Il pericoloso fungo che colpisce le salamandre

Gli anfibi sono uno dei gruppi animali più importanti al mondo. Ma un fungo sta mettendo in pericolo le salamandre, una delle famiglie più affascinanti di anfibi.
Il pericoloso fungo che colpisce le salamandre

Ultimo aggiornamento: 12 aprile, 2021

Le salamandre hanno funghi specifici che causano delle infezioni abbastanza gravi, persino mortali. È il caso di una recente scoperta, quella del fungo Batrachochytrium salamandrivorans. Questa micosi è stata descritta per la prima volta nell’aprile 2018. Ha colpito diverse specie di salamandre in tutto il continente europeo, sia selvatiche che domestiche.

Le salamandre hanno i funghi: una panoramica

Il fungo Batrachochytrium salamandrivorans è stato identificato per la prima volta nel 2013, quando nei Paesi Bassi è stata rilevata una drastica diminuzione nel numero di salamandre.

Da allora, questo fungo ha devastato le popolazioni di anfibi in questo paese e in altri del continente europeo. Infatti, è stato trovato in numerose regioni al confine con il Belgio e in alcuni esemplari di salamandre e tritoni in cattività in Germania e nel Regno Unito.

Si pensa che le specie native di B. salamandrivorans provengano dal sud-est asiatico, in particolare da Giappone, Thailandia, Vietnam e, recentemente, dalla Cina.

Salamandra nel suo habitat. Salamandre.

Al di fuori dell’Europa occidentale, B. salamandrivorans è noto per infettare un certo numero di specie autoctone di tritone in Asia, ma non sembra essere una causa significativa di malattia o mortalità in queste specie. Questo è il motivo per cui è considerato endemico in Asia e le specie in quella regione potrebbero fungere da serbatoio di malattie.

Il Batrachochytrium salamandrivorans è stato descritto come una seria minaccia per le salamandre sia in Europa che in America.

Trasmissione del virus

Questo fungo prolifera negli ambienti umidi, sia in acque dolci che salate o salmastre. La trasmissione solitamente è orizzontale, per contatto diretto con l’acqua contaminata, poiché il fungo rimane inalterato nell’ambiente, nella sua forma resistente: le spore. Le spore nuotano attivamente nell’acqua; l’essiccazione è fatale per loro in tutte le fasi del loro ciclo di vita.

Salamandra tigre.

I fattori di rischio che favoriscono l’infezione sono le temperature intorno ai 15 °C. Infatti, B. salamandrivorans ha dimostrato di non colonizzare la pelle delle salamandre a temperature superiori ai 25 °C. Gli esemplari che sopravvivono alla malattia possono essere infettati in modo persistente.

Sintomi

Provoca la chitridiomicosi, caratterizzata da lesioni – in questo caso fatali – sulla pelle. Il fungo è un parassita delle cellule dell’epidermide. Provoca ulcere con significativa degradazione cutanea e svilisce l’animale provocandone la morte entro due o tre settimane.

In generale, i sintomi clinici di malattia causati da funghi del genere Batrachochytrium sono variabili e non consentono una diagnosi certa.

Le salamandre hanno i funghi

Importanza sociale, economica e ambientale

Gli anfibi sono uno dei gruppi animali più importanti al mondo. Forniscono una serie di “servizi”, quali:

  • Farmaci derivati ​​dalle secrezioni delle sostanze presenti sulla loro pelle.
  • Regolano l’azione di insetti, parassiti, ecc.
  • A livello culturale, la salamandra è un animale importante a livello estetico, religioso o spirituale.
  • Le salamandre contribuiscono al funzionamento degli ecosistemi, grazie al ruolo nella catena alimentare.
Salamandra tigre nel suo habitat

Il virus B. salamandrivorans può influenzare negativamente e significativamente il numero di esemplari di numerose specie di anfibi fino all’estinzione.

Strumenti di controllo

È stato sviluppato un protocollo per il trattamento delle salamandre infette. L’infezione si risolve nelle salamandre infette esposte a una temperatura di 25 °C per 10 giorni. Tuttavia, il margine tra la temperatura in grado di eliminare il fungo e la temperatura critica superiore tollerata dalla maggior parte di questi animali è molto stretto.

Un altro trattamento efficace consiste nella somministrazione di una combinazione di antibiotici, metodo riservato esclusivamente agli animali tenuti in cattività.

Trattamenti antibiotici per le salamandre che hanno i funghi

Al fine di arginare l’invasione dell’agente patogeno, devono essere implementate delle restrizioni di movimento per limitarne l’introduzione, nonché misure di individuazione precoce attraverso la sorveglianza delle aree ad alto rischio.

Il commercio illegale delle salamandre è considerato la via più probabile per l’ingresso di B. salamandrivorans in nuove regioni geografiche.

Potrebbe interessarti ...
Rettili o anfibi possono trasmettere la salmonellosi agli umani?
I Miei AnimaliLeggilo in I Miei Animali
Rettili o anfibi possono trasmettere la salmonellosi agli umani?

I rettili e gli anfibi sono portatori naturali dei batteri che causano la salmonellosi. Scopriamo se possono trasmetterla all'uomo.