La delicata situazione del rinoceronte di Sumatra

16 Settembre 2019
Il rinoceronte di Sumatra ha subito una drastica riduzione della popolazione a causa del cambiamento climatico e a causa della caccia di frode, che stanno portando alla distruzione del suo habitat

Tutti i rinoceronti sono gravemente minacciati, ma la situazione del rinoceronte di Sumatra è in assoluto uno delle più critiche. Questo mammifero si trova, purtroppo, a serio rischio estinzione.

Scopriamo meglio la delicata situazione del rinoceronte di Sumatra.

Conosciamo il rinoceronte di Sumatra

Il rinoceronte di Sumatra è il più piccolo tra tutti i rinoceronti ad oggi esistenti. Questa specie arriva a pesare “appena” 700 chili, mentre il rinoceronte bianco, la specie più famosa, pesa quasi quattro volte tanto.

Il rinoceronte di Sumatra è, inoltre, l’unico rinoceronte asiatico provvisto di due corni, a differenza del rinoceronte indiano e di quello di Java. Si tratta di una specie molto caratteristica, visto il colore rossiccio della pelle che dà a questo animale un tocco “vintage”.

Il rinoceronte di Sumatra è rimasto esteticamente uguale per oltre due milioni di anni, tanto da aver mantenuto una parentela quasi impercettibile con i rinoceronti attuali e da essere invece più prossimo ad alcune specie estinte (come il rinoceronte lanoso vissuto in Europa durante il pleistocene).

Parliamo di animali solitari che vivono nelle foreste del sud-est asiatico, habitat che condividono con specie come i gibboni e gli orango tango.

Questi animali si cibano dall’alba al tramonto principalmente di foglie, radici e frutta. Possono arrivare a consumare fino a 50 chili di cibo provenienti da oltre 100 specie diverse di piante. Anche se si tratta di animali solitari, sono molto comunicativi tanto in cattività quanto in libertà. Alcuni dei suoni che emettono sono simili a quelli emessi dalle balene.rinoceronte sumatra

Una specie minacciata

Questa specie si trova oggi a rischio estinzione, anche se un’analisi genetica effettuata su questo animale rivela come il suo declino sia cominciato in realtà oltre un milione di anni fa.

Il principale nemico del rinoceronte di Sumatra sono i tanti cambiamenti climatici occorso nel corso dei secoli. Già 9.000 anni fa esistevano appena 700 esemplari di questa specie, motivo per cui l’essere umano non può essere ritenuto la sua unica minaccia.

Ovviamente non si può negare come l’arrivo dell’uomo a Sumatra abbia complicato ulteriormente la vita di questi animali, già pesantemente aggravata dal cambiamento climatico.

rinoceronte

Il rinoceronte di Sumatra è uno dei tanti animali a rischio estinzione a causa della medicina orientale. Il suo corno è usato per produrre trattamenti da oltre 4.000 anni, trattamenti la cui efficacia non è stata per altro mai dimostrata.

Secondo questa pseudoscienza, il corno del rinoceronte può curare l’AIDS, gli infarti o l’epilessia. Il corno in questione è in realtà costituito interamente da sola cheratina; motivo per cui assumerlo, più che avere funzioni curative, equivale ad ingerire le unghie di un essere umano, composte anch’esse di cheratina.

Uno dei più grandi massacri di cui il rinoceronte di Sumatra è stato vittima risale al 2001, quando vennero ritrovate le carcasse di nove esemplari. Ad oggi ne rimangono appena 300, e per la loro uccisione si rischiano fino a tre anni di carcere.

Se la caccia di frode e la distruzione del suo habitat non si arrestano, si calcola che la popolazione di questa specie possa scomparire in pochi anni. Per questo motivo esistono tantissime associazioni, anche governative, che si battono contro il traffico illegale del rinoceronte di Sumatra.

Rabinowitz, A. (1995). Helping a species go extinct: the Sumatran rhino in Borneo. Conservation Biology9(3), 482-488.