Il naso caldo dei cani è sintomo di febbre?

· 4 agosto 2015

Il vostro cane ha il naso secco e caldo? Vi preoccupa che possa avere la febbre? Molti padroni pensano che se il naso del proprio animale è caldo, è sicuramente indizio di febbre. Il naso di un cane però può diventare caldo per svariate ragioni che non sono necessariamente legate alla febbre.

Perché il naso del mio cane è caldo?

labrador retriever sdraiato

Anche se la temperatura del naso del cane dipende in gran parte dalla temperatura corporea dell’animale, è pur vero che possono influire anche altri fattori, come ad esempio la temperatura dell’ambiente circostante e la percezione del caldo e del freddo del padrone del cane.

Nonostante la temperatura del naso non indichi necessariamente febbre o malattia, ci sono altri aspetti del naso del vostro cane in grado di mandarvi dei segnali riguardo al loro stato di salute: il naso che gocciola, con croste e suppurazioni, la tosse o gli starnuti. Se in più il vostro cane respira a fatica, con una respirazione molto superficiale ed accompagnata da rumori, allora vuol dire che c’è qualcosa che non va. Se il suo naso gocciola, dovrete pulirgli le narici con un batuffolo di cotone inumidito con acqua tiepida. Se il muco presenta un aspetto schiumoso, oppure è spesso e scuro, la cosa migliore da fare sarà portare il cane dal veterinario.

Come faccio a sapere se il mio cane ha la febbre?

La febbre viene definita come un aumento della temperatura corporea al di sopra della norma, causato da una risposta immunologica ad un’infiammazione o ad un’infezione. La temperatura corporea normale di un cane si aggira intorno ai 38,5-39,5 °C, ragion per cui l’animale avrà la febbre solo se supererà i 39,5 °C. Tuttavia, nel caso in cui dovesse raggiungere i 41 °C potrebbero insorgere delle complicazioni, in certi casi addirittura mortali.

Per sapere se il vostro cane ha la febbre sarà necessario misurare la temperatura rettale. Per farlo usate un termometro studiato specialmente per questo tipo di misurazioni nei cani: evitate dunque i normali termometri che usano le persone e tanto meno il termometro che normalmente usate voi.

Per effettuare la misurazione rettale dovrete lubrificare la zona anale del vostro cane con vaselina o olio per bambini; in seguito, dovrete introdurre molto delicatamente il termometro nell’ano dell’animale -un paio di centimetri sono sufficienti.  Una volta inserito il termometro, attendete il risultato. È probabile che abbiate bisogno di farvi aiutare da qualcuno per tenere fermo il cane, soprattutto se è di taglia grossa.

A parte il risultato ottenuto dalla misurazione con il termometro, ci sono comunque una serie di sintomi che indicano lo stato febbrile di un cane: tremiti, stato d’animo depresso con tendenza alla letargia, perdita dell’appetito, vomito, tosse e secrezioni nasali.

Quali sono le cause che provocano la febbre al mio cane?

muso di cane

Le cause più comuni della febbre nei cani sono le infezioni, che possono essere di origine batterica, fungina o virale. L’infezione può sorgere in qualsiasi parte del corpo. I sintomi dipenderanno quindi dal punto in cui nasce e si sviluppa l’infezione e dalle cause che l’hanno provocata. Inoltre bisogna aggiungere che anche i vaccini possono provocare un leggero stato febbrile passeggero, che si manifesta in genere dopo 24-48 ore dalla vaccinazione, dovuto al processo di adattamento dell’organismo del cane al vaccino.

Anche il consumo di sostanze velenose per i cani, come le noci di Macadamia o alcuni farmaci antidepressivi, può provocare febbre. Alle cause menzionate fin qui vanno aggiunte, ovviamente, alcune gravi malattie, come ad esempio alterazioni del sistema immunitario, problemi al midollo spinale, infezioni non diagnosticate o cancro.

Cosa dovete fare se il vostro cane ha la febbre?

Se il vostro cane ha la febbre, e specialmente se si tratta di febbre molto alta, la cosa migliore da fare è senza dubbio portarlo dal veterinario. In ogni caso esistono dei rimedi casalinghi che possono temporaneamente aiutarvi a far scendere la temperatura del vostro animale e alleviare un po’ il suo malessere: potete, ad esempio, bagnarlo con acqua fredda per 10 minuti, coprirlo con un asciugamano inumidito, dargli da bere abbondante acqua fresca, coricarlo all’ombra in un posto fresco e tranquillo, mettergli una borsa del ghiaccio sulle zampe, sull’addome o sulla testa e somministrargli echinacea o un altro tipo di medicina che vi abbia prescritto il vostro veterinario.