Ortopedia per cani: tutto quello che c'è da sapere

Quando la mobilità di un cane è compromessa, è necessario rivolgersi ad esperti di medicina veterinaria che possono fornire le cure e i dispositivi adeguati per rendere la vita del cucciolo più naturale possibile.
Ortopedia per cani: tutto quello che c'è da sapere

Ultimo aggiornamento: 27 giugno, 2021

Ci sono alcune malattie e incidenti che finiscono per colpire i muscoli e le ossa degli animali. Per fortuna la medicina veterinaria si sta evolvendo e oggi, grazie all’ortopedia per cani, quei canidi che soffrono di questi problemi possono optare per un miglioramento della loro qualità di vita.

Poter avere professionisti specializzati in questo settore, oltre agli strumenti che offre, è un sollievo per quelle persone i cui cani hanno bisogno di un aiuto per vivere meglio. In questo articolo spieghiamo tutto quello che c’è da sapere sull’ortopedia per cani.

Ortopedia per cani: cos’è?

L’ortopedia per cani è una specializzazione all’interno della medicina veterinaria che aiuta questi animali a ritrovare una certa qualità di vita che hanno perso a causa di determinate condizioni, come la displasia dell’anca o vari incidenti. Fino a poco tempo fa, il suo accesso era piuttosto costoso, poiché si tratta di trattamenti ed elementi che devono essere effettuati adeguandosi alle esigenze e alle caratteristiche dell’animale. 

Tuttavia, la crescente importanza degli animali da compagnia nella società ha portato a grandi progressi nelle tecniche e nei materiali in questo settore. Di conseguenza, i costi di questi elementi ortopedici – carrelli, sedie a rotelle, ecc. – sono stati ridotti.

Un cane su una sedia a rotelle indossa i suoi plantari.

Prendersi cura di un cane in via di guarigione

Quando un cane ha subito un incidente o soffre di una malattia che ne riduce la mobilità – artrosi o ernia del disco – la cosa più importante è consultare un veterinario. Solo un professionista potrà darti un resoconto dettagliato della situazione.

Come abbiamo accennato, l’ortopedia dei cani funziona in base alle esigenze specifiche dell’animale, quindi conoscere nel dettaglio qual è il problema è fondamentale. Con questo intendiamo, ad esempio, che non dovresti investire in una sedia a rotelle per il tuo cane senza prima sapere se avvantaggerà o danneggerà altri aspetti.

Una volta che avrai tra le mani il referto veterinario, l’ortopedico per cani si occuperà di trovare lo strumento o la protesi giusta. Questo non dovrebbe solo aiutare il cane a muoversi, ma anche fornire supporto, fornendo conforto e riducendo il dolore nei suoi movimenti.

Inoltre, come indicato dagli esperti, le sessioni guidate da un fisioterapista canino porteranno al recupero, quindi queste devono accompagnare l’uso di tali strumenti. Anche così, prima di entrare negli strumenti di recupero o di supporto dell’ortopedia canina, ricordiamo altre cure essenziali di cui un cane in via di guarigione ha bisogno:

  • Alimentazione: il custode di un cane con problemi di mobilità dovrebbe evitare a tutti i costi l’obesità, poiché il sovrappeso non farebbe che aggravare la situazione. E’ utile consultare il veterinario se è necessario modificare la sua dieta con un ridotto contenuto di grassi o proteine.
  • Comfort: semplifica la vita al tuo cane in casa. Se trova difficile muoversi o usare una sedia a rotelle, evita di lasciare oggetti che ostacolano il suo passaggio. Inoltre, se trascorre la maggior parte del tempo sdraiato, dovrai aiutarlo a cambiare posizione in modo che non si formino ulcere sulla pelle.
  • Igiene: soprattutto nel caso di cani paralizzati, il controllo dei loro sfinteri può essere impossibile. Dovrai prestare attenzione a pulirlo o aiutarlo.

Con tutte queste considerazioni in mente, vediamo quali sono gli strumenti più utilizzati in ortopedia canina.

Sedia a rotelle per cani

Le carrozzine sono uno dei prodotti ortopedici per cani per eccellenza. Vengono utilizzate quando il cane ha problemi alle zampe posteriori, perché se ha una mancanza di mobilità negli arti anteriori, ciò che è necessario sarebbe una macchina. Questa somiglia molto alle sedie, ma ci sono molte differenze nell’impiego.

Concentrandoci sulle sedie a rotelle per cani, abbiamo trovato 2 opzioni. Vi raccontiamo brevemente le sue peculiarità:

  • Carrozzine personalizzate: create esclusivamente per l’animale. Sono consigliabili quando il cane è già adulto e il problema è irreversibile. La scelta rende la sedia completamente adatta alle esigenze e al comfort dell’animale. Tuttavia, essendo unico nel design, il suo prezzo è superiore all’opzione successiva.
  • Carrozzine autoregolanti: sono più economiche e pratiche di quelle esclusive, anche se a volte non sono adatte al 100% alle caratteristiche dell’animale. Sono particolarmente consigliate quando il cane è ancora in fase di crescita.

Imbracatura di riabilitazione

L’imbracatura riabilitativa è solitamente una soluzione più temporanea rispetto alla precedente. È un’opzione più economica di altre, ma come suggerisce il nome, non è un gadget che viene utilizzato in modo permanente.

