Ecco perché il cane è il migliore amico dell’uomo

6 Dicembre 2016

Il cane è il migliore amico dell’uomo, una famosa frase che ci trova tutti d’accordo. Rispetto a questa tesi, un nuovo studio ha cercato di spiegare le ragioni di questo vincolo affettivo.

Vivere con un cane produce molti benefici. Vediamone alcuni per spiegare questa interessante ricerca.

Anche se tendiamo a personalizzare questa frase, rispetto a particolari qualità umane, il suo senso è molto più generale. Difatti, lo studio portato avanti da ricercatori scientifici, ha confermato che la relazione del cane interessa non l’uomo come individuo, bensì tutto il genere umano.

Benefici di vivere con un cane

cane di famiglia migliore amico

Vivere con un cane produce benefici alla nostra salute fisica e mentale. Da anni si è dimostrato che il contatto con questi animali è assai positivo durante la crescita e lo sviluppo dei bambini, a tal punto da migliorarne il carattere e la salute.

Ecco allora i vantaggi più evidenti nel tenere un cane in casa, benefici che ovviamente interessano tutti i componenti della famiglia, donne e uomini di tutte le età:

  • Sconfigge la solitudine: per le persone che vivono sole, per lavoro o per carattere, avere un cane risolve molti problemi. Non solo per l’affetto dimostrato, ma soprattutto per la dose di buon umore che deriva anche da piccole situazioni divertenti, che si verificano ogni giorno.
  • Previene le malattie: i cani, per natura, attirano batteri e germi che ci vengono trasmessi lentamente. Il nostro corpo subisce dunque una specie di vaccinazione costante, diventando immune a malattie comuni e diffuse. Inoltre migliora la salute di chi soffre di asma e, in generale, occupa la nostra giornata, obbligandoci a passeggiare, correre o uscire semplicemente in strada per qualche minuto o ora.
  • Migliora lo stato di salute: avere un cane significa assumesi la responsabilità di prendersene cura. Dovremo lavarlo, comprargli da mangiare e portarlo dal veterinario. Senza scordare le gite, le escursioni e lo sport da fare assieme. Un motivo in più per sentirci vivi ed utili, a qualsiasi età.
  • Riduce lo stress: la presenza di un animale in casa calma lo stress quotidiano e le tensioni famigliari: ce lo dimostra uno spot di una famosa azienda di prodotti per animali domestici.

Sarebbe impossibile elencare tutti i benefici del tenere in casa, con noi, un cane. Questi sono i principali benefici da tenere in considerazione. Adesso parliamo, invece, del gran aiuto che i cani possono offrire, in vari ambiti, all’essere umano in generale.

Il cane, il migliore amico dell’essere umano

Nello studio a cui accennavamo prima, sono intervenuti esperti di vari centri. Il Club di Addestramento canino Madocan, l’Associazione canina Mr. Dogs di Terapia e Assistenza, il Servizio di Urologia dell’Ospedale Santa Lucia (Cartagena) e la Seconda Area di Salute di Murcia, Spagna.

Le ricerche hanno dimostrato che i cani sono formidabili nel rilevare il cancro alla prostata, un tipo di malattia molto comune tra gli uomini e che può rivelarsi letale. Come mai?

Grazie al loro o eccellente olfatto, i cani hanno la possibilità di interpretare e individuare odori e ricordarli anche a distanza di vari anni.

Un gruppo di cani venne addestrato per differenziare una serie di odori. Vennero poste delle provette con vari tipi di urina, sia di pazienti sani che di pazienti colpiti dal tumore alla prostata. Ebbene, successivamente, mettendo alla prova i cani con altre nuove provette, furono capaci di riconoscere l’87% dei casi tumorali.

cane-a-passeggio

Possiamo senz’altro parlare di una grande passo in avanti per la scienza, dato che tale utilizzo dei cani può essere fondamentale per rilevare patologie davvero gravi per il genere umano.

I professionisti incaricati dello studio assicurano che continueranno a produrre dati sempre più precisi. In futuro, l’idea è di addestrare differenti gruppi di cani per riconoscere altre tipologia di cancro e via dicendo, con l’obiettivo di salvare il maggior numero di vite umane possibili.

Evidentemente, non è la prima volta che l’uomo sfrutta positivamente le qualità naturali di un animale. Diverse volte, in passato, i cani si sono dimostrati in grado di riconoscere patologie infettive con una precisione quasi totale. Un sistema non invasivo, rapido e sicuro che permetterà, con il tempo, di arrivare fino alla soglia massima di perfezione.

Già sapevamo che il cane è il migliore amico dell’uomo. Ebbene, adesso sappiamo che può anche salvarci la vita.