Non umanizzate mai i vostri animali

16 luglio, 2017

Tra le tante forme di maltrattamento degli animali, trattarli come se fossero persone sta diventando una delle più diffuse di questo secolo. Quindi, se davvero volete bene al vostro animale come dite, cominciate col rispettare la sua natura. Noi de I miei animali lo diciamo ancora una volta: mai umanizzare i vostri animali.

Trattare gli animali come esseri umani: un’altra forma di maltrattamento

Pensare solo a se stessi e non vedere più in là del proprio naso è una caratteristica di molte persone. Per questo motivo hanno difficoltà a capire che ciò che va bene per loro potrebbe non andare bene per i loro animali da compagnia.

Inoltre, pensano che trattarli come esseri umani faccia bene ai loro amici a 4 zampe. Invece è proprio il contrario, e gli animali cominciano a sviluppare seri problemi fisici e comportamentali.

Quel che è peggio è che i loro padroni si chiedono come sia possibile che le loro coccole o le loro concessioni abbiano portato a questa situazione, dato che vivono per loro.

Noi de I miei animali insistiamo ancora una volta affinché non umanizziate mai il vostro animale. Rispettare la natura del vostro amico a 4 zampe è quanto di meglio possiate fare per vivere entrambi sani e felici.

Umanizzare gli animali domestici, un problema dei nostri tempi

Riteniamo che la vita non sia facile per nessuno in queste epoche virtuali, dove le persone hanno sempre meno contatto reale con i propri simili.

La solitudine e la mancanza di comunicazione, soprattutto nelle grandi città, tendono a creare confusione tra la gente. Ma da qui a voler colmare tali lacune con gli animali domestici, c’è un abisso.

I cani, i gatti e altri animali sono spesso una grande e amorevole compagnia per molte persone. E questo è fantastico, indubbiamente.

Il problema nasce quando si crea confusione. I nostri cari amici pelosi non sono esseri umani. Non si possono confondere le cose. Non rispettare le caratteristiche di ciascuna specie non è positivo né per le persone né per gli animali.

Se amate il vostro animale, non umanizzatelo

Ci sono diversi modi di umanizzare gli animali. Per esempio:

  • Dare loro alimenti pensati per le persone.
  • Farli sedere a tavola all’ora di mangiare.
  • Vestirli o mascherarli con vari abiti e accessori alla moda, o pensati appositamente per loro.
  • Festeggiare il loro compleanno con palloncini, torta e candeline.
  • Organizzare e celebrare matrimoni fra di loro, dove non possono mancare smoking e velo.
  • Considerarli figli piccoli, o peggio ancora, neonati.

Conseguenze dell’umanizzazione degli animali da compagnia

Se ci pensate bene, un animale trattato come un essere umano non ci metterà molto a mostrare segnali che qualcosa nella sua vita non funziona. E questi segnali compariranno sia dal punto di vista fisico che comportamentale, potete starne certi. Tra di essi:

  • Obesità e altri problemi nutrizionali
  • Aggressività
  • Distruzione di mobili e altri oggetti
  • Bisogni ovunque
  • Abbaiare compulsivo
  • Comportamenti stereotipati (inseguirsi la coda, guaiti costanti, automutilazione, ecc.)

Benefici del non umanizzare mai il proprio animale

Ci sono tanti modi per stare bene con i propri animali. Sono esseri meravigliosi che ci offrono tutto il loro amore. E il modo migliore di ricompensarli per tutto l’affetto che ci danno è trattarli con rispetto e prendendoci cura di loro responsabilmente.

Così ci assicureremo che siano sani e felici, lasciando che siano quello che sono: cani, gatti, furetti, ecc. E noi non dobbiamo evitare di essere ciò che siamo: umani che devono anche interagire in modo reale con i propri simili.

Passeggiare con il vostro cane al parco o portare il vostro micio dal veterinario possono rappresentare ottime occasioni per sviluppare la vostra vita sociale.

Sforziamoci per essere padroni felici

Quindi, controllate bene come vi state comportando con il vostro animale da compagnia. Ripetiamo: mai umanizzare il vostro animale. Rispettate la sua natura.

Ecco alcuni consigli:

  • Dategli cibo adatto secondo la loro specie, dimensione, età, caratteristiche particolari, ecc.
  • Giocate con loro. Stimolate la loro intelligenza.
  • Assicurate loro un adeguato livello di attività fisica.
  • Permettete loro di essere ciò che sono: che esplorino, che annusino spazzatura e code altrui, che grattino, che scavino, che abbaino, che miagolino, che inseguano foglie e farfalle, ecc.