I 5 animali meno longevi al mondo

La vita di alcuni animali è davvero breve. Scopriamo quali sono quelli che vivono meno in assoluto e perché.
I 5 animali meno longevi al mondo

Ultimo aggiornamento: 10 maggio, 2021

L’aspettativa di vita è uno degli aspetti più variabili tra le specie. Mentre alcuni animali come lo squalo della Groenlandia possono avere più di 300 anni, altri sono molto meno longevi.

L’aspettativa di vita in condizioni naturali è relativamente difficile da misurare, poiché richiede un monitoraggio molto costante dell’animale o l’uso di tecniche molecolari. In cattività è molto più semplice, ma le condizioni sono molto diverse dalla natura e, di conseguenza, con ogni probabilità lo sarà anche l’aspettativa di vita.

Sebbene gli animali più grandi tendano a vivere più a lungo, non è sempre così. Anche altri fattori possono influenzare la longevità, come il sesso, la classe o il gruppo (taxon) a cui appartiene la specie. Detto questo, molti degli animali meno longevi sono invertebrati. Scopriamo di più su di loro.

Alcuni degli animali meno longevi al mondo

Per alcuni animali, quella di vivere un’esistenza breve ma intensa è l’unica opzione. Nelle righe seguenti vi raccontiamo alcuni tratti di 5 specie che si distinguono per la loro ridotta longevità.

1. Killi turchese (Nothobranchius furzeri)

Questo piccolo pesce, che può raggiungere i 6,5 centimetri, ha un’aspettativa di vita straordinariamente breve. Abita naturalmente le pozze d’acqua temporanee africane, che si seccano ogni anno. Pertanto, ha un’enorme pressione evolutiva per svilupparsi molto rapidamente e deporre le uova, che resisteranno fino all’arrivo di nuove acque.

Di conseguenza, i killi turchesi hanno sono tra gli animali meno longevi tra i vertebrati, se non i meno longevi in assoluto. In cattività è stata registrata un’aspettativa di vita che varia tra i 3 ei 12 mesi.

Questa breve durata di vita offre una rara opportunità di studiare scientificamente l’invecchiamento, che in genere si verifica nel corso di anni o decenni in altri animali.

I pesci turchesi sono uno degli animali meno longevi al mondo.

2. Effimera americana (Dolania americana), tra gli animali meno longevi

Le effimere sono un ordine di insetti notoriamente di breve durata. Vivono così poco che devono il loro nome proprio a questa caratteristica. Tra tutte le effimere, Dolania americana ha una delle aspettative di vita più brevi.

Alcune persone credono che le effimere vivano solo per poche ore o pochi giorni, ma questo non è del tutto vero. Questi insetti trascorrono la stragrande maggioranza della loro vita come larve acquatiche, immerse nei fiumi. Questa fase può durare circa un anno, a seconda della specie.

Quando le effimere sono pronte, si trasformano in adulti attraverso la metamorfosi. Tutti gli adulti emergono contemporaneamente, vivono per un massimo di un paio di giorni e muoiono dopo la riproduzione.

L’effimera americana è un caso molto speciale. Sebbene la loro fase larvale duri più di un anno, gli adulti vivono solo per circa 5 minuti. In questo periodo devono trovare un compagno, riprodursi e deporre le uova nell’acqua.

Un effimero su una foglia.

3. Caenorhabditis elegans

Questo minuscolo nematode, con l’aspetto di un verme trasparente, è lungo solo 1 millimetro e si nutre di microrganismi. La sua durata di vita varia a seconda delle condizioni ambientali, come la temperatura o i livelli di ossigeno, ma di solito va dai 12 ai 18 giorni.

Stranamente, C. elegans è stato uno degli animali più importanti per l’uomo nell’ultimo secolo. È stato utilizzato come modello animale per decenni, il che ha consentito grandi progressi nella genetica, nella biologia e nello studio di innumerevoli malattie.

Un nematode di brevissima durata.

4. Zanzara comune (Culex pipiens )

Questi insetti volanti, ben noti per le abitudini succhiasangue delle femmine, appartengono anch’essi alla categoria degli animali meno longevi. Tuttavia, a differenza di quelli nominati finora, la loro sopravvivenza dipende dal sesso.

Dopo la schiusa, le zanzare trascorrono i primi 5 giorni della loro vita come larve acquatiche. Successivamente, si trasformano in pupe, che impiegano dai 2 ai 3 giorni per produrre una zanzara adulta. Fino a questo punto, non ci sono differenze evidenti tra maschi e femmine.

Nello stato adulto si osservano differenze nell’aspettativa di vita. I maschi vivono per circa una settimana, mentre le femmine raggiungono un mese di vita. Entrambi gli intervalli sono molto brevi.

La zanzara è uno degli animali meno longevi al mondo.

5. Lepidodermella squamata

Questo invertebrato, che raggiunge solo 0,19 millimetri di lunghezza, abita le acque dolci di tutto il mondo. È un gastroterico, cioè appartiene a una linea di animali minuscoli dall’aspetto peloso, impercettibili e molto poco noti all’uomo.

Tutti hanno una vita straordinariamente breve. Lepidodermella squamata non fa eccezione, poiché vive solo per circa una settimana o 2.

Animali meno longevi: perché vivono così poco?

Lo studio della longevità e quello della senescenza sono campi tremendamente complessi, per i quali non ci sono ancora molte risposte definitive. Anche così, sono noti alcuni fattori che potrebbero intervenire nell’invecchiamento e nella morte degli animali, compreso l’uomo.

È interessante notare che uno dei più importanti potrebbe essere l’ossigeno. Questa molecola, di cui la stragrande maggioranza degli esseri viventi ha bisogno per sopravvivere, ha anche effetti collaterali fastidiosi.

L’ossigeno è utilizzato in molte reazioni metaboliche che gli organismi svolgono, come la respirazione. Queste reazioni sono essenziali, ma producono anche rifiuti chiamati specie reattive dell’ossigeno (ROS).

Le specie reattive dell’ossigeno attaccano il corpo e producono effetti negativi, il cui accumulo potrebbe non essere altro che l’invecchiamento degli animali. Anche così, ci sono anche altri fattori che giocano un ruolo importante nell’invecchiamento dei tessuti.

Alcuni degli animali più piccoli, in particolare gli endotermi, hanno un metabolismo molto più veloce rispetto ai loro parenti più grandi. Pertanto, possono essere influenzati più rapidamente dalle specie reattive dell’ossigeno.

Una rappresentazione della selezione r / k.

Come è stato osservato, l’aspettativa di vita di alcuni animali è davvero breve. Sebbene in molti casi non si sappia perché le loro vite siano così corte, molti degli animali meno longevi hanno un grande successo in natura. La ridotta aspettativa di vita potrebbe essere una strategia evolutiva vantaggiosa per alcuni animali.