I rischi dei collari antiparassitari per gatti

11 novembre, 2015
 

Se c’è una cosa che odiamo dell’estate è l’enorme quantità di insetti fastidiosi di ogni tipo che ci accompagnano durante tutta la stagione calda.

Vittime predilette delle zanzare, le proviamo tutte per difenderci dalle loro punture, in alcuni casi con metodi che hanno una base scientifica, in altri invece con rimedi più che altro dettati dalla tradizione.

Anche i nostri animali hanno lo stesso problema ed è per questo che cerchiamo anche per loro il rimedio più efficace per evitare che vengano punti dagli insetti. Il metodo di sicuro più diffuso è, senza dubbio, il collare antiparassitario; tuttavia oggi in questo articolo vi vogliamo parlare dei rischi che il suo uso può comportare, non solo per il vostro animale.

I collari antiparassitari per gatti

gatto-al-guinzaglio

I collari antiparassitari per gatti sono sul mercato ormai da molti anni, durante i quali sono usciti nuovi prodotti come ad esempio spray e pipette.

I collari hanno avuto un gran successo soprattutto grazie alla loro efficacia e anche perché garantiscono una protezione duratura, in alcuni casi fino a sei mesi.

Anche l’aspetto economico ha favorito la sua diffusione: si tratta infatti di un prodotto che costa relativamente poco. Eppure, anche se a prima vista questa opzione sembrerebbe la migliore per proteggere i gatti da zanzare e parassiti, potrebbe in realtà non essere la soluzioni più adeguata: vediamo perché.

 

I rischi dei collari antiparassitari per gatti

Ecco alcuni dei problemi che potrebbero derivare dall’uso di collari antiparassitari per gatti.

Incidenti dovuti al tentativo di togliersi il collare

I gatti non amano portare niente addosso, perciò è molto probabile che, quando cercherete di metterglielo, il vostro micio non solo opponga resistenza: una volta messo, potrebbe cercare disperatamente di toglierselo rischiando di strozzarsi.

Attenzione ai denti…

Alcuni gatti, soprattutto cuccioli, hanno persino perso i denti, nel tentativo di strappare il collare. Questo dovrebbe darvi da pensare: se il vostro gatto perdesse i denti in questo modo, dovrebbe affrontare una vita piena di problemi.

…e alle alture

Un gatto munito di collare può correre anche il rischio di rimanere agganciato ad alcune sporgenze presenti nella casa: se si tratta poi di sporgenze situate ad una certa altezza il rischio diventa mortale, dal momento che potrebbe restare impiccato.

Allergie

Non dimenticate che, attraverso il collare, il collo del vostro gatto, e quindi la sua pelle, entra in contatto costante e permanente con certi prodotti chimici: anche se questi collari antiparassitari sono sempre testati a dovere, non si può escludere con assoluta certezza che il vostro gatto possa soffrire una crisi allergica con conseguenza gravi.

Avvelenamento

Certi componenti dei collari antiparassitari per gatti possono risultare altamente nocivi per il vostro amico peloso, al pari di un veleno: questo avvelenamento potrebbe provocare sintomi come nausea, vomito e diarrea o, in alcuni casi, addirittura la morte.

 

Malattie

Proprio le sostanze tossiche di cui abbiamo appena parlato potrebbero causare gravi sequele e provocare danni irreversibili al sistema nervoso o al fegato del vostro gatto, se non addirittura sfociare in un cancro.

Pelle

Anche la pelle e il pelo del vostro gatto può essere danneggiata e anche se non si tratta di problemi così gravi come i precedenti, non vanno comunque sottovalutati. Questi collari antiparassitari infatti posso causare irritazione o provocare delle piaghe o delle ferite di diversa importanza, sopratutto se il collare non è stato allacciato nel modo giusto.

Inoltre la continua frizione contro il pelo e i numerosi tentativi dell’animale di togliersi il collare potrebbero provocare la perdita di pelo nella zona del collo.

Collari antiparassitari per gatti e bambini

gatto-albero

L’amore per il vostro animale da compagnia è indiscutibile, ma ancora di più lo è quello verso i vostri figli: non dimenticate che i collari antiparassitari per gatti possono rappresentare un pericolo per i piccoli di casa.

L’organismo dei bambini, infatti, non è ancora completamente maturo, perciò non è in grado di metabolizzare certi tipi di sostanze come lo farebbe invece un organismo adulto: per queste ragioni le sostanze tossiche presenti nei collari antiparassitari per gatti possono essere molto dannose per un bambino.

 

Non dimenticate che più il bimbo è piccolo, maggiore è la probabilità che tocchi questo articolo o, peggio ancora, che so lo metta in bocca.

Per questo motivo, se sotto lo stesso tetto convivono animali e bambini, dovreste chiedervi seriamente se i collari antiparassitari sono davvero la scelta migliore: una scelta avventata infatti può pesare per il resto della vita.