Rossore e gonfiore agli occhi nei cani: cause e rimedi

Rossore e gonfiore agli occhi nei cani possono essere sintomi di diversi problemi e patologie che, se non curati per tempo, possono portare il vostro cane alla cecità.
Rossore e gonfiore agli occhi nei cani: cause e rimedi

Ultimo aggiornamento: 14 luglio, 2021

Gli occhi degli altri mammiferi sono abbastanza simili a quelli della specie umana in termini di morfologia. Per questo stesso motivo, altri esseri viventi sviluppano problemi agli occhi simili a quelli dell’Homo sapiens, come cataratta, glaucoma, congiuntivite e altre patologie. In questo articolo parleremo delle possibili cause di rossore e gonfiore agli occhi nei cani, e degli eventuali rimedi.

Dal trauma diretto all’infiammazione della congiuntiva, molte condizioni possono compromettere l’integrità dell’ambiente oculare canino. Alcuni di questi sono aneddotici e facili da affrontare, mentre altri possono scatenare addirittura la cecità irreversibile.

Rossore e gonfiore agli occhi nei cani: cause e rimedi

Congiuntivite

Il termine congiuntivite fa riferimento all’infiammazione della congiuntiva, una membrana mucosa che riveste la sfera oculare ed è coinvolta nella produzione delle lacrime e in vari processi immunologici. Quando un fattore di stress endogeno o esogeno colpisce questa struttura, le membrane connettivali appaiono rosse e gonfie.

Il cane con congiuntivite avrà uno o entrambi gli occhi gonfi, arrossati e probabilmente presenterà scariche purulente nel dotto lacrimale. È anche probabile che sbatta le palpebre eccessivamente e sviluppi moccio, tosse e secrezione nasale. All’interno di questo quadro clinico, si possono distinguere ulteriori varianti:

Congiuntivite virale

Alcuni virus come il cimurro (virus del cimurro canino) sono in grado di causare la congiuntivite nei cani. Oltre a questo quadro, può manifestarsi anche con ulcere corneali, edema corneale (occhio azzurro), cheratite secca e molti altri sintomi al di fuori degli occhi, ad esempio nell’apparato digerente, nella pelle e nell’apparato respiratorio.

I casi virali di solito non hanno un trattamento specifico. È sufficiente ridurre farmacologicamente i sintomi dell’animale e sperare che solo lui possa combattere la condizione. 

Congiuntivite batterica

Come indicano gli studi, fino al 40% dei cani è portatore di specie batteriche nel proprio ambiente oculare, sebbene non presentino segni clinici. La maggior parte dei casi di congiuntivite batterica canina è causata da microrganismi del genere Streptococcus e Staphylococcus e, nonostante sia un’infezione rara, si diffonde molto rapidamente.

In questi casi esistono trattamenti standardizzati. Vengono comunemente prescritti gentamicina, tobramicina, cloramfenicolo, ossitetraciclina, ciprofloxacina o unguenti con triplo antibiotico e soluzioni oftalmiche. A volte è necessario aggiungere all’approccio clinico anche gocce e unguenti antinfiammatori.

Rossore e gonfiore agli occhi per congiuntivite autoimmune

Rossore e gonfiore agli occhi nei cani potrebbero essere sintomi della congiuntivite autoimmune, cioè derivante dal malfunzionamento delle cellule immunitarie e di altri meccanismi protettivi. Una delle sue varianti più interessanti è il tipo di plasmacellula. In questi casi, le cellule del sangue si infiltrano nell’ambiente oculare e lo attaccano.

Questa condizione si verifica principalmente nei pastori tedeschi.

Rossore e gonfiore agli occhi nei cani: cause e rimedi

Corpi estranei

I cani possono facilmente subire danni alla cornea e all’ambiente oculare a causa della presenza di un corpo estraneo. Trascorrono gran parte delle loro passeggiate annusando e avvicinandosi al suolo, quindi il loro apparato oculare è abbastanza esposto all’ingresso di materiale esterno dall’ambiente. 

Se rimane qualcosa incastrato, il cane può presentare rossore e gonfiore agli occhi, lacrimazione eccessiva e prurito evidente. Il portale veterinario Lort Smith spiega come agire in una situazione del genere:

  1. Sciacquate l’occhio del cane con una soluzione oculare specifica o con semplice acqua, sempre utilizzando una siringa a bocca larga.
  2. Se l’oggetto non va via, usate gel specifici per cani a base di acqua sterile, e poi provate a risciacquare. Usate una torcia per verificare di essere effettivamente riuscito a sbarazzarvi dell’elemento fastidioso.
  3. Se il cane presenta ancora rossore e gonfiore agli occhi, mettetegli un collare elisabettiano. È necessario che l’ambiente oculare non venga ulteriormente danneggiato dalle sue zampe.
  4. Cercate immediatamente un aiuto veterinario. 

Glaucoma

Sia nell’uomo che nel cane, il glaucoma è caratterizzato da un aumento della pressione intraoculare (IOP). In questi casi l’occhio non è in grado di drenare adeguatamente i liquidi, che quindi si accumulano in determinate zone e si esercitano delle pressioni su strutture essenziali per la vista. Con il tempo, il nervo ottico può arrivare a danneggiarsi in modo irreversibile. 

