per adottare un gatto della strada

gatto-solo

  • Raccogliere un gatto nato in strada o abbandonato può risultare una scelta difficile. La cosa più saggia da fare è chiedere l’aiuto di uno specialista, un veterinario o un’associazione protettrice.
  • Anche se può sembrare ovvio che il gatto non abbia un padrone, non si può essere sempre sicuri al cento per cento. È bene assicurarsi che non abbia davvero un padrone.
  • L’animale abbandonato in strada può avere delle malattie, perfino parassiti. Fatelo dunque visitare da un veterinario in modo che faccia un esame approfondito. Così potrà scartare eventuali problemi e malattie, pulci e quant’altro.
  • Può anche accadere che il gatto trasmetta qualche parassita o malattia agli altri gatti della casa. La cosa migliore è tenerli separati fino a quando non si ha la totale certezza del suo stato di salute.
  • È importante fare tutto il necessario affinché il gatto raccolto dalla strada si senta totalmente libero in casa. Questo lo aiuterà ad integrarsi al meglio nella sua nuova dimora.