Problemi digestivi nei cani: sintomi, cause e trattamento

17 marzo, 2021
I problemi digestivi nei cani si manifestano in molti modi, ma la diarrea è quasi sempre uno dei primi segni clinici.

I problemi digestivi nei cani sono tri motivi più comuni per cui i loro padroni richiedono la consulenza di un veterinario. Si stima che quasi il 30% dei cani vengano portati dal veterinario necessitino di cure perché soffrono di diarrea.

La funzionalità del sistema intestinale nei cani può fallire su 4 fronti molto diversi, ma ampiamente correlati: digestione, assorbimento dei nutrienti, movimento del cibo attraverso il tubo digerente ed eliminazione delle feci. Un cane può presentare problemi in una qualsiasi di queste fasi, a seconda dell’agente eziologico.

Ecco tutto ciò che dovete sapere sui problemi digestivi nei cani. Sebbene sia vero che la diarrea è il sintomo principale di molte malattie, non tutte si manifestano allo stesso modo.

I problemi digestivi più comuni nei cani

Come abbiamo accennato, non tutte le malattie dell’apparato digerente nei cani si manifestano allo stesso modo. Pertanto, nelle righe seguenti presentiamo le peculiarità dei più comuni.

1. Colite

L’intestino crasso degli animali è essenziale per l’equilibrio idrico ed elettrolitico del loro corpo. Inoltre, ha una parte fondamentale nell’assorbimento dei nutrienti e nella formazione delle feci. Per questo motivo, quando il colon dei cani – la parte finale dell’intestino crasso – si infiamma, il riassorbimento dell’acqua viene meno e si verifica la diarrea.

La colite può essere acuta o cronica, ma spesso non ha un agente eziologico specifico. Nella maggior parte dei casi si sospettano infezioni batteriche, parassiti, traumi fisici al tratto intestinale o allergie. In generale, il trattamento è sui sintomi, ma alcune condizioni sono croniche e non hanno cura.

Mal di stomaco nei cani.

2. Costipazione, tra i problemi digestivi più comuni nei cani

La stitichezza nei cani è considerata tale quando il cane non è in grado di espellere le feci per 5 giorni o più. Più a lungo le feci rimangono nell’intestino del cane, più si induriranno e asciugheranno, facendo diventare il compito di defecare sempre più difficile.

La stitichezza lieve può essere causata da una mancanza di acqua nella dieta, un’assenza di fibre nel mangime o una carenza di nutrienti generalizzata nel cibo del cane. In ogni caso, i sintomi gravi derivano da ostruzioni fisiche – l’animale ingoia un oggetto solido -, costrizioni intestinali o problemi neuromuscolari.

Se la stitichezza dura a lungo, la vita del cane potrebbe essere in serio pericolo.

3. Gastrite

La gastrite è un’infiammazione acuta o cronica dello stomaco del cane. È uno dei problemi digestivi più comuni nei cani, poiché di solito deriva da cibo avariato, infezioni batteriche, parassiti e avvelenamenti.

In situazioni normali, la mucosa dello stomaco è la prima barriera di difesa dell’animale quindi, quando fallisce, di solito compaiono diarrea, perdita di appetito, debolezza e dolore addominale. In casi prolungati, il cane può vomitare regolarmente.

4. Tumori nel tratto gastrointestinale

Sfortunatamente, neanche i cani sono immuni dal cancro. In ogni caso, questo evento clinico è molto raro, poiché il cancro allo stomaco rappresenta meno dell’1% delle neoplasie maligne nei cani. Inoltre, queste patologie di solito compaiono quando il cane ha già un’età piuttosto avanzata, tra i 6 ei 9 anni.

I cani con tumori nel tratto gastrointestinale possono mostrare feci sanguinolente, difficoltà a defecare, dolore addominale e persino una massa tumorale palpabile al tatto. A seconda del tipo di tumore, le possibilità di guarigione possono essere molto elevate o quasi nulle.

Sintomi generali dei problemi digestivi più comuni nei cani

Abbiamo fatto un tour di alcune delle più importanti patologie dell’apparato digerente nei cani. Anche così, troviamo particolarmente interessante evidenziare una serie di sintomi comuni alla maggior parte di esse, in modo che siate in grado di rilevare eventuali problemi in modo rapido ed efficace. Date un’occhiata al seguente elenco di segni clinici:

  • Dolore addominale e fastidio nella zona della pancia.
  • Vomito: se il vomito include sangue, è necessario andare urgentemente dal veterinario. Il sangue può provenire dalle gengive, dal sistema respiratorio o dal sistema gastrointestinale, ma di solito è indicativo di un quadro clinico grave.
  • Diarrea: come abbiamo detto, patologie come la colite, la gastrite e le malattie infettive si manifestano con la diarrea. Quando la permeabilità della mucosa intestinale viene modificata, l’assorbimento dell’acqua non viene eseguito bene.
  • Costipazione prolungata
  • Apatia generalizzata, perdita di peso e mancanza di appetito.
Un cane che vomita.

Questione di calma e attenzione

Come negli esseri umani, a volte il corpo dei cani risponde negativamente quando consumano un cibo cattivo. Per questo motivo, vomito e diarrea acuta possono comparire in modo episodico semplicemente a causa di qualcosa che il cane ha mangiato, senza che ci sia bisogno di preoccuparsi.

Ma se questi sintomi si verificano in modo continuo o particolarmente intenso, bisogna andare dal veterinario rapidamente. Molti problemi digestivi nei cani si risolvono da soli nel giro di poche ore, ma altri possono porre fine alla vita dell’animale se non affrontati con un trattamento adeguato.

  • Webb, C., & Twedt, D. C. (2003). Canine gastritis. The Veterinary Clinics of North America. Small Animal Practice, 33(5), 969.
  • Rakha, G. M., Abdl-Haleem, M. M., Farghali, H. A., & Abdel-Saeed, H. (2015). Prevalence of common canine digestive problems compared with other health problems in teaching veterinary hospital, Faculty of Veterinary Medicine, Cairo University, Egypt. Veterinary world, 8(3), 403.