Un cane con glaucoma mostrerà un occhio rosso, gonfio e vitreo, come se fosse stata posta una piastra opaca sulla sua cornea. Gli antidolorifici e i farmaci che promuovono la secrezione oculare dovrebbero essere prescritti il prima possibile, perché non agendo rapidamente, il cane rischia di diventare cieco in modo irreversibile.

Uveite

A differenza della congiuntivite, in cui la congiuntiva si infiamma, in questo caso si verifica un’infiammazione dell’uvea, lo strato intermedio dell’occhio. A sua volta, questa complessa struttura è costituita dall’iride, dal corpo ciliare e dalla coroide. Una o più parti di questo sistema possono essere interessate dall’uveite.

Come la congiuntivite, questa condizione può essere causata da vari agenti eziologici. Qui di seguito vi riportiamo brevemente alcuni dei più importanti in base al suo luogo di origine.

Uveite esogena

La causa è al di fuori del sistema oculare del cane. Questa categoria include l’infiammazione dell’uvea dovuta a un colpo diretto all’occhio e le ulcerazioni corneali, dovute alla presenza di un corpo estraneo o ad un’altra causa.

Uveite endogena

La causa è all’interno del sistema biologico del cane. La patologia può essersi sviluppata all’interno dell’occhio o, altrimenti, avere avuto origine in un altro organo e manifestatasi in un modo o nell’altro nell’ambiente oculare. Alcuni agenti virali e batterici che abbiamo già esaminato possono causare uveite endogena.

A seconda dell’agente eziologico, l’approccio clinico varierà notevolmente. Dagli antibiotici agli antinfiammatori, questa condizione può essere affrontata in molti modi.

Rossore e gonfiore agli occhi nei cani per trauma diretto

Il vostro cane potrebbe presentare rossore e gonfiore agli occhi semplicemente perché ha urtato contro qualcosa proprio in quell’area. Come indicato dai portali medici, l’infiammazione nei vertebrati mira a isolare il tessuto danneggiato e ripararlo il più possibile, quindi è comune che questo segno clinico compaia dopo un forte infortunio. 

A seguito di una risposta infiammatoria in quasi tutti i tessuti, sono previsti i seguenti risultati:

  1. Risoluzione dello stress tissutale con ritorno alla normale funzionalità.
  2. Suppurazione con formazione di ascessi.
  3. Gonfiore con rigenerazione di tessuto specializzato o fibroso. Ciò si traduce nelle famose cicatrici.
  4. Persistenza del danno, che favorisce il passaggio ad una condizione cronica.

A seconda della forza del colpo e dell’agente eziologico, potrebbe essere necessario un trattamento veterinario a breve o lungo termine. Tuttavia, se il vostro cane ha un occhio rosso e gonfio dopo un infortunio e questo sintomo non si risolve in poche ore, non esitate a recarvi dal veterinario.

Ectropion

L’ectropion è una malattia canina in cui la palpebra tende a spostarsi verso l’esterno, esponendo le strutture interne dell’occhio. Questa conformazione patologica favorisce le infezioni nell’occhio affetto, poiché batteri e altri parassiti possono più facilmente entrare in contatto con la mucosa oculare.

Entropion

In questo caso si ha un’inversione dei bordi della palpebra verso l’interno dell’occhio. Questo fa sì che le ciglia sfreghino contro la cornea, favorendo la comparsa di ulcere corneali, arrossamento, dolore e graduale perdita della vista. Nei quadri clinici più gravi è necessario un intervento chirurgico immediato per poter risolvere il problema.

Un cane con un occhio rosso e gonfio.

Per concludere, in questa sede vi abbiamo presentato alcune cause per cui il vostro cane potrebbe presentare rossore e gonfiore agli occhi, ma non sono tutte. Se avete dei dubbi o notate la comparsa dei suddetti segni clinici, non esitate a recarvi prontamente dal veterinario. Per mantenere la salute visiva del vostro cane, ogni secondo di azione è importante.

Potrebbe interessarti ...
Perché il mio cane dorme con gli occhi aperti?
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Perché il mio cane dorme con gli occhi aperti?

Se il tuo cane dorme con gli occhi aperti, è perché sta dormendo profondamente. In ogni caso, questo comportamento deve essere osservato.



  • Prado, M. R., Rocha, M. F., Brito, É. H., Girão, M. D., Monteiro, A. J., Teixeira, M. F., & Sidrim, J. J. (2005). Survey of bacterial microorganisms in the conjunctival sac of clinically normal dogs and dogs with ulcerative keratitis in Fortaleza, Ceará, Brazil. Veterinary ophthalmology8(1), 33-37.
  • Foreign body in the eye of dogs, Lort Smith. Recogido a 9 de julio en https://lortsmith.com/need-help-now/dog/injury-trauma/foreign-body-in-the-eye-in-dogs/#:~:text=Flush%20the%20eye%20with%20a,the%20foreign%20body%20is%20removed.
  • Violette, N. P., & Ledbetter, E. C. (2019). Lipemic uveitis and its etiologies in dogs: 75 cases. Veterinary ophthalmology, 22(5), 577-583.
  • Mimura, T., Noma, H., & Mizota, A. (2019). Specific Dog Allergen Immunoglobulin G Antibodies in Patients with Allergic Conjunctivitis. The Open Ophthalmology Journal, 13(1).