Rowdy, il cane che ha conquistato le reti sociali

27 giugno, 2017

Rowdy è un cane assolutamente normale, tranne per un piccolo dettaglio. Pur essendo un labrador nero, ha due macchie bianche intorno agli occhi, causate dalla malattia della vitiligine. E questa sua caratteristica non è passata inosservata. Grazie alle reti sociali, il musetto particolare di Rowdy è diventato un vero fenomeno virale, permettendo di aumentare l’informazione su questa strana malattia cronica che colpisce la pelle.

Ecco come Rowdy è diventato una stella di Internet

Ecco Rowdy, il cane che ha conquistato le reti sociali
Fonte: white_eyed_rowdy Instagram

Fino a due anni fa, il pelo di Rowdy era completamente nero. Quasi improvvisamente, cominciarono ad apparire sul suo volto due macchie bianche, proprio intorno agli occhi. E  continuavano a crescere.

Dopo aver chiesto un parere medico a diversi veterinari, il suo padrone ha scoperto la causa di questo strano fenomeno. Rowdy soffre di vitiligine, una condizione che, anche se senza comportare gravi conseguenze, provoca la depigmentazione del manto o della pelle (negli esseri umani).

Il fatto è che la zona interessata dalla malattia è davvero singolare. Il nuovo volto del nostro amico a quattro zampe ha contribuito a farlo diventare un vero e proprio fenomeno virale su Internet. Qualcuno è arrivato a pensare che il contorno degli occhi gli fosse stato dipinto, apposta, per attirare l’attenzione.

Questa è la storia di Rowdy, il labrador nero divenuto una stella di Internet per via della vitiligine attorno agli occhi. Non si tratta però di una trovata pubblicitaria per far guadagnare soldi grazie ai suoi problemi. Al contrario, il musetto di questo simpatico cane serve oggi per sensibilizzare le persone su questa malattia che colpisce circa l’1% della popolazione mondiale.

Grazie a Rowdy si parla di vitiligine

Nessuno può rimanere indifferente dinanzi alle foto di Rowdy e, difatti, il popolo delle reti sociali ha contribuito con commenti e condivisioni a renderlo davvero famoso. Una buona notizia per chi lavora per contrastare e curare la vitiligine, di cui non parla quasi nessuno.

Un modo simpatico per rendere tutti consapevoli della presenza di questa depigmentazione che colpisce persone con la pelle scura e spesso, purtroppo, anche i bambini.

Per il momento, la vitiligine non può essere curata. Va detto che, ad ogni modo, non causa problemi fisici a coloro che ne soffrono. Certo, le zone colpite sono più sensibili se esposte al sole. Semmai, per gli umani, si tratta di un problema di tipo estetico, che può influire negativamente a livello psicologico e di socializzazione.

Conosciamo meglio Rowdy

Questo bellissimo Labrador nero ha già 14 anni, qualche acciacco dovuto all’età, ma è circondato sempre dal grande amore della sua famiglia, gli Umberhower. Vive in Canby, una città nello stato dell’Oregon (Stati Uniti) assieme ai suoi proprietari. Ma la sua fama ormai ha raggiunto ogni angolo del pianeta.

Potrete trovare foto e video di Rowdy su innumerevoli reti sociali come Instagram, Facebook, Twitter, Youtube, oltre che sul suo sito ufficiale. Ogni giorno vengono pubblicati aggiornamenti sulle sue avventure.

Insomma, è probabilmente oggi l’ambasciatore più famoso e amato della Vitiligine Research Foundation of America (AVRF).

Razze di cani inclini a soffrire di questa malattia

La vitiligine si presenta nel momento in cui l’organismo inizia a produrre anticorpi contro le cellule che producono i pigmenti della pelle. Una patologia che interessa diverse razze di cani, alcune più di altre. Per esempio:

  • Doberman
  • Pastore Tedesco
  • Pastore Belga
  • Rotweiler
  • Alaskan Malamute
  • Golden Retriever
  • Siberian Husky
  • Labrador Giallo

Maggiori informazioni sulla vitiligine nei cani

Già abbiamo spiegato che la malattia provoca semplicemente una decolorazione, senza dolore né altri sintomi gravi. L’effetto visivo più evidente, dovuto alla decolorazione, colpisce maggiormente queste zone:

  • naso
  • labbra
  • faccia
  • l’interno della bocca
  • la parte inferiore delle gambe.

Le cause della vitiligine sono ancora sconosciute. Si tratterebbe, comunque, di una malattia autoimmune che può colpire animali o esseri umani.

Ecco Rowdy, il cane che ha conquistato le reti sociali

Gli animali ci aiutano sempre

Il modo in cui Rowdy vive, gioca e dimostra la sua felicità, è il miglior aiuto per le persone che soffrono di vitiligine. Le aiuta a capire che l’estetica non importa e che si può vivere normalmente ed essere allegri e felici come prima.

Un altra prova di quanto gli animali riescano a dare l’esempio ai più evoluti homo sapiens. Non sempre, purtroppo, restituiamo questo tipo di generosità.

Non bisogna mai dimenticare il loro ruolo sulla Terra e ogni uomo deve contribuire per la loro salvaguardia e protezione. Contro ogni tipo di abuso o violenza.

Fonte delle foto: Instagram Account: white_eyed_rowdy

Kilde til bildene: Instagram-konto: white_eyed_rowdy