I cani possono mangiare la pasta?

· 13 Gennaio 2019
Anche se una porzione di tanto in tanto non rappresenta un problema per i cani, un eccesso di tale alimento può farli ingrassare molto a causa dell'eccesso di carboidrati.

La pasta è un cibo molto diffuso in tutto il mondo. Molti proprietari di cani si chiedono se sia il caso di far mangiare la pasta al loro animale, se è adatta alla loro salute o meno.

La pasta è un alimento che non dovrebbe essere incluso abitualmente nella dieta canina e può avere effetti negativi col tempo.

Dal punto di vista nutritivo non apporta molti benefici al cane, ma far mangiare la pasta al vostro amico a quattro zampe non è una pratica pericolosa per l’animale.

La pasta: molti carboidrati

Analizzando la composizione nutrizionale della pasta, possiamo vedere che si tratta di un prodotto elaborato a base di acqua, farina, in certi casi uovo.

Cosa significa tutto questo? Che la pasta apporta una gran quantità di carboidrati.

Nella dieta ideale di un cane non si dovrebbero usare i carboidrati come fonte primaria di energia, altrimenti si andrà incontro ad un eccesso di peso nell’animale, fino ad arrivare a una deficienza di sostanze nutritive di altro tipo. I carboidrati non hanno, per il cane, alcun valore nutritivo di rilievo.

La pasta è utile al fabbisogno nutritivo del cane?

No, la pasta non è un alimento essenziale per l’alimentazione del cane. Il centro della dieta di un cane dovrebbero essere le proteine, i grassi, le vitamine, i minerali e altri elementi.

Per questo, l’importante è sapere che la fonte principale di energie dovrebbero essere le proteine.

Vale la pena ripeterlo di nuovo. Se volete includere la pasta nella dieta del cane, potete farlo, ma non su basi giornaliere. Non deve diventare il suo alimento principale.

Cane che mangia la pasta

Inoltre, ricordatevi di non mescolare la pasta con altri prodotti di origine industriale.

Dovete evitare che il cane presenti dei problemi intestinali. Ogni alimento segue un processo di digestione diverso, persino in base alle dimensioni e all’età del cane.

Come includere la pasta nell’alimentazione del proprio cane?

La dieta giornaliera del cane dovrebbe comprendere principalmente proteine e vegetali. Questo non esclude un consumo saltuario di pasta, di tanto in tanto. Per questo motivo, è importante sapere come includere questo alimento nell’alimentazione del vostro amico a quattro zampe.

Prima di proporre qualsiasi tipo di pasta al nostro amico, è raccomandabile controllare bene gli ingredienti. Lo stesso vale per la preparazione.

Allo stesso tempo, si deve fare attenzione che la pasta scelta contenga farine di avena, orzo, farina integrale e farina di semi di lino. Queste sono le più adeguate e quelle di più facile digestione da parte del nostro amico peloso.

Non vi dimenticate che la pasta non deve essere la base della dieta del vostro cane e che si deve integrare con altri alimenti, come carne, uova e pesce. Inoltre, è possibile aggiungervi una piccola porzione di verdure.

D’altra parte, si devono evitare tutti gli alimenti che sono proibiti agli animali e che possono causare delle intossicazioni.

Cane che cucina la pasta

Sintomi della cattiva digestione

Quando mangia pasta, il cane può presentare dei sintomi di cattiva digestione. Questo può indicare che il cane è intollerante a qualcosa di quello che ha ingerito.

Alcuni di questi sintomi possono essere: vomito, diarrea, problemi digestivi, malessere e gonfiore.

È importante non aggiungere alcun tipo di condimento o salsa al pasto del nostro cane, per evitare problemi di digestione.

Inoltre, alcuni di questi prodotti possono essere tossici per l’organismo dell’animale.

Alcune razze che devono evitare di mangiare la pasta 

Ci sono alcune razze che presentano una maggiore predisposizione all’obesità e che devono, pertanto, evitare il consumo di pasta o derivati.

Tra queste razze troviamo: labrador, beagle, bassotto, boxer, bulldog inglese, rough collie, carlino e basset hound.

Possiamo aggiungere a questa lunga lista anche tutti i cani anziani, quelli che sono stati sterilizzati, quelli che hanno abitudini sedentarie e gli esemplari brachicefali.

La pasta è un alimento ricco di energia. Se questa non viene usata in qualche modo si converte in grassi, i quali provocano un aumento di peso.

È fondamentale prevenire l’obesità nei nostri animali. Non dimenticate che il sovrappeso causa problemi di salute e malattie come l’artrite e la displasia dell’anca.