I cani possono essere omosessuali?

2 Maggio 2019
Talvolta ci è capitato di osservare dei comportamenti sessuali insoliti nei cani, come ad esempio maschi che sembrano voler accoppiarsi con altri maschi e anche atteggiamenti molto affettuosi con le gambe dei padroni. I cani possono essere omosessuali?

Il comportamento dei cani di solito suscita curiosità e alcuni atteggiamenti talvolta possono risultare strani. Ad esempio, quando un cane di sesso maschile monta un altro cane maschio, molti proprietari si chiedono: i cani possono essere omosessuali?

L’omosessualità nel regno animale è una questione complessa: c’è ancora molto da capire sulla natura e il comportamento delle specie. In questo articolo cercheremo di capire se i cani possono essere omosessuali.

L’omosessualità tra gli animali

Molti decenni fa, alcuni scienziati hanno cercato di rispondere a questa domanda. Logicamente, per sapere se gli animali possono essere omosessuali, è stata necessaria un’osservazione dettagliata del loro comportamento.

Queste indagini hanno permesso e continuano a permettere di demolire molti miti sulla sessualità animale. Ad esempio: le teorie evoluzionistiche classiche ci hanno portato a credere che gli animali abbiano rapporti sessuali con l’unico scopo di conservare la loro specie.

Secondo questa logica, le relazioni tra individui dello stesso sesso sembravano prive di significato, poiché non potevano mai generare prole. Ma al giorno d’oggi è noto che non solo l’uomo ha rapporti sessuali per “piacere”.

Molte specie del regno animale, come i delfini, gli scimpanzé e persino i cani, praticano il sesso senza scopi riproduttivi, semplicemente per soddisfare un desiderio o bisogno del loro corpo.

Tutto ciò cambia fortemente la visione secondo cui le relazioni tra individui dello stesso sesso sarebbero “illogiche” nel regno animale. E, in effetti, ci sono molti casi di comportamenti “omosessuali” negli animali. Questo è il caso dei macachi giapponesi, dei panda e dei bonobo.

Ci sono animali omosessuali?

Il fatto che gli animali possano avere rapporti sessuali o essere stimolati da individui dello stesso sesso non significa che siano omosessuali. L’omosessualità è un concetto inventato dall’uomo per designare relazioni o comportamenti umani.

Gli animali e la loro struttura sociale non sono governati dagli stessi codici della società umana, quindi confrontare la nostra sessualità o imporre il nostro linguaggio per spiegare la loro natura sarà sempre limitante e inefficace.

I cani possono essere omosessuali?

Se vi state chiedendo se i cani possono fare sesso o essere stimolati sessualmente da un individuo dello stesso sesso, specialmente se sono in calore, la risposta è “sì”. Ma se vi state chiedendo se i cani possono essere omosessuali o gay, ebbene questo non è possibile in linea di principio.

Cani omosessuali

Il fatto che un cane o una cagna possano esprimere liberamente il proprio istinto sessuale con un esemplare dello stesso sesso non significa che abbia rifiutato il sesso opposto o che preferisca avere rapporti con individui dello stesso sesso.

Significa semplicemente che la loro sessualità non è determinata o limitata dai termini inventati dall’uomo.

L’istinto sessuale è una parte essenziale della natura canina e ogni cane può esprimere il suo desiderio sessuale in modi diversi.

Logicamente, in quanto padroni, dobbiamo essere consapevoli dell’importanza di prevenire le gravidanze indesiderate e di combattere il sovraffollamento dei cani randagi nelle strade.

In nessun modo questo significa reprimere o punire certi comportamenti dei nostri animali domestici perché legati al desiderio sessuale. Bisogna adottare un controllo riproduttivo efficace, come la sterilizzazione o la castrazione.

Se i cani non possono essere omosessuali, perché si montano fra di loro?

Questa domanda è sorprendentemente comune tra i padroni ed è correlata alla mancanza di conoscenza del comportamento canino. Il fatto che si possa montare un’altro individuo dello stesso sesso non ha necessariamente un contesto sessuale.

Cane maschio che ne monta un altro

Nei cuccioli, ad esempio, questo è un comportamento naturale che fa parte del loro apprendimento in quella fase molto attiva della loro vita.

Durante la loro infanzia, i cuccioli devono imparare ad essere e comportarsi da cani, quindi provano molti comportamenti per adulti con i loro fratelli.

Nei cani adulti, l’atto di montare costantemente può essere un sintomo di stress. Significa che il vostro cane ha bisogno di stimolare il suo corpo e la sua mente ogni giorno per incanalare la sua energia in modo positivo e mantenere un comportamento equilibrato.

Uno stile di vita sedentario e la mancanza di stimolazione mentale possono favorire lo sviluppo di problemi comportamentali. Anche la monta può avvenire in modo naturale durante una sessione di gioco.

Infine, un cane può montare un altro cane, o anche gli oggetti inanimati, per alleviare un certo disagio nei genitali o nel sistema urinario. Questo comportamento può generare confusione quando viene osservato dall’uomo.

Anche le malattie degenerative, che generano dolore agli arti posteriori, possono portare a questo comportamento. Pertanto, se il vostro cane cerca di montare tutto ciò che vede, vi consigliamo di portarlo dal veterinario.