Le 8 malattie più frequenti nei cani

25 Aprile 2018

La prevenzione e l’informazione sono i migliori strumenti che i padroni hanno a disposizione per prendersi cura dei loro animali domestici. Nel momento in cui sapete riconoscere i sintomi di una malattia, potrete intervenire direttamente o recarvi subito dal veterinario. Questo significa aumentare sensibilmente le possibilità di guarigione del vostro amico quattro zampe. Proprio per questo motivo, nel seguente articolo vi diremo tutto ciò che c’è da sapere sulle otto malattie più frequenti nei cani.

Malattie più frequenti nei cani che dovete conoscere

È essenziale prestare attenzione ai cambiamenti nelle abitudini e nei comportamenti del vostro animale domestico, poiché molte volte questi segnali indicano che c’è qualcosa che non va. I sintomi non sono sempre visibili, come nel caso di vomito o diarrea. A volte noterete spossatezza, fatica nei movimenti, apatia o anche poca fame e sete. Vediamo allora di conoscere meglio le malattie più frequenti nei cani:

1. Otite

Questa infezione all’orecchio è più comune in quelle razze che possiedono orecchie lunghe e cadenti. Parliamo, ad esempio, di cani come il Cocker spaniel o segugi come il Cane di sant’Uberto, sebbene possa apparire in tutti quegli esemplari che sono entrati a contatto con acqua o sono stati esposti ad ambienti con molta umidità.

un cocker in mezzo ai fiori

Se il vostro animale si gratta le orecchie e scuote la testa di lato, con forza, o se notate un cattivo odore proveniente dalle orecchie, insieme alla secrezione di un liquido giallastro, è probabile che abbia l’otite.

2. Cimurro

Per questa malattia, fortunatamente, già esiste un vaccino che vi permetterà di prevenirla. Il problema, semmai, sta nel fatto che è altamente contagiosa e diventa letale negli animali che non vengono vaccinati o che hanno solo poche settimane di vita.

Il cimurro non sempre viene diagnosticato con successo, ed è per questo che è conosciuto come “la patologia dai mille sintomi“: tosse, starnuti, secrezioni, febbre, diarrea e tic nervosi sono solo alcuni di questi.

3. Scabbia

È una patologia grave della pelle che può apparire nei gatti e colpire anche le persone. La scabbia è causata da microscopici parassiti chiamati acari che perforano il derma e lo infettano.

un cane malato di scabbia

Ci sono due tipi di scabbia più frequenti nei cani: quella sarcoptica – contagiosa al contatto con un animale infetto – e demodectica. Quest’ultima è legata a problemi immunitari o genetici.

4. Parassiti interni

Il gruppo più comune di “vermi” che colpisce i cani è la tenia. Di forma piatta e alloggiata nell’intestino, si nutre del cibo mangiato dall’animale. Il contagio avviene attraverso le feci infette del cane o dall’ingestione di alimenti crudi o poco cotti.

un cane si gratta in un bosco tra la neve

È essenziale sverminare il vostro animale attraverso il trattamento indicato dal veterinario. Dovrebbero essere controllati sia i cuccioli che i cani adulti, poiché i parassiti possono colpire anche i cani più in là con gli anni. A volte, questi parassiti possono essere rilevati semplicemente osservando le feci.

5. Artrosi

Questa è una delle malattie più frequenti nei cani anziani e di alcune razze in particolare, come il Pastore tedesco o il Doberman. L’artrosi è dovuta all’infiammazione e degenerazione delle articolazioni, principalmente dell’anca e del gomito.

Il rischio di soffrire di questo problema aumenta se l’animale è obeso o non gli viene fatta fare sufficiente attività fisica.

6. Parvovirus

Questa malattia colpisce principalmente il sistema digestivo dell’animale domestico, ma provoca anche la diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue e impedisce il corretto funzionamento del cuore e dell’intestino.

cucciolo malato dal veterinario

I sintomi del Parvovirus canino comprendono vomito, mancanza di appetito, sangue nelle feci, affaticamento, diarrea, depressione, mancanza di energia e disidratazione. La buona notizia è che può essere prevenuta con un vaccino.

7. Gastrite

È più comune di quanto si pensi, dal momento che non sempre viene adeguatamente diagnosticata. La gastrite è un’infiammazione o un’irritazione della mucosa gastrica ed è causata da una cattiva alimentazione: cibo inadeguato, porzioni eccessivamente abbondanti o rapida deglutizione del cibo.

I sintomi principali sono vomito e distensione addominale (pancia gonfia), ma la gastrite canina può anche includere perdita di appetito o peso, mancanza di energia ed eccessiva produzione di saliva.

8. Leishmaniosi

Questa malattia è trasmessa da una zanzara ed è frequente in alcune zone dell’Italia (maggiormente in Sicilia, Sardegna e Isola d’Elba) e dell’Europa. I sintomi della Leishmaniosi sono molto diversi e il modo migliore per evitare il contagio è quello di eliminare l’agente causale. Ciò significa usare insetticidi e DDT soprattutto durante la stagione calda (da maggio a ottobre), nelle ore serali e durante la notte.

Non lasciate i contenitori d’acqua all’aria aperta (dove la zanzare potrebbe depositare le uova), usate repellenti spray e adesivi su porte e finestre, in modo che non entrino in casa e applicate una pipetta contro le zanzare al vostro animale domestico.