Perché i cani si mordono la coda?

Quando i cani si mordono la coda è facile vederlo come un gioco innocuo, ma a volte può trattarsi di un problema che va risolto per il bene dell'animale.
Perché i cani si mordono la coda?

Ultimo aggiornamento: 22 settembre, 2021

Quando i cani si mordono la coda, o provano a girarsi su se stessi, le risate e i video sui social si moltiplicano. Questo comportamento non deve essere problematico, ma è importante conoscerne la natura per poter identificare quando sta diventando un disturbo.

In questo articolo potete trovare una descrizione di questo comportamento, chiamato tail chasing in inglese, così come i casi in cui dovreste consultare uno specialista. Se siete interessati a questo argomento o il vostro cane mostra questo comportamento, nelle righe seguenti riceverete le risposte che cercate.

Comportamento naturale

Quando i cani si mordono la coda, non abbiamo sempre a che fare con un comportamento patologico. È il caso dei cuccioli, abituati a rincorrere la coda come un modo per scoprire il proprio corpo attraverso il gioco. Vede solo qualcosa che si muove dietro di lui e cerca di prenderlo.

Se questo comportamento persiste nell’età adulta, potreste averlo rinforzato se il cane percepisce che gli prestate attenzione quando lo fa o se lo ricompensate in qualsiasi altro modo. In questi casi sarà sufficiente ignorare il cane e il comportamento si estinguerà nel tempo.

A volte i tutor rafforzano i comportamenti problematici semplicemente ascoltando il canide.

Perché i cani si mordono la coda?

I cani si mordono la coda: quando preoccuparsi

Escludendo il caso dei cuccioli, un cane adulto che si morde e si rincorre la coda è motivo di attenzione (soprattutto se lo fa in modo ossessivo). Ci sono diverse cause patologiche per cui un cane mostra questo comportamento. Ve le raccontiamo nelle sezioni seguenti.

Problemi di salute fisica

Dolore, prurito e altre sensazioni avverse nell’area sono spesso la causa del cane che si rincorre la coda nel tentativo di alleviarli. I problemi fisici più comuni sono i seguenti:

  • Parassiti esterni: se il cane ha dei parassiti in quella zona (pulci o zecche, per esempio) potrebbe cercare di liberarsene. Il prurito che non scompare gli farà mordicchiare l’area con insistenza.
  • Ferite: una ferita o un corpo estraneo conficcato nella pelle della coda provocherà dolore all’animale e cercherà di leccare la zona.
  • Problemi alla ghiandola perianale: queste ghiandole, situate su entrambi i lati dell’ano, servono a lubrificare le feci quando escono e a inviare informazioni olfattive ad altri cani. Se non sono arrossate, infette o sviluppano altri disturbi, il cane vorrà alleviare il disagio. In queste occasioni è possibile vederlo trascinare l’ano a terra oltre a mordersi la coda.
  • Problemi della pelle: allergie, rogna o funghi sono alcuni dei problemi più tipici quando i cani si mordono la coda, poiché causano prurito e bruciore.
  • Ernia del disco e altri problemi alla colonna vertebrale: patologie di questa natura possono causare dolore o formicolio nelle parti caudali della schiena. Di fronte a queste sensazioni, il cane si gira per cercare di identificare e alleviare la causa del dolore.

Cause comportamentali

Se l’animale è in condizioni di stress, ansia o altre situazioni mentali avverse, è possibile che quello che era un semplice gioco diventi uno stereotipo. Le cause sono diverse e richiedono la stessa attenzione di quelle fisiche:

  • Mancanza di stimolazione: a volte i cani si mordono la coda per alleviare la noia.
  • Solitudine e mancanza di affetto: il rincorrere la coda può essere la proiezione fisica di sentimenti di abbandono e mancanza di socializzazione.
  • Confinamento: nei casi di cani che non escono mai, rincorrere la coda è una forma di catarsi di fronte all’eccesso di energia prodotta dalla mancanza di esercizio e stimolazione. Gli stereotipi sono comportamenti patologici presenti in quasi tutte le specie in condizioni di confinamento.
  • Rinforzo del comportamento e richiamo dell’attenzione: se il cane ha imparato che gli prestate attenzione quando gli viene inseguita la coda, lo farà ogni volta che vorrà ricevere attenzioni.

Cosa fare quando i cani si mordono la coda?

Se pensate che il vostro cane mostri questo comportamento e non sia sano, prima di tutto dovete trovare le cause che lo provocano. La soluzione migliore è andare dal veterinario: la prima cosa da escludere sono le cause fisiche e, se ce ne sono, iniziare le cure del caso.

Se, al contrario, si tratta di un problema psicologico, l’opzione migliore è sempre un educatore canino. Con il suo aiuto, sarete in grado di identificare i fattori di stress che colpiscono il cane e otterrete risorse per correggere tali cause. Come ogni malattia, i disturbi della condotta richiedono attenzione e un processo di guarigione.

Un cane nero si morde la coda.

L’ultimo consiglio è sempre la prevenzione. Una buona alimentazione, sverminazioni e vaccinazioni aggiornate, nonché controlli veterinari periodici sono la migliore soluzione ai futuri problemi comportamentali. Inoltre, la medicina preventiva consente di risparmiare denaro (e fastidi) a lungo termine, dandovi l’opportunità di trascorrere del bel tempo con il vostro cane.

Potrebbe interessarti ...
Accarezzare un cane: in che modo e dove?
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Accarezzare un cane: in che modo e dove?

In questo articolo vi parleremo del modo in cui accarezzare un cane, un fattore molto importante se vi trovate di fronte un animale che non conosce...



  • Elgier, Á. M., Jakovcevic, A., Mustaca, A. E., Bentosela, M., & Barrera, G. (2009). Problemas de comportamiento en los perros domésticos (canis familiaris): aportes de la psicología del aprendizaje. Revista de Psicología18(2), ág-123.
  • Tiira, K., Hakosalo, O., Kareinen, L., Thomas, A., Hielm-Björkman, A., Escriou, C., … & Lohi, H. (2012). Environmental effects on compulsive tail chasing in dogs. PloS one7(7), e41684.