Quando lo metti sul cane, si adatta al suo corpo attraverso le sue cinghie regolabili. Una volta indossata, funge da supporto per la zona lesa dell’animale, mantenendola alta. È molto efficace nei casi in cui i cani vedono ridotta la forza delle loro zampe, poiché le rinforza per fornire più supporto e stabilità.

Inoltre, con l’uso della pettorina terapeutica, sono i proprietari del cane che portano parte del peso dell’animale. In questo modo, la pressione sulla lesione si riduce, il cane si sente più agile e il recupero è più semplice e veloce.

Protesi robotiche o bioniche

I progressi medici e tecnologici si stanno gradualmente facendo strada anche nell’ortopedia per cani. Grazie a loro sono stati realizzati grandi progressi biomedici e protesi realizzate con materiali complessi, come la fibra di carbonio.

Quando parliamo di protesi bioniche ci riferiamo ad elementi che sostituiscono parti esterne del corpo imitandone i movimenti. Questi pezzi funzionano attraverso sensori e processori, che raccolgono impulsi nervosi per interpretarli e tradurli in movimento.

Sebbene ci sia la barriera della comunicazione con i cani, a volte così necessaria in questi campi per lavorare sul problema con l’aiuto delle sensazioni del paziente, la ricerca indica che il percorso verso lo sviluppo sta iniziando a essere forgiato.

Tutori non rigidi per l’ortopedia per cani

I tutori non rigidi sono un altro dei prodotti ortopedici più popolari per cani. Questi vengono utilizzati quando il cane richiede l’immobilizzazione di un’articolazione per il riposo. Con il suo utilizzo si riducono l’infiammazione e il dolore, che a sua volta si traduce in un supporto terapeutico. Sono indicati nei seguenti casi:

  • Distorsione.
  • Artrite.
  • Stress al ginocchio.
  • Lesione del legamento crociato anteriore.
  • Zoppia.
  • Assistenza pre e post operatoria.
Un cane con una zampa slogata.

Fisioterapia per cani

A volte è fondamentale affidare la salute degli animali domestici a fisioterapisti specializzati. Così facendo, la fisioterapia nei cani agirà riducendo i tempi di recupero dell’animale da problemi traumatici o di riabilitazione dopo l’intervento chirurgico. In particolare, tra le sue principali funzioni vi sono le seguenti:

  • Infiammazione inferiore. 
  • Riduzione del dolore.
  • Attenuazione dell’atrofia di muscoli, tendini, cartilagini e legamenti.

All’interno della fisioterapia canina, troviamo varie tecniche, come:

  • Fisioterapia comune: questo termine racchiude un insieme di tecniche, con le quali braccia e mani vengono utilizzate per effettuare massaggi. Il suo scopo è quello di stimolare la circolazione sanguigna, i muscoli e il sistema nervoso.
  • Idroterapia: questa tecnica utilizza acqua con diverse temperature e pressioni. Con l’aiuto dei liquidi, il cane viene aiutato a rimuovere la tensione dai muscoli.
  • Circuiti: nei circuiti, il cane esegue un esercizio fisico controllato quando attraversa un tratto composto da diversi ostacoli – zig zag, pavimenti di diversa altezza e asperità, ecc. -, sempre adattati alle esigenze dell’animale.
  • Dispositivi, come laser o ultrasuoni: il loro scopo è ridurre l’infiammazione o stimolare, tramite elettrodi, i muscoli interessati.
  • Uso del freddo o del caldo: a seconda delle esigenze dell’animale. Ad esempio, il calore aiuta a dilatare i vasi sanguigni, rilassa i muscoli e favorisce un rapido recupero da un infortunio.
Un esempio di ortopedia nei cani.

Ortopedia per cani: raccomandazioni

Nel caso in cui dovessi rivolgerti a qualsiasi strumento ortopedico per cani, devi considerare che prima e durante l’utilizzo il tuo animale domestico deve passare anche da un fisioterapista canino. Non solo perché questo avrà il compito di consigliare quale prodotto è il migliore per l’animale, ma ne esaminerà anche l’evoluzione e lo supporterà con le sue tecniche.

Potrebbe interessarti ...
La displasia dell’anca nel cane: cosa sapere
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
La displasia dell’anca nel cane: cosa sapere

La displasia dell'anca nel cane è un'affezione dello scheletro molto comune, soprattutto negli esemplari di grande taglia.



  • M. (2021). Fisioterapia y rehabilitación veterinaria. SERVET.
  • A los perros también les da artritis. Recogido a 19 de junio en http://espanol.arthritis.org/espanol/la-artritis/artritis-canina/
  • Leighton, R. L. (1999). Preferred method of repair of cranial cruciate ligament rupture in dogs: a survey of ACVS diplomates specializing in canine orthopedics. American College of Veterinary Surgery. Veterinary surgery: VS, 28(3), 194.
  • Remedios, A. M., & Fries, C. L. (1995). Treatment of canine hip dysplasia: a review. The Canadian Veterinary Journal, 36(8), 503.
  • Whittick, W. G. (1977). Traumatologia y ortopedia canina (No. SF 910.5. W5418).