Il ritorno a casa dalla pensione per cani

Il ritorno a casa dalla pensione per cani

Ultimo aggiornamento: 06 febbraio, 2018

Alcuni cani di solito reagiscono in modo diverso quando ritornano dalle vacanze. In alcuni casi possono apparire emotivamente tristi, scoraggiati e con poca energia. O anche mantenere atteggiamenti difensivi. È molto importante sapere come riconoscere questi cambiamenti al ritorno a casa dalla pensione per cani.

Le vacanze producono cambiamenti alla normale routine e abitudini del vostro animale domestico. La lontananza dal padrone, luoghi, odori diversi e persone nuove, camminate più lunghe… Il ritorno a casa dopo le vacanze non è stressante solo per le persone. Anche il vostro cane può soffrirne.

Avete sicuramente notato anche voi, quando tornate a casa dopo una settimana di relax fuori, piccolo malori, frutto del rapido riadattamento alla realtà. Questo fatto può manifestarsi con sintomi di depressione o ansia a cui, evidentemente, nemmeno gli animali sono immuni.

Quella che spesso viene indicata come ansia da separazione, è un sintomo abbastanza comune nei cani, di ritorno dalle vacanze. Inoltre, nell’animale si possono osservare l’aumento di aggressività, irritabilità e malinconia. Per poter affrontare tali problemi, e superarli, dovrete armarvi di pazienza e seguire una serie di consigli che vi mostreremo in questo articolo.

Ritorno a casa dalla pensione per cani: cambiamenti nel comportamento

Le vacanze sono un periodo di pieno godimento e divertimento, per tutti. La noiosa e stancante routine evapora dinanzi alla possibilità di divertisti senza pensare a nulla. Proprio per questo motivo, il ritorno alla ‘triste realtà’ può essere assai traumatico. Questi sono i cambiamenti comportamentali più frequenti in un cane che torna a casa dopo essere stato in una pensione:

cane seduto davanti ad una porta rossa

  • Cambiamenti nelle abitudini igieniche: il cane non ricorderà quando fare i suoi bisogni, o dove. È probabile che sporchi la casa o l’appartamento. Per questo motivo, è necessario insegnargli di nuovo le abitudini igieniche dimenticate durante le vacanze.
  • Richiesta di attenzione costante: alcuni cani possono finire per essere viziati nella residenza estiva. Una volta tornato a casa, è normale che cerchi di attirare maggiormente l’attenzione.
  • Energie in eccesso: nelle pensioni per cani, gli animali vengono tenuti attivi con moltissime attività diverse. Terminata la pausa estiva, il cane accetterà poco volentieri di ridurre la quantità di esercizio a cui è stato abituato.
  • Tristezza e demotivazione: dopo aver bruciato energie e aver passato giornate intere a giocare e correre all’aria aperta, e con altri cani, vedersi chiuso in casa per molte ore potrebbe creare una certa depressione al vostro amico a quattro zampe.
  • Difficoltà a rimanere da solo a casa: quello che una volta era semplice, ora è quasi impossibile. Il cane non vuole più stare da solo a casa, nemmeno per un paio d’ore. Abbaierà, lamentandosi spesso, acquisendo comportamenti assai capricciosi.
  • Aggressività: l’animale può comportarsi in modo aggressivo, se scontento della situazione. La separazione del padrone, la mancanza di spazio e l’accumulo di energia in eccesso, potrebbero produrre comportamenti distruttivi.

Altre conseguenze del ritorno dalla residenza del cane

Oltre a questi cambiamenti comportamentali, il cane può anche mostrare alti e bassi di umore. Non dormirà bene durante la notte, mangerà meno del solito e avrà poca voglia di uscire fuori. Se questi atteggiamenti vengono mantenuti per più di due settimane, sarà necessario portare l’animale da un veterinario.

Quello che sembra solo una semplice vacanza, può portare a diverse conseguenze. Gli animali sono come i bambini, hanno bisogno di tempo e pazienza per adattarsi alle nuove abitudini e recuperare quelle dimenticate, necessarie alla convivenza in casa.

Sarà necessario avere molta delicatezza e comprensione, per poter riuscire a far adattare nuovamente il vostro amico alle sue abitudini domestiche.

Alcuni consigli utili

  • È importante che al ritorno dalla pensioni per cani, non lasciate troppo solo l’animale. Dedicategli tempo e fategli compagnia.
  • Sarà doveroso portarlo a spasso e aumentare leggermente le dosi di esercizio e allenamento. Tanto esercizio fisico aiuterà a rilasciare endorfina: “l’ormone della felicità”.
  • La pazienza sarà un fattore essenziale per riadattare l’animale alle sue vecchie abitudini.
  • I cambiamenti sperimentati dal cane possono essere lievi o profondi. Se dopo due settimane non avete ripreso il controllo della situazione, chiedete consiglio al veterinario.

Pazienza e adattamento graduale alla normalità

Il ritorno a casa dalla pensione canina può generare ansia e scoraggiamento nei vostri animali domestici. È necessario ripristinare, poco a poco, le vecchie abitudini della vita quotidiana. Dopo alcuni giorni, tutto tornerà alla normalità, come se nulla fosse accaduto.

cagnolino in una gabbia

Ma esistono anche molti fattori positivi nel ritorno a casa dalla pensione. All’animale possono essere insegnate nuove abitudini, anche migliori di quelle precedenti. Sarà come ricominciare tutto da capo. È un’opportunità unica per dar vita a comportamenti ancora più corretti e sani.

Potrebbe interessarti ...
5 consigli per lasciare il cane in una pensione
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
5 consigli per lasciare il cane in una pensione

Se non sapete come muovervi né cosa fare per poter lasciare il cane in una pensione, in questo articolo vi daremo 5 consigli utili da seguire sempr...